Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Confessions of a Shopaholic

By

Publisher: Dell

3.7
(2568)

Language:English | Number of Pages: 384 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , French , Italian , Spanish , Catalan

Isbn-10: 0440241413 | Isbn-13: 9780440241416 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , Humor , Romance

Do you like Confessions of a Shopaholic ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Rebecca Bloomwood just hit rock bottom. But she's never looked better....

Becky Bloomwood has a fabulous flat in London's trendiest neighborhood, a troupe of glamorous socialite friends, and a closet brimming with the season's must-haves. The only trouble is that she can't actually afford it -- not any of it.

Her job writing at Successful Savings not only bores her to tears, it doesn't pay much at all. And lately Becky's been chased by dismal letters from Visa and the Endwich Bank -- letters with large red sums she can't bear to read -- and they're getting ever harder to ignore.

She tries cutting back; she even tries making more money. But none of her efforts succeeds. Becky's only consolation is to buy herself something ... just a little something....

Finally a story arises that Becky actually cares about, and her front-page article catalyzes a chain of events that will transform her life -- and the lives of those around her -- forever.

Sophie Kinsella has brilliantly tapped into our collective consumer conscience to deliver a novel of our times -- and a heroine who grows stronger every time she weakens. Becky Bloomwood's hilarious schemes to pay back her debts are as endearing as they are desperate. Her "confessions" are the perfect pick-me-up when life is hanging in the (bank) balance.

From the Trade Paperback edition.

Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Prevedibile, troppo.

    D'accordo che vuole essere leggero e non ha alcuna pretesa se non quella di essere una lettura frivola. Ma l'essere prevedibile no, non lo riesco ad accettare. Ad ogni pagina era una conferma di quell ...continue

    D'accordo che vuole essere leggero e non ha alcuna pretesa se non quella di essere una lettura frivola. Ma l'essere prevedibile no, non lo riesco ad accettare. Ad ogni pagina era una conferma di quello che ci si immagina dai primi capitoli. Se poi aggiungiamo quelle situazioni irreali in cui Rebecca incontra ovunque ed ogni volta proprio l'ultima persona che vorrebbe. E non stiamo parlando di un paesino sperduto ma di una grande metropoli come Londra.. Dai, su..

    said on 

  • 3

    Serie di I love shopping......

    Questo è il primo libro della serie ma ho già letto anche gli altri, tolto quello uscito l'anno scorso (2014). Quando il cervello proprio non riesce ad impegnarsi ricorro alla Kinsella per cercare di ...continue

    Questo è il primo libro della serie ma ho già letto anche gli altri, tolto quello uscito l'anno scorso (2014). Quando il cervello proprio non riesce ad impegnarsi ricorro alla Kinsella per cercare di farlo svagare un po'. I libri sono scritti in modo scorrevole, immediato e brillante, le vicende semplici, divertenti, un po' irreali .Anche se a lungo andare diventano un po' ripetitive....in fondo il tema di base è sempre quello: una donna-moglie-madre che non sa trattenersi da spendere un sacco di soldi in shopping, si mette inevitabilmente nei guai, il conto va in rosso e il marito super innamorato dai guai la tira fuori. Come dicevo, giusto per rilassarsi e ...sognare un po', visto che le vicende sono comunque sempre contornate da un frizzante tocco di romanticismo!

    said on 

  • 5

    non solo chick-lit

    precursore di un genere che viene a torto demonizzato, I Love Shopping è uno di quei libri che ci si dovrebbe vergognare di leggere, e chi lo pensa non sa cosa si è perso.

    spassoso, salace e al tempo ...continue

    precursore di un genere che viene a torto demonizzato, I Love Shopping è uno di quei libri che ci si dovrebbe vergognare di leggere, e chi lo pensa non sa cosa si è perso.

    spassoso, salace e al tempo stesso scorrevole: sono ben pochi i libri (e gli scrittori) di cui si può dire lo stesso nella storia della letteratura. peccato solo che la saga prosegua fin troppo, sfilacciandosi nel tedio.

    said on 

  • 4

    Avete bisogno di leggerezza? andate al mare da sole per 15 giorni? Avete bisogno di allegria ei pomeriggi invernali di pioggia o di neve?
    Leggete I Love Shopping!! Tutta la saga.
    Perché vi ritroverete ...continue

    Avete bisogno di leggerezza? andate al mare da sole per 15 giorni? Avete bisogno di allegria ei pomeriggi invernali di pioggia o di neve?
    Leggete I Love Shopping!! Tutta la saga.
    Perché vi ritroverete a ridere da sole e perché ridere fa bene all'anima.

    Rebecca Bloomwood è una giovane donna che lavora come giornalista in una rivista economica, ma la sua aspirazione è un'altra. Lei vorrebbe lavorare scrivendo di moda, o comunque di guadagnare il più possibile. Bé che ci di male nel desiderarlo? Tutti vorrebbero guadagnare di più, ma per lei è un'esigenza abbastanza impellente. Ama fare shopping! per lei tutto ciò che vede nelle vetrine luccicanti o con scritte saldi, è indispensabile, si ritrova a fare abbinamenti mentali, quando e in che occasione metterli, insomma una vera fashion victim sognante! Sì, perché gli piacciono i vestiti di marca, alla moda, ma tutto questo ha un prezzo, e lei è indebitata fino al collo, forse oltre! Ma lei non ce la fa. Nasconde le lettere, fa finta di non averle mai ricevute, ma tutto sommato non smette di comprare e quindi di spendere!!

    Rebecca come farà a riuscire a saldare i suoi debiti, ad essere una giovane donna responsabile? Riuscirà a dare un senso alla sua vita? Troverà l'amore? A volte non crediamo in noi stesse, crediamo di non avere capacità, ma nel momento opportuno tiriamo fuori il meglio e quelle nozioni che non credevamo di avere, in fondo siamo molto di più di quello che crediamo.

    Una vera commedia esilarante, divertente, spigliata, ma più che altro auto ironica. Troviamo in questo volume, e presumo in tutta la saga, tutto quello che siamo. perché non è necessario essere delle fashion victim, in fondo in alcuni momenti, un po tutte perdiamo la logica e ci buttiamo a spendere e spandere. Ci piace, ci fa sentire meglio, ci allevia l'anima e rinfranca lo spirito. Se non ci prendiamo in giro noi, se non ci facciamo una sana risata sui nostri difetti, chi lo dovrebbe fare?

    Mi chiedo se un uomo abbia letto la saga, e cosa ne pensi. Se ha riso pure lui, oppure si è ritrovato perché la mogli/compagna, non fa altro che prosciugare la sua preziosa carta di credito. Uomini, se ci siete, battete un colpo e fatemi sapere.

    said on 

Sorting by