Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita

Di

Editore: Ponte alle Grazie

3.3
(1938)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8862200099 | Isbn-13: 9788862200097 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , CD audio

Genere: Health, Mind & Body , Humor , Self Help

Ti piace Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A giudicare dal titolo, questo libro sembra una belinata, ma in realtà e serissimo: è infatti un manuale pratico di autoprevenzione e autoterapia delle nevrosi che si avvale di tecniche psicologiche orientali come lo Yoga e il Buddismo Zen (materia seria, no?).
Ordina per
  • 3

    Potrebbe funzionare

    Direi che questo è un libro da leggere in caso di bisogno.
    Così ho fatto. Durante una notte passata in bianco per via di pensieri e preoccupazioni che a conti fatti erano solo "seghe mentali".
    Libro divertente che in questo modo, ha smorzato la tensione che avevo già durante la lettur ...continua

    Direi che questo è un libro da leggere in caso di bisogno.
    Così ho fatto. Durante una notte passata in bianco per via di pensieri e preoccupazioni che a conti fatti erano solo "seghe mentali".
    Libro divertente che in questo modo, ha smorzato la tensione che avevo già durante la lettura delle prime pagine. Numerose batttue (alcune riuscite, altre meno), donano  al titolo quel tocco di semplicità rendendolo appetibile.
    Continuando la lettura poi, si scopre (con mia sorpresa), come la meditazione buddista (ma anche il più semplice e fattibile mantra), possano essere utilizzati per aiutare a superare le nostre nevrosi occidentali.
    Ci sono anche dei capitoli più tecnici (ma non indigesti), dove si spiega com'è strutturata la nostra percezione della realtà.
    Ci si pone sicuramente ora la domanda se questo libro funziona oppure no.
    Io posso dire di avere avuto dei buoni suggerimenti che messi in pratica, mi hanno aiutato a tenere a bada i pensieri negativi ma credo che tutto dipenda dal lettore; se si è realmente disposti a combattere la "sega mentale" del momento oppure no.
    Come si dice: "aiutati che ciel ti aiuta".
    Unica pecca a mio parere di questo libro sono le note.
    Ce ne sono molte e sono sia interessanti che battute dell'autore. Queste ultime, le avrei preferite all'interno del testo perché così appesantiscono la lettura.
    Per il resto, io lo consiglio.

    ha scritto il 

  • 2

    Devo dire che l'idea è buona, come lo è l'approccio che l'autore intende assumere nei confronti dell'argomento e del rapporto col lettore: uno stile colloquiale è senz'altro molto più piacevole da recepire, perché è come se si parlasse di persona con lo scrittore. Purtroppo però il linguaggio spe ...continua

    Devo dire che l'idea è buona, come lo è l'approccio che l'autore intende assumere nei confronti dell'argomento e del rapporto col lettore: uno stile colloquiale è senz'altro molto più piacevole da recepire, perché è come se si parlasse di persona con lo scrittore. Purtroppo però il linguaggio spesso è esagerato, inappropriato, peccato, perché gli spunti e i concetti sono interessanti, ma, a mio avviso, è proprio il linguaggio esageratamente comico a renderli spesso incomprensibili. Mi ha lasciato di certo qualcosa, come ogni libro, ma non ho apprezzato molto lo stile, che scalfisce il contenuto. La cosa positiva in tutto questo è che, sicuramente, riuscirò a scordarlo difficilmente, il che è un punto a favore!

    ha scritto il 

  • 4

    Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita

    Libro molto simpatico e istruttivo. Certe parti erano un po' pesantucce, ma l'autore riesce comunque a far superare quelle pagine con tocchi di ironia e battute simpatiche.. il finale molto bello, nel quale diventa lui un osservatore del mondo e descrive nel dettaglio cosa vede.. da rileggere pi ...continua

    Libro molto simpatico e istruttivo. Certe parti erano un po' pesantucce, ma l'autore riesce comunque a far superare quelle pagine con tocchi di ironia e battute simpatiche.. il finale molto bello, nel quale diventa lui un osservatore del mondo e descrive nel dettaglio cosa vede.. da rileggere più avanti!!

    ha scritto il 

  • 2

    Se all'inizio era molto carino e interessante, poiché spiegava i processi mentali che portano a pensare in maniera ossessiva, poi diventa la fiera del buddhismo, quindi il mio interesse è colato a picco.

    ha scritto il 

  • 4

    RISATE

    Ottimo libro per qualche sana lezione di autocritica, sorridendo della propria tendenza alla paranoia ossessiva compulsiva e per farsi un buon esamino di coscienza sull'utilità di pare inutili.

    ha scritto il 

Ordina per