Come l'acqua che scorre

Tre racconti

Voto medio di 526
| 59 contributi totali di cui 47 recensioni , 12 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
rabbit
Ha scritto il 05/03/17

traduzione maria caronia

- Anna, soror...
- Un uomo scuro
- Una bella mattina

Enrico Sapienza
Ha scritto il 05/03/17
SPOILER ALERT
Amore senza pentimento
Non trovo che questo testo sia imprescindibile, comunque è molto piacevole. Il fascino del passato e l'accuratezza con cui è riproposto, sia nelle ambientazioni sia nella forma mentis dei personaggi, è la cifra della Yourcenar. Di "Anna, soror...", i...Continua
Cerendira
Ha scritto il 14/11/16
...
Ho sempre guardato con diffidenza questa scrittrice, le sue memorie di Adriano le ho prese e lasciate non so quante volte (sicuramente il limite è mio perchè tanti convengono che sia un libro eccezionale). Ho cercato allora di approcciare la Yourcena...Continua
Daria49
Ha scritto il 13/08/16

Tre racconti in cui l'A. sembra voler dire che solo sulla superficie si racchiude il significato del profondo...

Sibal
Ha scritto il 12/04/16
Speravo di appassionarmi a questi tre racconti della Yourcenar come mi era capitato, in passato, con il bellissimo Alexis. Così non è stato. Se escludo il primo racconto Anna Soror, storia di un amore incestuoso tra due fratelli ambientato nel Cinque...Continua

Kill them all
Ha scritto il Sep 25, 2012, 19:42
Quella strana condizione che è quella dell'intera esistenza,in cui tutto fluisce come l'acqua che scorre,ma in cui,solo i fatti che hanno contato,invece di depositarsi al fondo,emergono alla superficie e raggiungiono con noi il mare.
Pag. 210
Kill them all
Ha scritto il Sep 25, 2012, 19:40
E pensava che ogni creatura umana entra senza saperlo nei sogni amorosi di quelli che la incontrano o la circondano e che,nonostante l'oscurità o la miseria,l'età o la bruttezza di chi desidera da un lato,e la timidezza o il pudore dell'oggetto desid...Continua
Pag. 168
Kill them all
Ha scritto il Sep 25, 2012, 19:36
Gli sembrava che la consuetudine,più che la natura,segnasse le differenze che noi stabiliamo tra i ceti,le abitudini e le conoscenze acquisite sin dall'infanzia,o i diversi modi di pregare ciò che chiamiamo Dio. Anche le età,i sessi,e persino le razz...Continua
Pag. 165
Alibi
Ha scritto il Dec 09, 2009, 14:28
Altre volte il vuoto notturno era terribile.
Pag. 162
Alibi
Ha scritto il Dec 09, 2009, 14:27
Allora il tempo cessò di esistere. Era come se fossero state cancellate le cifre di un quadrante e il quadrante stesso impallidisse come la luna nel cielo in pieno giorno. [...] Il sole si alzava, poi tramontava in un punto appena diverso dal giorno...Continua
Pag. 161

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi