Comer, rezar, amar

Por

Editor: Objetiva

3.6
(3753)

Language: Português | Number of Páginas: 399 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Chi traditional , Spanish , Italian , Chi simplified , Dutch , Slovenian , Polish , French , Swedish , German , Catalan , Hungarian

Isbn-10: 8573028920 | Isbn-13: 9788573028928 | Data de publicação: 

Também disponível como: Softcover and Stapled , Paperback

Category: Fiction & Literature , Health, Mind & Body , Travel

Do you like Comer, rezar, amar ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
O prazer mundano, a devoção religiosa e os verdadeiros desejos.

Sucesso mundial com mais de 4 milhões de exemplares vendidos, "Comer , Rezar, Amar" ocupou por cerca de um ano o primeiro lugar da lista de mais vendidos do The New York Times e foi lançado em trinta países.
As vendas do livro, publicado no Brasil em fevereiro de 2007, cresceram de maneira significativa nos últimos meses - apenas em janeiro, foi vendida mais da metade do total de exemplares comercializados ao longo de todo o ano passado. Graças a esse enorme sucesso entre os leitores brasileiros, Comer, rezar, amar acaba de ganhar uma edição em novo formato.
Elizabeth Gilbert estava com quase trinta anos e tinha tudo o que qualquer mulher poderia querer: um marido apaixonado, uma casa espaçosa que acabara de comprar, o projeto de ter filhos e uma carreira de sucesso. Mas em vez de sentir-se feliz e realizada, sentia-se confusa, triste e em pânico.
Enfrentou um divórcio, uma depressão debilitante e outro amor fracassado. Até que decidiu tomar uma decisão radical: livrou-se de todos os bens materiais, demitiu-se do emprego, e partiu para uma viagem de um ano pelo mundo – sozinha. "Comer, Rezar, Amar" é a envolvente crônica desse ano. O objetivo de Gilbert era visitar três lugares onde pudesse examinar aspectos de sua própria natureza, tendo como cenário uma cultura que, tradicionalmente, fosse especialista em cada um deles. "Assim, quis explorar a arte do prazer na Itália, a arte da devoção na Índia, e, na Indonésia, a arte de equilibrar as duas coisas", explica.
Em Roma, estudou gastronomia, aprendeu a falar italiano e engordou os onze quilos mais felizes de sua vida. Na Índia dedicou-se à exploração espiritual e, com a ajuda de uma guru indiana e de um caubói texano surpreendentemente sábio, viajou durante quatro meses. Já em Bali, exercitou o equilíbrio entre o prazer mundano e a transcendência divina. Tornou-se discípula de um velho xamã, e também se apaixonou da melhor maneira possível: inesperadamente.
Escrito com ironia, humor e inteligência, o best seller de Elizabeth Gilbert é um relato sobre a importância de assumir a responsabilidade pelo próprio contentamento e parar de viver conforme os ideais da sociedade. É um livro para qualquer um que já tenha se sentido perdido, ou pensado que deveria existir um caminho diferente, e melhor.
Aclamado pelo The New York Times como um dos 100 livros notáveis de 2006 e escolhido pela Entertainment Weekly uma das melhores obras de não-ficção do ano, "Comer, Rezar, Amar" originou o roteiro do filme homônimo.
Sorting by
  • 1

    w l'italia vista dagli americani???

    un'accozzaglia di: luoghi comuni su Italia e italiani, banalità trite e ritrite sulla meditazione, lo yoga e co. ( credo che l'autrice si sia limitata a fare copia e incolla da Wikipedia, ancora di sa ...continuar

    un'accozzaglia di: luoghi comuni su Italia e italiani, banalità trite e ritrite sulla meditazione, lo yoga e co. ( credo che l'autrice si sia limitata a fare copia e incolla da Wikipedia, ancora di salvezza dei tempi moderni) con, naturalmente, l'immancabile storia d'amore finale..in una parola? inutile. fortunatamente comprato ad 1 euro al mercatino...era meglio utilizzarlo per un caffè :)

    dito em 

  • 5

    Bella storia di un bel percorso personale. Soprattutto l'ultima parte è ricca di pensieri che meritano di essere messi nella raccolta delle "citazioni citabili". Mi ha molto emozionato e arricchito! ...continuar

    Bella storia di un bel percorso personale. Soprattutto l'ultima parte è ricca di pensieri che meritano di essere messi nella raccolta delle "citazioni citabili". Mi ha molto emozionato e arricchito!

    dito em 

  • 5

    uno dei miei libri preferiti

    Che dire, è uno dei miei libri preferiti in assoluto.
    Un viaggio alla ricerca di se stessi, della fede, divertente, emozionante, allegro, triste.
    Un viaggio di rinascita. Leggendolo sembra davvero di ...continuar

    Che dire, è uno dei miei libri preferiti in assoluto.
    Un viaggio alla ricerca di se stessi, della fede, divertente, emozionante, allegro, triste.
    Un viaggio di rinascita. Leggendolo sembra davvero di entrare nel libro, di intraprendere questo viaggio con la protagonista.
    Un libro da leggere almeno una volta nella vita, con un significato profondo che ti lascia dentro tantissime emozioni.

    dito em 

  • 2

    noioso. era noioso il film ed e' noioso il libro. non saprei che altro dire. lo stile è buono, ma la storia niente di che. donna frustrata, insoddisfatta della sua vita, che non riesce ad avere una st ...continuar

    noioso. era noioso il film ed e' noioso il libro. non saprei che altro dire. lo stile è buono, ma la storia niente di che. donna frustrata, insoddisfatta della sua vita, che non riesce ad avere una storia di cui lei sia contenta, che decide prima di abbuffarsi e poi di ritrovare Dio con lo yoga... sinceramente speravo che il libro sbugiardasse l'inconsistenza del film, ma questo è uno dei rari casi in cui libro e film sono uguali. due stelle per essere buona

    dito em 

  • *** Este comentário contém <i>spoilers</i>! ***

    4

    Dopo i fallimenti causati da alcune storie d'amore fallite, Elizabeth cerca se stessa e il suo rapporto con Dio lontano dagli Stati Uniti, dedicando un intero anno a viaggiare.. Decide di imparare l'i ...continuar

    Dopo i fallimenti causati da alcune storie d'amore fallite, Elizabeth cerca se stessa e il suo rapporto con Dio lontano dagli Stati Uniti, dedicando un intero anno a viaggiare.. Decide di imparare l'italiano e dedicarsi ai piaceri della tavola, poi frequenta un ashram indiano, dove approfondisce la meditazione yoga, infine va a Bali, dove ritorna da uno sciamano che aveva conosciuto.
    Insomma.. Mangia, Prega, Ama..
    A Bali infatti conosce un uomo di cui si innamora e col quale romperà l'astinenza.
    La storia è scorrevole, spesso ironica (come è la vita, in fondo) e Liz riesce a comunicare con efficacia i suoi passaggi, coinvolgendo il lettore nella sua ricerca spirituale, all'interno della quale sono presenti alcuni passaggi intensi e stimolanti.
    Affiora spesso però la superficialità di una pubblicazione per il mercato americano: Alcuni luoghi comuni (gli italiani che pensano solo a mangiare, per esempio), un certo americocentrismo che affiora nell'individualismo della ricerca sono caratteristici di questo libro, che rimane comunque un ottimo prodotto editoriale al quale non bisogna certo chiedere una conversione spirituale. Se lo si prende per ciò che è, sarà il discreto compagno di alcune ore di piacevole lettura.

    dito em 

  • 0

    "La ricerca della contentezza è non solo un atto che si compie per il proprio bene, ma è anche un dono al mondo. Spazzare via l'infelicità ti aiuta a non seccare gli altri. A non essere di ostacolo né ...continuar

    "La ricerca della contentezza è non solo un atto che si compie per il proprio bene, ma è anche un dono al mondo. Spazzare via l'infelicità ti aiuta a non seccare gli altri. A non essere di ostacolo né a te stesso né al tuo prossimo. Solo così sei libera di aiutare chi ha bisogno di te e di godere della vicinanza delle persone amiche."

    "Dio abita dentro di te,
    essendo te."

    Il film mi era talmente piaciuto che ho deciso di leggere il libro. Una storia a tratti commovente, a tratti divertente e soprattutto curiosa. Non pensavo di trovare tutti questi accenni alla ricerca interiore, la parte spirituale mi ha sorpresa positivamente e quella sull'Italia mi ha divertita e al tempo stesso fatto apprezzare ancora di più le bellezze del nostro paese, persino della nostra lingua (Liz viene in Italia per studiare l'italiano). Il finale è luminoso.

    dito em 

Sorting by
Sorting by