Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Corto Maltese - n. 06

Corte sconta detta arcana (1918 - 1920)

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

4.5
(114)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 190 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000019267 | Data di pubblicazione: 

Prefazione: Silvia Ziche , Luca Boschi , Oscar Cosulich , Sergio Rossi , Pascal Morelli

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Travel

Ti piace Corto Maltese - n. 06?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A Venezia, quando Hugo Pratt era giovane, esisteva una corte “sconta” (ovvero nascosta) detta “arcana”. Nel ricordarla, il grande fumettista dedica alla città lagunare la prima storia di ampio respiro con Corto Maltese dai tempi di Una ballata del mare salato. Gli scenari dell’avventura sono però la Cina, la Manciuria, la Mongolia e la Siberia, raggiunte da Corto viaggiando in aereo, in treno, persino su una giunca, fra truppe rivoluzionarie, tesori degli zar, incontri inattesi e romantici addii. In compagnia dell’amico-nemico di sempre: Rasputin.
Ordina per
  • 5

    Le avventure di Corto Maltese hanno tutte qualcosa di esotico e di intimo allo stesso tempo.
    Sono esotiche non solo per i luoghi meravigliosi e talvolta frutto dell'immaginario in cui sono ambientate (i luoghi di Corto non sono luoghi geografici, ma quelli della leggenda, della visione e del ...continua

    Le avventure di Corto Maltese hanno tutte qualcosa di esotico e di intimo allo stesso tempo.
    Sono esotiche non solo per i luoghi meravigliosi e talvolta frutto dell'immaginario in cui sono ambientate (i luoghi di Corto non sono luoghi geografici, ma quelli della leggenda, della visione e della magia, come nei racconti di viaggio medievali), ma anche per l'incerto scorrere del tempo e dei continui passaggi dalla realtà al mito.
    E sono intime perché in quelle avventure riconosciamo i nostri sogni di bambini, influenzati dalle prime letture, dalla voglia di crescere in fretta, dal desiderio di fuga...
    Grazie, Hugo Pratt, per farci continuare a sognare...

    ha scritto il 

  • 4

    Per la prima volta dopo Una ballata del mare salato, Hugo Pratt non è più costretto a seguire il limite imposto dalla rivista Pif, che prevedeva storie autoconclusive di 20 pagine.
    Il cambio di ritmo giova a Corto Maltese: i personaggi secondari hanno molto più spazio per esser ...continua

    Per la prima volta dopo Una ballata del mare salato, Hugo Pratt non è più costretto a seguire il limite imposto dalla rivista Pif, che prevedeva storie autoconclusive di 20 pagine.
    Il cambio di ritmo giova a Corto Maltese: i personaggi secondari hanno molto più spazio per essere tratteggiati come meritano, e Pratt può indulgere senza apprensione negli intermezzi onirici. Molto bella la parte finale, di stampo un po' "televisivo" - leggere per credere!

    ha scritto il 

  • 4

    Il miglior Corto Maltese, lo lessi per la prima volta alle elementari (era nella biblioteca della classe), ben prima della nascita della mia passione per i fumetti, e me ne innamorai. Bellissimo ritrovarlo poi all'inizio delle superiori. Una storia fantastica.

    ha scritto il