Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Como agua para chocolate

By

Publisher: RBA - Planeta

3.9
(2540)

Language:Español | Number of Pages: 178 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian , Chi traditional , German , Turkish , Portuguese , Latvian , Polish , Dutch , French , Greek , Farsi , Czech

Isbn-10: 8447307999 | Isbn-13: 9788447307999 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Others , Paperback , Mass Market Paperback , Boxset , eBook , Softcover and Stapled

Category: Cooking, Food & Wine , Fiction & Literature , Romance

Do you like Como agua para chocolate ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 3

    Dodici ricette per dodici mesi...

    ...ma tra un mese e l'altro possono passare degli anni. La cucina non è una metafora ma appunto la vita stessa, le ricette accompagnano, narrano e influenzano le vicende di Tita, l'ultimogenita di una ...continue

    ...ma tra un mese e l'altro possono passare degli anni. La cucina non è una metafora ma appunto la vita stessa, le ricette accompagnano, narrano e influenzano le vicende di Tita, l'ultimogenita di una famiglia messicana che la tradizione vorrebbe per sempre nubile e votata a servire la madre fino alla morte. Ma al cuore non si comanda e Tita si innamora di Pedro che per restarle vicino sposa la sorella, Tita a sua volta si ribella e prende in mano la sua vita riuscendo in qualche modo ad essere felice. Il romanzo è ambientato in Messico ai tempi della rivoluzione (la sorella di mezzo fugge infatti con un capitano dell'esercito di Villa), le ricette sono mescolate alla narrazione, il cibo influenza la vita e la vita influenza il cibo, i sapori cambiano con i sentimenti dei personaggi ma anche i personaggi vengono cambiati dal sapore dei cibi. Probabilmente alla fine vi ritroverete con un leggero languore e la voglia di provare la cucina messicana.

    said on 

  • 2

    Sarà che non sono proprio una fan del genere romantico, ma mi aspettavo qualcosa di più da uno dei libri che dovrebbe essere tra i più importanti del Realismo Magico...
    In breve, una lettura non tropp ...continue

    Sarà che non sono proprio una fan del genere romantico, ma mi aspettavo qualcosa di più da uno dei libri che dovrebbe essere tra i più importanti del Realismo Magico...
    In breve, una lettura non troppo impegnativa che mescola amore, cucina e magia, da leggere sotto l'ombrellone.

    (piccolo appunto riguardo alla traduzione del titolo dallo spagnolo: a dir poco imbarazzante)

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Amore e cucina

    La trama apparentemente banale (madre che impedisce alla figlia di sposare l'innamorato) viene arricchita da elementi ordinari ma anche sovrannaturali, primo tra tutti l'importanza del cibo, visto com ...continue

    La trama apparentemente banale (madre che impedisce alla figlia di sposare l'innamorato) viene arricchita da elementi ordinari ma anche sovrannaturali, primo tra tutti l'importanza del cibo, visto come mezzo per raggiungere un'estasi erotica e trasmettere i propri stati d'animo. Attraverso 12 ricette tradizionali messicane, infatti, la vicenda racconta l'evoluzione personale di Tita (la protagonista), da figlia schiava delle tradizioni materne, a donna che scopre la libertà e l'amore, sentimento profondo per il quale è pronta a sacrificare il tutto e per tutto, anche se stessa.

    said on 

  • 4

    Aroma latinoamericano

    In questa famiglia matriarcale dove gli uomini sono solo dei complementi, in questa casa dove si trascorre l'intera esistenza con i ritmi di sempre, senza venire sfiorati dal fluire della Storia, nei ...continue

    In questa famiglia matriarcale dove gli uomini sono solo dei complementi, in questa casa dove si trascorre l'intera esistenza con i ritmi di sempre, senza venire sfiorati dal fluire della Storia, nei poteri strani e quasi magici della protagonista Tita, nell'amore tra lei e Pedro osteggiato dalla famiglia, nei matrimoni combinati, nel profumo delle spezie e negli aromi della cucina che paiono materializzarsi ad ogni pagina, nei morti che riappaiono ai vivi e con loro interagiscono, dialogano, litigano... in tutto questo è impossibile non sentire echi del Márquez dei Cent'anni di solitudine e de L'amore ai tempi del colera e della Allende de La casa degli spiriti.
    La storia di Tita, ultimogenita di una famiglia benestante nella prima metà del XX secolo, in una cittadina messicana al confine con gli Stati Uniti, attraverso il periodo della Rivoluzione messicana e la successiva modernizzazione del Paese, che però sembra appena sfiorare il piccolo mondo chiuso nella grande casa padronale.

    PS l'ho letto in lingua originale e direi che è abbastanza agevole, ci sono periodi brevi, molti dialoghi ed in generale una scrittura molto scorrevole. La difficoltà maggiore è rappresentata dai molti termini utilizzati per le ricette, che sono tipici del Messico (e più in generale dello spagnolo d'America) e quindi differenti dal corrispettivo in castigliano standard (quando c'è, poiché a volte si parla di cibi che esistono solo in Messico).

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    A tavola e nell'alcova si invita una volta sola

    Come si può non provare tenerezza per la povera Tita sempre in bilico tra l'estasi e la disperazione? Il suo amore proibito per Pedro (marito della sorella) la rende una cuoca eccezionale e il lettore ...continue

    Come si può non provare tenerezza per la povera Tita sempre in bilico tra l'estasi e la disperazione? Il suo amore proibito per Pedro (marito della sorella) la rende una cuoca eccezionale e il lettore assapora capitolo dopo capitolo, ricetta dopo ricetta, le delizie del desiderio non soddisfatto.

    said on 

  • 3

    Premetto che si tratta del mio primo contatto con il realismo magico, genere che mi respinge abbastanza istintivamente.
    La protagonista di questa storia romantica ambientata nel Messico di inizio Nove ...continue

    Premetto che si tratta del mio primo contatto con il realismo magico, genere che mi respinge abbastanza istintivamente.
    La protagonista di questa storia romantica ambientata nel Messico di inizio Novecento è Tita, perdutamente innamorata (e corrisposta) fin da giovanissima di Pedro, che tuttavia non può sposare per via di una tradizione familiare decisa dalla dispotica Mamma Elena: la minore delle figlie dovrà restare nubile ed occuparsi della madre fino alla morte.
    Pedro sposa allora la maggiore della famiglia, pur di non allontanarsi dall'amata Tita, e segue alle nozze una ventina d'anni in cui Tita cucina senza posa, ed il sentimento fra i due non accenna a sparire.
    Di "magico" ci sono alcuni fantasmi che vanno e vengono, dopo la morte di Nacha, la cuoca che ha cresciuto Tita molto più dell'odiosa madre, ed una conclusione a dir poco irreale dove gli amanti trovano una fine molto teatrale ed "incandescente"...

    Seppure coinvolgente non mi ha convinta del tutto, e la fine non mi è piaciuta per niente, dopo tutto quel romanticismo e quell'attesa palpitante mi aspettavo una conclusione più lieta. Non credo che del collage di bizzarri personaggi minori mi resterà molto tra qualche mese.

    said on 

Sorting by