Comici spaventati guerrieri

Voto medio di 3165
| 248 contributi totali di cui 227 recensioni , 20 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"Comici spaventati guerrieri" è una "recherche" metropolitana che si dilata coralmente come un blues ritmando spostamenti e appostamenti, separazioni e incontri, agguati e fughe, colpi di kung-fu e spari, amori improvvisi e improvvise amicizie, dialo ...Continua
TheBluE
Ha scritto il 14/08/18
L'uso della parola.
Benni strepitoso in quseto romanzo all'apparenza "banale" , con una storia semplice ma che dà la possibiltà al lettore di poterla affrontare da diverse angolazioni(sociali, poliktiche etc.). I personaggi appaiono anche molto semplici , ma c'è molta i...Continua
Valjean
Ha scritto il 28/09/17

Il piroettare linguistico di Benni, i continui giochi funambolici mascherano, schermano i personaggi che non appaiono vivi. Non trasmettono emozioni. Sono caricaturali.

occhio.nero
Ha scritto il 16/04/16
«L'universo nasce e procede nel disordine, ma in esso talvolta si creano miracolose, minuscole forme di organizzazione. Una, su un piccolo pianeta periferico, è di una straordinaria complessità. Siamo noi.» ("Comici spaventati guerrieri", Stefano Be...Continua
Rob
Ha scritto il 21/12/15
Un Benni diverso
È un libro diverso da quelli a cui Benni mi aveva abituato. Ok l'umorismo, ok la storia profonda sotto una patina apparentemente banale. C'è molta tristezza, molta critica che può essere letta su più piani (da quella politica a quella dell'ipocrisia...Continua
Alfredo Animale...
Ha scritto il 28/11/15
così così

Fantasiosa storia dal finale incerto. Dopo un po' lo stile del libro, molto originale all'inizio, stufa per via dei continui giochi di parole.


Valentina Carpineti
Ha scritto il Mar 09, 2015, 21:06
"Se non andava in quel giardino..." "Se non andava là quella sera, alla sua età..." Se restassero al loro posto. Se stessero sempre zitti, il popolo lo lasciassero fare ai comici che dicono un casso avanti. Se la smettessero di andare in piazza a rom...Continua
Pag. 155
Celeno
Ha scritto il Sep 01, 2011, 07:35
E' come nel blues: si può scivolare su altri accordi, variazioni di melodia o di malinconia, ma si ritorna sempre all'accordo iniziale, quello che racconta la storia.
Pag. 151
Jelie
Ha scritto il Nov 20, 2009, 09:28
Tutto questo tempo insieme, cara, e adesso in sogno rifaremo quella strada e per una volta conosceremo la verità, niente sarà come prima, così volta per volta sapremo, anche se soffro ora
Pag. 186
Jelie
Ha scritto il Nov 20, 2009, 09:27
Voglio vivere ancora duecentocinquanta anni. Vivere da lucertola, strisciare sui muri al sole, sdraiarmi nel prato a zampe in su e pensare che il cielo non esiste, è un fazzoletto azzurro sugli occhi. Voglio scappare da scuola, correre ancora nella b...Continua
Pag. 186
Jelie
Ha scritto il Nov 20, 2009, 09:23
A sedici anni siete giovani e ridicoli, dopo sarete solo ridicoli.
Pag. 186

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Valentina Carpineti
Ha scritto il Mar 09, 2015, 21:06
bello
Pag. 155

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi