Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Come si sbriciola un biscotto?

Affascinanti storie di chimica del quotidiano

By Joe Schwarcz

(213)

| Paperback | 9788830421134

Like Come si sbriciola un biscotto? ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

La chimica è la protagonista di questo godibilissimo libro del professorSchwarcz. Il punto di partenza è una nutrita serie di domande che a chiunquepuò essere capitato di porsi, tra cui quella da cui deriva il titolo del libro(perché i biscotti si sb Continue

La chimica è la protagonista di questo godibilissimo libro del professorSchwarcz. Il punto di partenza è una nutrita serie di domande che a chiunquepuò essere capitato di porsi, tra cui quella da cui deriva il titolo del libro(perché i biscotti si sbriciolano facilmente?) e molte altre che danno luogo aspiegazioni vivaci e comprensibili, conducendo il lettore a riflettere sunumerosi fatti della vita quotidiana - legati in particolar modo alla nostrasalute - e a comprenderli dal punto di vista scientifico. Joe Schwarcz insegnachimica alla McGill University di Montreal ed è molto conosciuto in Canadagrazie alla sua opera di divulgazione scientifica, per la quale è statopremiato dalla American Chemistry Society.

36 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Non tutti sanno che

    Un libro carino, forse da qualcosa di più di tre stelle. Un insieme abbastanza slegato di curiosità, aneddoti e false credenze demistificate che riguardano la chimica. Il difetto che gli ho trovato è che tutti gli argomenti trattati, che sono davvero ...(continue)

    Un libro carino, forse da qualcosa di più di tre stelle. Un insieme abbastanza slegato di curiosità, aneddoti e false credenze demistificate che riguardano la chimica. Il difetto che gli ho trovato è che tutti gli argomenti trattati, che sono davvero tanti, non vengono assolutamente approfonditi ma vengono semplicemente accennati per tre o quattro pagine; mi viene in mente la rubrica “non tutti sanno che” della Settimana enigmistica. In realtà, tutti questi capitoli, starebbero benissimo come articoli della rubrica scientifica di un quotidiano o di un settimanale di attualità ma per un libro di divulgazione li trovo un po’ troppo superficiali. Segue un po’ quella che secondo me è la moda dei documentari statunitensi (e purtroppo ormai da anni anche di quelli europei) di accennare mille cose diverse senza soffermarcisi altrimenti le persone si annoiano; un mordi e fuggi scientifico. Si potrebbe ribattere che per chi non ne sa niente di chimica, o di argomenti scientifici in generale, l’approfondimento potrebbe essere incomprensibile, ma non sono assolutamente d’accordo su questo: ho provato a far leggere un paio di libri di Dario Bressanini (divulgatore scientifico e demistificatore di mode e leggende metropolitane che riguardano la chimica, vedere il suo interessantissimo blog: http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubbl… ) ad una mia amica che conosce la chimica, e le materie scientifiche in generale, meno di quanto io conosca il marziano antico. Non speravo nemmeno di ottenere un tale risultato: i libri le sono sembrati comprensibilissimi, molto interessanti ed ha smesso di credere alle mille magie/superstizioni di moda ora (omeopatia, ogm, biodinamica, glutammato, ecc).
    Approfondire si può (e si deve, secondo me).

    Is this helpful?

    Sergio Perkunas said on Jun 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Praticamente è la rubrica dei consigli della nonna, solo che la nonna è un chimico. In sé sarebbe anche carino ma i vari * consigli * sono raggruppati senza filo logico, esposti senza mordente e tradotti in maniera approssimativa. Alla fine quel che ...(continue)

    Praticamente è la rubrica dei consigli della nonna, solo che la nonna è un chimico. In sé sarebbe anche carino ma i vari * consigli * sono raggruppati senza filo logico, esposti senza mordente e tradotti in maniera approssimativa. Alla fine quel che si sbriciola è solo l'interesse.

    Is this helpful?

    Puppodums said on Nov 13, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi aspettavo molto di più. Una chiacchierata con qualche curiosità storica e chimica, ma non mi pare proprio un libro da perderci la testa. Alcune informazioni su prodotti smacchiatori americani sono assolutamente inutili (al limite del: che ce l'ave ...(continue)

    Mi aspettavo molto di più. Una chiacchierata con qualche curiosità storica e chimica, ma non mi pare proprio un libro da perderci la testa. Alcune informazioni su prodotti smacchiatori americani sono assolutamente inutili (al limite del: che ce l'avete messe a fare nella versione italiana?). Racconti "sprecati" pure ce ne sono: bene la triste storia della diossina, ma sapere che ha catene lunghe con molecole di idrogeno (invento) invece che corte con atomi di azoto, a me proprio non interessa: de gustibus....

    Is this helpful?

    Daniele75 said on Oct 10, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (213)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 311 Pages
  • ISBN-10: 8830421138
  • ISBN-13: 9788830421134
  • Publisher: Longanesi (La lente di Galileo)
  • Publish date: 2005-06-01
  • In other languages: other languages English Books
Improve_data of this book