Comprare il sole

Voto medio di 95
| 32 contributi totali di cui 27 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 10/11/16
La caducità delle illusioni
Mostruoso e agghiacciante. Intrattenimento con stile..e non solo.Molto più realistico di quanto si possa pensare. Tutto il romanzo è attraversato da un sarcasmo portato all' estremo, una perfetta fotografia, con senso critico of course, della ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 01/01/14
Si può rimanere poveri vincendo venti milioni alla lotteria?E’ la tesi di un personaggio del romanzo che usa l’espressione “povero ricco”: se una persona è povera “dentro”, i milioni la arricchiranno materialmente ma non la cambieranno ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 05/05/13
Davvero imbarazzante nella sua banalità e piattezza. Inglorioso epilogo di una luminosa carriera di scrittore?
Ha scritto il 29/03/13
che noia! la ragazzina vince al superenalotto, butta alle spalle la vita di cui non è soddisfatta e si fa fregare i soldi da un sedicente amico. deludente! peccato, Vassalli, hai scritto capolavori ( come Chimera) e poi...questo!
Ha scritto il 18/03/13
Questa è una favola moderna, all’apparenza quasilieve, ma invece alla fine ti accorgi che è nerissimae purtroppo molto attuale.E’ la storia di Nadia, una ragazza come tante che ungiorno si accorge di aver vinto un sacco di soldi ad una ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il May 16, 2013, 17:57
“Il denaro, in terra, è ciò che in cielo dovrebbe essere Dio. I soldi sono Dio”.
Pag. 156
Ha scritto il May 16, 2013, 17:56
I soldi, pensava Nadia, possono fare tutto: anche i miracoli.
Pag. 148
Ha scritto il May 16, 2013, 17:56
“Secondo te, - le aveva chiesto- quanto lavoro di quante persone c'è in ventuno milioni di euro?”Si era risposto da solo: “In quella cifra ci sono decine di vite umane sacrificate al lavoro, dalla nascita fino alla morte...L'intero carico di ...Continua
Pag. 60
Ha scritto il May 16, 2013, 17:55
Era morto “prematuramente”: come tutti.
Pag. 23
Ha scritto il May 16, 2013, 17:55
Quel difetto, in un passato nemmeno tanto lontano si sarebbe chiamato stupidità: una parola eccessiva in un'epoca(la nostra) che ha trasformato gli spazzini in “operatori ecologici” e gli invalidi in “diversamente abili”.
Pag. 14

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi