Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Corsi e ricorsi ma non arrivai

Che storia è questa?

Di ,

Editore: Arnoldo Mondadori (Biblioteca Umoristica)

3.7
(210)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804503017 | Isbn-13: 9788804503019 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Entertainment , Humor

Ti piace Corsi e ricorsi ma non arrivai?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il libro di Giobbe Covatta è una surreale ed esilarante parodia della storia dell'uomo raccontata con le parole e le immagini di un'improbabile rassegna stampa. Un irriverente corto circuito temporale di comicità, che pone anche alcune domande scomode: Cartagine si sarebbe beccata l'etichetta di "statocanaglia"? Dopo il Diluvio universale Dio avrebbe dichiarato: "È una misura preventiva?". In occasione della costruzione della torre di Babele il "Corriere della Sera" avrebbe allegato al quotidiano il dizionario di tutte le lingue in 37.410 volumi?
Ordina per
  • 3

    Più che un libro... una raccolta di articoli che attraversano tutta la storia dell'uomo in maniera ironica e satirica. Divertente... pochi contenuti, fatto di frecciatine più o meno velate. ...continua

    Più che un libro... una raccolta di articoli che attraversano tutta la storia dell'uomo in maniera ironica e satirica. Divertente... pochi contenuti, fatto di frecciatine più o meno velate.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico. La storia dell'uomo raccontata come lo avrebbero fatto i giornali dei giorni nostri. Un bel libro leggero, per farsi un quattro risate e svagarsi un pò, che dà qualche spunto di ...continua

    Fantastico. La storia dell'uomo raccontata come lo avrebbero fatto i giornali dei giorni nostri. Un bel libro leggero, per farsi un quattro risate e svagarsi un pò, che dà qualche spunto di riflessione su come le notizie vengano raccontate da diversi punti di vista.

    ha scritto il 

  • 4

    Il bravissimo Giobbe Covatta ci allieta con un altro dei suoi libri che ci fanno ridere dei nostri guai di italiani. Grande sarcasmo di un ottimo attore comico per passare del tempo in pieno relax. ...continua

    Il bravissimo Giobbe Covatta ci allieta con un altro dei suoi libri che ci fanno ridere dei nostri guai di italiani. Grande sarcasmo di un ottimo attore comico per passare del tempo in pieno relax.

    ha scritto il 

  • 5

    Assolutamente fenomenale

    E non lo dico solo per il fatto che ho riso dall'inizio alla fine del libro, cosa di sicuro non facile, ma per la comicità che Covatta è riuscito a creare delle scene bibliche e della storia, ...continua

    E non lo dico solo per il fatto che ho riso dall'inizio alla fine del libro, cosa di sicuro non facile, ma per la comicità che Covatta è riuscito a creare delle scene bibliche e della storia, inframmezzandola di aneddoti della politica moderna, del governo, delle vicende attuali (purtroppo sempre attualissime), assegnando a ciascun personaggio reazioni e azioni come se capitassero oggi, ma riferito ad episodi antichi (la scoperta del fuoco, la cacciata dall'Eden, ecc). Mescolando paleostoria e Bibbia è nato questo prodotto validissimo, ancora più notevole se corredato dal fatto che le notizie sono riportate in forma di testate giornalistiche tra le più famose d'Italia, ciascuna con il suo orientamento e parteggiamento, un lavoro mastondontico e ciclopico che ha avuto risultati eccellentissimi. Un libro che consiglio a tutti di leggere, istruttivo nella sua comicità: come insegnare la storia senza finire nel noioso. Qualche insegnante dovrebbe pendere spunto.

    ha scritto il 

  • 4

    Ovvero come ti sputtano tutti quelli che in Italia sostengono di avere una credibilità. Lo preferisco quando articola storie più complesse ma anche in questo caso ogni titolo della rassegna stampa ...continua

    Ovvero come ti sputtano tutti quelli che in Italia sostengono di avere una credibilità. Lo preferisco quando articola storie più complesse ma anche in questo caso ogni titolo della rassegna stampa è una rasoiata. Da qui tratti gli sketch di mai dire lunedì...

    ha scritto il