Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Conosci te stesso

Di

Editore: Mondadori

3.7
(58)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 190 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8804597186 | Isbn-13: 9788804597186 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Roberto Cagliero ; Curatore: Jeffrey Hopkins

Disponibile anche come: Altri

Genere: Education & Teaching , Religion & Spirituality , Self Help

Ti piace Conosci te stesso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ognuno di noi possiede potenzialmente gli strumenti per ottenere la felicità e vivere un'esistenza significativa, e il modo per conquistare tale obiettivo è la conoscenza di sé: ignorare la nostra vera natura equivale a farsi del male, a restare imprigionati in una concezione fuorviante ed esagerata del nostro io, degli altri, degli eventi esterni e delle cose materiali. Anche i sensi possono ingannarci, stimolando in noi passioni e azioni negative che seguiteranno a tormentarci in futuro. In Conosci te stesso il Dalai Lama illustra come allontanarsi da una percezione distorta del corpo e della mente e liberarsi così dall'errore e dalla sofferenza, per giungere a considerare il mondo in una prospettiva più realistica e fondata sull'amore. Attingendo al pensiero buddhista e proponendo una serie di esercizi graduali, ci prende per mano e ci aiuta a sviluppare la capacità di distinguere fra come appariamo a noi stessi e come siamo davvero e, quindi, ad abbandonare idee e presupposti illusori. Tramite la concentrazione meditativa, impareremo a mettere l'intuizione al servizio dell'amore e l'amore al servizio dell'intuizione raggiungendo lo stadio supremo dell'illuminazione, tesa alla compassione e al bene altrui.
Ordina per
  • 4

    Ho faticato molto a capirlo. Ho cominciato a leggerlo pensando ad un testo discorsivo e semplice ed invece è stata una spremitura di meningi (per me , ovviamente) sulla filosofia e psicologia tibetana.Corredato da una serie di meditazioni su ogni singolo concetto espresso. Il punto di partenza ri ...continua

    Ho faticato molto a capirlo. Ho cominciato a leggerlo pensando ad un testo discorsivo e semplice ed invece è stata una spremitura di meningi (per me , ovviamente) sulla filosofia e psicologia tibetana.Corredato da una serie di meditazioni su ogni singolo concetto espresso. Il punto di partenza riguarda la domanda : perché se tutte le religioni mirano alla felicità umana attraverso precetti molto simili fra loro, perché insomma se sappiamo come ci si deve comportare in realtà poi solo pochissimi lo fanno? Seguono le spiegazioni e le soluzioni ( con curiose similitudini ai concetti di fisica quantistica) Per specificare meglio, in queste considerazioni si cerca di provare l'insussistenza dell'esistenza intrinseca di qualsiasi cosa o essere vivente, compreso l'io.Insomma nulla esiste in se e per se indipendentemente dalla nostra coscienza. Ogni cosa esiste in quanto dipendente da altre...ogni fenomeno sorge dipendentemente da altri. Ho reso l'idea? Non adatto dal parrucchiere. Il Dalai Lama rende comprensibili questi concetti anche a me, con paziente ripetizione.

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante. Un manuale per spiegare come eliminare rabbia e sentimenti negativi, capendo che non esistono cose buone o cattive di per sè ma che tali attributi dipendono dal ns pensiero.
    Un percorso poi per dimostrare che è logicamente conveniente perseguire la felicità di tutti gli uomini, in q ...continua

    Interessante. Un manuale per spiegare come eliminare rabbia e sentimenti negativi, capendo che non esistono cose buone o cattive di per sè ma che tali attributi dipendono dal ns pensiero. Un percorso poi per dimostrare che è logicamente conveniente perseguire la felicità di tutti gli uomini, in quanto solo così si consegue anche la propria in quanto anche il concetto di io non è intrisecamente esistente ma dipende da agenti esterni. Per cui amore (fare la felicità degli altri) e compassione (evitare agli altri il dolore) sono le uniche strade possibili.

    Bell'esercizio di logica e filosofia. Ripetitivo, immagino per fissare i concetti che effettivamente facili non sono. Va studiato, non letto una volta. Meglio se con qualcuno che poi ti guidi concretamente a controllare le tue emozioni e proiettare i concetti nella vita di tutti i giorni.

    ha scritto il 

  • 5

    Un Libro "Diverso"

    Sicuramente non è un libro come lo intendiamo generalmente, non racconta una storia, è piuttosto un manuale, quasi un "testo sacro" a cui fare affidamento per intraprendere il cammino del Buddismo e comprenderlo a fondo. Non un libro da leggere una volta e passare ad altro, ma un libro da leggere ...continua

    Sicuramente non è un libro come lo intendiamo generalmente, non racconta una storia, è piuttosto un manuale, quasi un "testo sacro" a cui fare affidamento per intraprendere il cammino del Buddismo e comprenderlo a fondo. Non un libro da leggere una volta e passare ad altro, ma un libro da leggere durante tutta la vita, che ti segue nel tuo percorso di introspezione. profondo e facile, letto per curiosità ha fatto nascere molte riflessioni personali!!! consigliatissimo, ma bisogna avere molto tempo per leggerlo e rileggerlo!

    ha scritto il 

  • 3

    Ho trovato questo libro di grande aiuto prima di tutto per conoscere ulteriormente piu' a fondo un po' di quelle che sono le basi della filosofia tibetana, ma anche per immaginare che esistono teorie anche molto complicate, ma tutto sommato logiche, che ci possono aiutare nell'affrontare la vita ...continua

    Ho trovato questo libro di grande aiuto prima di tutto per conoscere ulteriormente piu' a fondo un po' di quelle che sono le basi della filosofia tibetana, ma anche per immaginare che esistono teorie anche molto complicate, ma tutto sommato logiche, che ci possono aiutare nell'affrontare la vita di ogni giorno.

    Questo libro non e' semplice di certo, e il Dalai lama cerca di spiegare nella maniera piu' semplice. La meditazione e i passi per arrivarci sono solo in apparenza semplici.

    Purtroppo ho trovato troppe parti ripetitive, e per dire ripetitive intendo dei copia/incolla di paragrafi interi tra diversi capitoli. Non so se sia stato nell'intento del libro voler ripetere molti dei concetti, ma a volte secca saper di doversi rileggere pagine forse gia' lette.

    ha scritto il 

  • 5

    Un piccolo gioiello di filosofia. Forse il più bello tra quelli del dalai lama. Frutto di un pensiero così limpido e incontrovertibile, della semplice evidenza che niente esiste di per sé, che getta le basi per una filosofia esistenzialistica a prescindere da qualsiasi credo. Forse un po' complic ...continua

    Un piccolo gioiello di filosofia. Forse il più bello tra quelli del dalai lama. Frutto di un pensiero così limpido e incontrovertibile, della semplice evidenza che niente esiste di per sé, che getta le basi per una filosofia esistenzialistica a prescindere da qualsiasi credo. Forse un po' complicato per la stessa natura dei ragionamenti, di sicuro la fatica è ricompensata.

    ha scritto il