Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Committed. Autobiografia di un guastafeste

Di

Editore: Arcana

3.9
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8862310277 | Isbn-13: 9788862310277 | Data di pubblicazione: 

Curatore: Veltri C.

Ti piace Committed. Autobiografia di un guastafeste?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    W gli animali !!!!

    Un libro che dovrebbero leggere tutti, obbligatorio nella biblioteca personale di tutti gli amanti degli animali, per sapere esattamente ciò che accade nelle grosse industrie che lucrano sulla "pelle" degli animali. E' un libro che fa riflettere molto, su come noi possiamo cambiare in meglio nei ...continua

    Un libro che dovrebbero leggere tutti, obbligatorio nella biblioteca personale di tutti gli amanti degli animali, per sapere esattamente ciò che accade nelle grosse industrie che lucrano sulla "pelle" degli animali. E' un libro che fa riflettere molto, su come noi possiamo cambiare in meglio nei confronti dei nostri migliori amici. Gli animali. Certo un libro che non ti proietta nella visione del mondo visto come una favola ma...Dan è grandioso nel mantenere sempre un filo non esageratamente drammatico. Non c'e che dire gran bel libro.

    ha scritto il 

  • 4

    In un mondo in cui molti media vivono di scandalo e gossip, questo diventa un propellente essenziale per promuovere una buona idea.
    Dato che i media si spostano però in fretta sullo scandalo successivo, è bene capitalizzare in fretta l'esposizione mediatica ottenuta. Mathews sembra essere m ...continua

    In un mondo in cui molti media vivono di scandalo e gossip, questo diventa un propellente essenziale per promuovere una buona idea.
    Dato che i media si spostano però in fretta sullo scandalo successivo, è bene capitalizzare in fretta l'esposizione mediatica ottenuta. Mathews sembra essere molto bravo in questo.

    Pellicce, industria cosmetica, industria alimentare, abbiglimento e moda, persino i crash test delle automobili (oggi finalmente condotti solo con manichini): sembra che non esista industria capace di non infliggere sofferenza inutile agli animali che sfrutta.

    Una lettura che non farà di me un vegano (ma senz'altro un consumatore più attento), godibile e consigliabile. E ci si ricorda che negli anni'80 c'erano anche la Lovich e la Hagen.

    ha scritto il