Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cos'è accaduto alla signora perbene

By Loriano Macchiavelli

(512)

| Paperback | 9788806177980

Like Cos'è accaduto alla signora perbene ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Bologna anni Settanta: la "signora perbene" non è più lei. Cosa è accaduto?Dopo una manifestazione studentesca, con un morto innocente ancora per strada,qualcuno confida a Sarti Antonio che un uomo avrebbe ripreso la ma Continue

Bologna anni Settanta: la "signora perbene" non è più lei. Cosa è accaduto?Dopo una manifestazione studentesca, con un morto innocente ancora per strada,qualcuno confida a Sarti Antonio che un uomo avrebbe ripreso la manifestazionecon una cinepresa 16 millimetri e che forse potrebbero anche aver ripresoqualcun altro ancora che prende la mira e spara. Chissà che dal filmino nonesca qualche indizio. Ma la signora perbene ha in serbo molte sorprese perSarti Antonio. E non tutte gradevoli.

16 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Giallo carino da leggere. Dei due libri di questo autore che ho letto ho preferito "Ombre sotto i portici".

    Is this helpful?

    Agarcioccolato said on Feb 15, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non uno dei milgiori

    Un po' sottotono rispetto agli altri, di Sarti Antonio. Quasi schizofrenico, forse dettato dai tempi cupi in cui è stato scritto, mette a contorno una trama gialla poco convincente per calarci negli anni di piombo di una Bologna ferita. L'atmosfera c ...(continue)

    Un po' sottotono rispetto agli altri, di Sarti Antonio. Quasi schizofrenico, forse dettato dai tempi cupi in cui è stato scritto, mette a contorno una trama gialla poco convincente per calarci negli anni di piombo di una Bologna ferita. L'atmosfera c'è, ma i due apsetti non si legano e i personaggi si muovono più a scatti del solito. Un po' sfuocato, fila via veloce e lascia qualche traccia amara, ma Macchiavelli si può perdonare visti i tanti bei romanzi scritti.

    Is this helpful?

    Fabrizio Cavazzuti said on Nov 6, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La signora perbene è una città, è Bologna anni settanta, borghese, grassa, un po’ unta, chiusa come una vongola avariata sui suoi sordidi intrallazzi. A me piace tantissimo stare in macchina con il sergente Sarti Antonio e la sua colite, mi piace acc ...(continue)

    La signora perbene è una città, è Bologna anni settanta, borghese, grassa, un po’ unta, chiusa come una vongola avariata sui suoi sordidi intrallazzi. A me piace tantissimo stare in macchina con il sergente Sarti Antonio e la sua colite, mi piace accompagnarlo a bere il caffè, mi piace ascoltarlo mentre sragiona sui casi e li risolve a modo suo, è simpatico come un zio e tenero come un cuginetto. E poi c’è Rosas, che sa tante cose; forse è un po’ troppo ‘libero’, come direbbe mamma, ma che farci, nessuno è perfetto e mamma non mi permetterebbe mai di frequentare un personaggio di un romanzo, tanto più italiano.

    Is this helpful?

    Alice.npdm said on Mar 19, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sono andata a cercare un pò di storie (le prime) di Sarti Antonio.
    Mi ripeto: questi libri coi gialli, non ci azzeccano nulla. Si leggono per il piacere della storia, non per scoprire l'assassino.

    Is this helpful?

    ziacassie said on Feb 2, 2012 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Qualcuno mi sa dire chi è l'Io narrante? Che rabbia non si capisce neanche alla fine!!!!

    Is this helpful?

    LauraT said on Sep 29, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sarti Antonio, sergente. Raimondi Cesare, ispettore capo. Clodetti Vincenzo, il morto. Giorgio Bianchi, lo spazzino. Ugo Rossi, l'assaggiatore di cibo per gatti, e così via...

    Uno dei padri del noir italiano (retro di copertina): poveri figli... Nella brevissima introduzione l'autore spiega che il romanzo fu scritto nel 1979 e, all'epoca suscitò scandalo a Bologna. Ora un romanzo del genere non fa neppure solletico al velo ...(continue)

    Uno dei padri del noir italiano (retro di copertina): poveri figli... Nella brevissima introduzione l'autore spiega che il romanzo fu scritto nel 1979 e, all'epoca suscitò scandalo a Bologna. Ora un romanzo del genere non fa neppure solletico al velo pendulo.
    Motivi del giudizio negativo?
    1 - Schizofrenia con sdoppiamento di personalità.
    Ogni tanto si passa dalla terza persona alla prima. Allora ti chiedi: il protagonista narra in prima persona? L'autore entra nella narrazione? Oddio: c'è un personaggio in più e non me ne sono accorta! Ricontiamoli un po'! Boh. Alla fine non mi ha più interessato sapere la risposta.
    2 - Sarti Antonio, sergente. Ciccino mio, dimmelo una, due, tre volte, che questo qui è sergente, che il suo capo è ispettore capo e che ripete sempre "è vero come si dice", alla cinquantaquattresima volta hai proprio rotto! Ma dovevi consumare inchiostro?
    Fra l'altro che uno degli unici personaggi femminili sia "la biondina", puttana (la precisazione è mia), e non abbia nome è quanto meno di cattivo gusto.
    3 - Trama. Incasinata senza una ragione. Monta il soufflè poi lo tira fuori dal forno ed è una frittatina.
    4 - Chi ha la colite non dovrebbe bere caffè. Qualcuno l'avrà detto all'autore?

    Is this helpful?

    Michelle said on Feb 28, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (512)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 182 Pages
  • ISBN-10: 8806177982
  • ISBN-13: 9788806177980
  • Publisher: Einaudi
  • Publish date: 2006-01-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book