Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Corpi freddi

Di

Editore: Superpocket

3.7
(1594)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 480 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Francese , Spagnolo , Portoghese , Olandese , Ceco , Tedesco , Ungherese , Polacco

Isbn-10: 8846201264 | Isbn-13: 9788846201263 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. E. Giagheddu , A. Rusconi

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Corpi freddi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quarant'anni, separata, una figlia al college, Temperance Brennan, antropologa specializzata in medicina legale a Montreal, in Canada, conduce complicate autopsie sulle ossa dei cadaveri irriconoscibili. Chiamata a esaminare un corpo appena scoperto vicino a una chiesa, si rende subito conto che si tratta di omicidio della peggior specie: il corpo è smembrato e decapitato e vi sono segni di violenza sessuale. Chi sarà quell'essere sventurato, dai capelli rossicci e dalla struttura minuta? Mentre a poco a poco vengono alla luce altre vittime, Temperance è certa che nell'ombra si apposti un killer che da un momento all'altro può colpire ancora: sua figlia, la sua migliore amica, forse lei stessa.
Ordina per
  • 4

    Un thriller degno di questo nome

    Lo ammetto, dopo poche decine di pagine stavo per chiudere il libro con l'intenzione di non aprirlo mai più: descrizioni prolisse, tecnicismi, la trama che non si sviluppava. Invece ho fatto bene ad accettare la sfida e ad andare avanti! Fatti che si susseguono rapidamente, scene colme di suspenc ...continua

    Lo ammetto, dopo poche decine di pagine stavo per chiudere il libro con l'intenzione di non aprirlo mai più: descrizioni prolisse, tecnicismi, la trama che non si sviluppava. Invece ho fatto bene ad accettare la sfida e ad andare avanti! Fatti che si susseguono rapidamente, scene colme di suspence, narrazione pulita e scorrevole, il personaggio di Temperance che prende forma man mano che si avanza nella lettura.
    Visti i deludenti ultimi romanzi di Patricia Cornwell e la decadenza del suo personaggio Kay Scarpetta, credo di aver trovato in Kathy Reichs e nella sua Temperance Brennan una degna sostituta.

    ha scritto il 

  • 4

    Primo libro sulla dott. Brennan: acida e antipatica

    Il corpo decomposto di una giovane donna, i pezzi chiusi in sacchi della spazzatura. Il cadavere smembrato di una ragazza, squartata e orribilmente seviziata. La perquisizione dell’alloggio di un individuo sospetto porta ad inquietanti scoperte, ma l’uomo riesce a fuggire. La dott. Brennan ritien ...continua

    Il corpo decomposto di una giovane donna, i pezzi chiusi in sacchi della spazzatura. Il cadavere smembrato di una ragazza, squartata e orribilmente seviziata. La perquisizione dell’alloggio di un individuo sospetto porta ad inquietanti scoperte, ma l’uomo riesce a fuggire. La dott. Brennan ritiene possa trattarsi di un serial killer, e irritata dallo scetticismo della polizia decide di indagare in prima persona, recandosi in un luogo da lui contrassegnato su una mappa di Montreal. Intanto il numero di donne mutilate e uccise continua ad aumentare… Storia decisamente improbabile, soprattutto nel coinvolgimento personale di Tempe, ma il racconto è scritto bene e la suspense sempre alta. Si sa che gli scrittori di gialli amano disseminare indizi e false piste, ma qui sono davvero tanti e il racconto risulta un po’ confuso. E la polizia non fa certo una bella figura. Interessante incursione nel mondo della prostituzione, un universo parallelo ignorato e disprezzato dalla gente comune. Primo libro della saga sulla dott. Brennan, che qui appare piuttosto antipatica: acida, compiaciuta del proprio aspetto ed abilità professionale, prevenuta nei confronti di tutti gli uomini, che pensa sottovalutino le sue capacità. Storia più gialla che medical, qui Tempe assomiglia più ai tanti geniali detective dilettanti della letteratura poliziesca che al personaggio ben definito dei romanzi successivi, ma la storia è comunque intrigante. Una delle opere migliori di K. Reichs.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo qualcosina in più

    Bella storia, bella trama, cruda e intricata al punto giusto ma se fosse cento pagine più corta sarebbe anche meglio, la dottoressa Brennan ogni tanto è un po' troppo segamentalista e personalmente è stato complicato rientrare nell'ottica di una ventina di anni, cioè senza cellulari per comunica ...continua

    Bella storia, bella trama, cruda e intricata al punto giusto ma se fosse cento pagine più corta sarebbe anche meglio, la dottoressa Brennan ogni tanto è un po' troppo segamentalista e personalmente è stato complicato rientrare nell'ottica di una ventina di anni, cioè senza cellulari per comunicare, o internet per sveltire alcune delle loro ricerche, questa volta mi sa che il segamentalista sono io ma è stato a volte questo motivo a rallentare o ancora peggiore bloccare la lettura, non sono più il lettore di una volta.

    ha scritto il 

  • 4

    Corpi freddi

    La dottoressa Temperance Brennan è la protagonista del romanzo capostipite, di una lunga serie, di Kathy Reichs; si tratta di un'antropologa forense, di origine statunitense (North Carolina), con un passato un po’ problematico dovuto sia al suo matrimonio fallito, sia a una dipendenza, attualment ...continua

    La dottoressa Temperance Brennan è la protagonista del romanzo capostipite, di una lunga serie, di Kathy Reichs; si tratta di un'antropologa forense, di origine statunitense (North Carolina), con un passato un po’ problematico dovuto sia al suo matrimonio fallito, sia a una dipendenza, attualmente conclusa, dall’alcool, che lavora, temporaneamente, a Montréal (Canada) quale consulente alla SQ (Sureté du Quebéc).
    La Brennan, grazie al suo acume, alla sua perspicacia e alla temerarietà, è la chiave di volta per la soluzione di efferati omicidi commessi da un serial killer il cui modus operandi viene scoperto dagli investigatori locali canadesi con il fondamentale e decisivo ausilio dell’antropologa americana; la conclusione a lieto fine riserva, comunque, colpi di scena che agiscono anche sull’incolumità della stessa protagonista.
    Il romanzo thriller-noir è scritto con dovizia di particolari e tecnicismi inerenti l’anatomia e la patologia forense; quindi l’autrice apre un mondo sconosciuto alla stragrande maggioranza delle persone. Consiglio la lettura di questo thriller a cui fanno seguito altri con la stessa protagonista.

    ha scritto il 

  • 3

    La trama gialla è sicuramente la migliore cosa, la Reichs gestisce molto bene indizi e indagini. L'incedere narrativo, però, è, per larghi tratti, fin troppo lento, al limite della noia, e la narrazione in prima persona non aiuta di certo a snellire lo stile. Inoltre non sono riuscita ad entrare ...continua

    La trama gialla è sicuramente la migliore cosa, la Reichs gestisce molto bene indizi e indagini. L'incedere narrativo, però, è, per larghi tratti, fin troppo lento, al limite della noia, e la narrazione in prima persona non aiuta di certo a snellire lo stile. Inoltre non sono riuscita ad entrare in sintonia con Tempe Brennan, neanche nelle sequenze finali del romanzo.

    ha scritto il 

  • 2

    Tecnicismi

    Proprio non riesco ad apprezzare quei libri in cui, per guadagnarsi una certa credibilità, gli autori sfoggiano approfondimenti tecnici (sto giro si tratta di anatomia forense). Dovrebbe essere un plus ma io lo trovo un inutile appesantimento della storia. Un mio limite, certo. Ma questo è quanto ...continua

    Proprio non riesco ad apprezzare quei libri in cui, per guadagnarsi una certa credibilità, gli autori sfoggiano approfondimenti tecnici (sto giro si tratta di anatomia forense). Dovrebbe essere un plus ma io lo trovo un inutile appesantimento della storia. Un mio limite, certo. Ma questo è quanto. Non me ne faccio certo un cruccio.

    ha scritto il 

Ordina per