Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Corto Maltese - vol. 1

Una ballata del mare salato

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

4.5
(170)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000011866 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Travel

Ti piace Corto Maltese - vol. 1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una ballata del mare salato è un eccezionale romanzo a fumetti, scritto e disegnato da Hugo Pratt nel 1967 in completa libertà espressiva. Affresco del passaggio dall’infanzia all’adolescenza di Pandora e del cugino Cain, si svolge fra il 1913 e il 1915, sullo sfondo di un’insolita Prima Guerra Mondiale combattuta nell’Oceano Pacifico. Nella Ballata debutta il romantico marinaio Corto Maltese, qui in veste di pirata, destinato a divenire una delle più straordinarie icone fumettistiche mondiali.
Ordina per
  • 5

    Lo lessi per la prima volta sulle pagine di Sgt. Kirk, rivista contenitore pubblicata sul finire degli anni sessanta.
    Fu amore a prima vista per decine di motivi, uno su tutti i Mari del Sud ed i Maori che per trovare quelle isole sperdute si affidavano ai gabbiani, alle stelle, ai pescecan ...continua

    Lo lessi per la prima volta sulle pagine di Sgt. Kirk, rivista contenitore pubblicata sul finire degli anni sessanta.
    Fu amore a prima vista per decine di motivi, uno su tutti i Mari del Sud ed i Maori che per trovare quelle isole sperdute si affidavano ai gabbiani, alle stelle, ai pescecani.
    Il tratto minuzioso di Hugo Pratt (che col passare degli anni diventerà sempre più minimale) è impreziosito, in questa edizione, dai colori della sua compagna, Patrizia Zanotti.
    Nato come un romanzo a fumetti corale, diventerà il trampolino di lancio per uno dei personaggi più famosi del fumetto mondiale, Corto Maltese. Ci sono un paio di vignette che disegnano perfettamente il profilo di Corto quando, ad un certo punto della storia incontra un pensieroso Tenente Slutter:

    -A cosa stava pensando Signor Slutter
    -Pensavo agli anni andati e me ne andavo così distrattamente incontro alla mia giovinezza! sia pure inconsciamente uno cerca di rincontrarla.
    -Fermarsi nel passato come fa lei è come custodire un cimitero.

    tira fuori una fiaschetta, bevono e poi indicando un gruppettino di ragazze:
    -Ed ora un'altro consiglio. Guardi là quelle belle ragazze vestite soltanto di foglie, vada a far loro compagnia.

    All'inizio del volume trovate anche le introduzioni di Oscar Cosulich, Umberto Eco, Vittorio Giardino e Luca Boschi.

    ha scritto il 

  • 5

    Un autentico pezzo di Storia della cultura e dell'arte popolari italiane.
    [Nota: voto e commento valgano per la serie completa (che possiedo per intero), pubblicata in 10 volumi di grande formato e a colori, delle avventure grafiche di questo personaggio, a firma di Hugo Pratt.]

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante all'inizio della rilettura fossi un po' freddino, man mano che mi immergevo in queste avventure (a volte un po' implausibili) rimanevo affascinato... così come era avvenuto tanti anni fa. Questa è grande avventura e grande narrazione allo stato puro, non perché sia perfetto (non lo è m ...continua

    Nonostante all'inizio della rilettura fossi un po' freddino, man mano che mi immergevo in queste avventure (a volte un po' implausibili) rimanevo affascinato... così come era avvenuto tanti anni fa. Questa è grande avventura e grande narrazione allo stato puro, non perché sia perfetto (non lo è minimamente), ma perché riesce a cogliere l'essenza del fascino dei mari del sud, dell'eroe, di quello che ci fa sognare e che vorremmo inseguire.

    ha scritto il 

  • 5

    Impossibile dire qualcosa di "nuovo" su Pratt, su Corto e su questa Ballata... Capolavoro assoluto. Se qualcuno ha ancora dei dubbi sul fatto che i fumetti non siano letteratura (nonostante lo stesso Pratt, Pazienza, Gaiman, Moore, etc...), qua sarà benvenuto.

    ha scritto il 

  • 0

    ”Ma il vero viaggiatore è soltanto chi parte\per partire,col cuore lieve, simile a un pallone\ chi non si separa mai dal suo destino \ e senza sapere perché, dice sempre “Andiamo!”.


    Sembra che in questi versi Baudelaire stia parlando proprio di lui, il ‘gentiluomo di fortuna’ Cort ...continua

    ”Ma il vero viaggiatore è soltanto chi parte\per partire,col cuore lieve, simile a un pallone\ chi non si separa mai dal suo destino \ e senza sapere perché, dice sempre “Andiamo!”.

    Sembra che in questi versi Baudelaire stia parlando proprio di lui, il ‘gentiluomo di fortuna’ Corto Maltese, che in questo indispensabile volume fa la sua prima comparsa(ma non da protagonista).

    Partiamo dal disegno:lo stile di Hugo Pratt è una cosa viva, che cambi a seconda del ritmo della narrazione. Nei momenti di staticità la linea s’ingrossa e si fa più definita, si allargano le ombre e i segni dei volti si fanno più marcati; è come se i personaggi , approfittando del rallentamento nella concitazione degli eventi si mettano in posa, dandoci la possibilità di studiarne meglio i lineamenti e osservarne le espressioni. Nei momenti di azione invece il segno si fa più leggero , il disegno diventa minimale, assumendo quell’essenzialità espressiva a cui Pratt darà spazio sopratutto nelle ultime avventure del Maltese.

    A Pratt bastano poche precise mosse impressioniste-alcuni segni indefiniti, un velo di colore simil acquerello - ed ecco profilarsi un mare perfetto, onirico, evocativo, una distesa lucida che è un invito a solcarla. Ci sono autori che nelle loro laboriossisime tavole spremono litri di inchiostri, senza riuscire ad avvicinarsi alle suggestione che il disegnatore emiliano riusciva a creare con pochi tratti.

    Per quando riguarda la storia, la ‘ballata’ è un romanzo grafico corale, ambientato durante la prima guerra mondiale nei mari del pacifico. Si potrebbe provare a riassumere la storia in poche righe, ma sarebbe ingiusto fare altrettanto per i personaggi che la popolano: anti eroi affascinanti e complessi, ciascuno in grado di attirare la simpatia e il biasimo del lettore . infatti nelle sue storie Pratt evita la classica polarizzazione bene\male tra protagonista e la sua nemesi .Lo stesso Corto Maltese, pur mostrando chiaramente un indole da’buono’, è un personaggio con debolezze e sfaccettature proprie di un carattere umano.

    La ballata racconta di navi pirata, isole segrete, rapimenti, indigeni e monaci pazzi, insomma è una di quelle storie che potrebbero essere state scritte in ogni epoca, perché sempre abbiamo avuto- e avremo- bisogno del potere taumaturgico che un plot avventuroso riesce a generare : farci sognare. Senza moralizzare, senza pretenziosità, senza le iperboli a cui tende certo fumetto moderno; la ballata è l’essenza dell’avventura,un classico senza tempo, fuori dal tempo

    ha scritto il 

  • 4

    Ho cominciato proprio da questa storia a leggere Corto Maltese, un personaggio di cui avevo spesso sentito parlare e di cui avrei dovuto scrivere in un articolo per un mensile cattolico. Ricordo che divorai una decina di volumi uno dietro l'altro, questo è uno di quelli che mi è rimasto più impre ...continua

    Ho cominciato proprio da questa storia a leggere Corto Maltese, un personaggio di cui avevo spesso sentito parlare e di cui avrei dovuto scrivere in un articolo per un mensile cattolico. Ricordo che divorai una decina di volumi uno dietro l'altro, questo è uno di quelli che mi è rimasto più impresso, con il mare ovunque, la prigionia, la salvezza, l'amore. Bellissima Pandora!

    ha scritto il