Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Compagno governo

Gli scritti politici

Di

Editore: Ponte alle Grazie

3.7
(18)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri

Isbn-10: 8879284258 | Isbn-13: 9788879284257 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Mazzitelli , R. Belletti

Genere: Non-fiction , Political

Ti piace Compagno governo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questa antologia riunisce gli scritti politici prodotti da Majakovskij durantel'arco della sua breve vita. Viene messa così in luce una parte della suaattività poco conosciuta, essenzialmente per due motivi: innanzitutto perchéoffuscata dalla sua grandezza di poeta; in secondo luogo per via della suabeatificazione da parte di Stalin, la quale ha fatto passare Majakovskij quasiper un artista di regime. Totalmente diversa è invece l'immagine delrivoluzionario che emerge dalla lettura di questi scritti: un uomo per cuirivoluzione e ottobre sovietico sono profonde scelte di vita; che non sischiera con Lenin, né con Stalin, ma con un popolo alla ricerca di una terrapromessa.
Ordina per
  • 5

    pagina 53

    Sappiamo che a questo appello non risponderanno gli esteti del vecchiume, da noi bollati col nomignolo di 'uomini di destra', gli esteti che risvegliano il monachesimo dalle celle-studi, aspettando la discesa dello spirito santo dell'ispirazione.
    Noi facciamo appello agli uomini 'di sinistr ...continua

    Sappiamo che a questo appello non risponderanno gli esteti del vecchiume, da noi bollati col nomignolo di 'uomini di destra', gli esteti che risvegliano il monachesimo dalle celle-studi, aspettando la discesa dello spirito santo dell'ispirazione.
    Noi facciamo appello agli uomini 'di sinistra': i futuristi rivoluzionari, che hanno portato l'arte nelle strade e nelle piazze; i produttivisti, che hanno attribuito all'ispirazione un preciso intento, attaccandole la dinamo della fabbrica; i costruttivisti, che hanno sostituito alla mistica della creazione l'elaborazione del materiale.

    ha scritto il 

  • 5

    «A tutti. Se muoio, non incolpate nessuno. E, per favore, niente pettegolezzi. Il defunto non li poteva sopportare. Mamma, sorelle, compagni, perdonatemi. Non e' una soluzione (non la consiglio a nessuno), ma io non ho altra scelta. Lilja, amami. Compagno governo, la mia famiglia e' Lilja Brik, l ...continua

    «A tutti. Se muoio, non incolpate nessuno. E, per favore, niente pettegolezzi. Il defunto non li poteva sopportare. Mamma, sorelle, compagni, perdonatemi. Non e' una soluzione (non la consiglio a nessuno), ma io non ho altra scelta. Lilja, amami. Compagno governo, la mia famiglia e' Lilja Brik, la mamma, le mie sorelle e Veronika Vitol'dovna Polonskaja. Se farai in modo che abbiano un'esistenza decorosa, ti ringrazio.[...] Come si dice, l'incidente e' chiuso. La barca dell'amore si e' spezzata contro il quotidiano. La vita e io siamo pari. Inutile elencare offese, dolori, torti reciproci. Voi che restate siate felici»

    ha scritto il