Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Così parlò Zarathustra

Un libro per tutti e per nessuno

By Friedrich Nietzsche

(2021)

| Paperback | 9788845906558

Like Così parlò Zarathustra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

L’idea di Così parlò Zarathustra balenò a Nietzsche come una folgorazione nell’agosto del 1881, in Engadina, «6000 piedi al di là dell’uomo e del tempo». Essa coincise con il rivelarsi dell’«eterno ritorno», la misteriosa intuizione che segna il pass Continue

L’idea di Così parlò Zarathustra balenò a Nietzsche come una folgorazione nell’agosto del 1881, in Engadina, «6000 piedi al di là dell’uomo e del tempo». Essa coincise con il rivelarsi dell’«eterno ritorno», la misteriosa intuizione che segna il passaggio alla ultima fase del pensiero di Nietzsche e lo tramuta tutto dall’interno. Così anche lo Zarathustra rielabora e ripresenta tutto ciò che Nietzsche era stato fino allora in una forma assolutamente nuova, e soprattutto in una forma incompatibile con i canoni della filosofia occidentale. «Un libro per tutti e per nessuno» dice il sottotitolo: proprio perché obbliga il pensiero a parlare immediatamente, fuori da ogni tecnicismo, in una forma poetica e profetica, Zarathustra è sempre stato il libro più letto e venerato di Nietzsche, ma al tempo stesso è il suo libro di enigmi, protetto da saldi sigilli, un libro che sorprende e appare diverso ogni volta che lo si apre. Nietzsche fu del tutto conscio di questo doppio carattere dello Zarathustra, e in certo modo di tutta la sua opera. In una lettera del 1884 scriveva: «Chissà quante generazioni dovranno trascorrere per produrre alcune persone che riescano a sentire dentro di sé ciò che ho fatto! E anche allora mi terrorizza il pensiero di tutti coloro che, ingiustificatamente e del tutto impropriamente, si richiameranno alla mia autorità. Ma questo è il tormento di ogni grande maestro dell’umanità: egli sa che, in date circostanze del tutto accidentali, può diventare con la stessa facilità una sventura o una benedizione per l’umanità».

329 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    You talkin' to me? You talkin' to me? You talkin' to me? Then who the hell else are you talking

    Is this helpful?

    Ruoma said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Riporto semplicemente quello che scrisse l'autore: "un libro per tutti e per nessuno"... ipse dixit!

    Is this helpful?

    Il Nano said on Aug 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    «Io sono per la prima volta felice di aver vissuto tutta quanta la mia vita.»

    Is this helpful?

    Bergodrake said on Jun 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Purtroppo non riesco proprio a seguire la logica dei discorsi. Ho dovuto abbandonare la lettura.

    Is this helpful?

    Ler said on Apr 11, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non so bene cosa mi aspettassi ma certo non quello che ho trovato. Un libro illeggibile assolutamente privo di logica. Certo che su questo si sono basati per il Mito del Superuomo ... erano propri ben messi!

    Is this helpful?

    Marco Zabel said on Feb 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Distante

    Con il suo stile e il suo contenuto così fuori dal tempo, per me non è stata una lettura semplice. Tutto appare distante, intangibile, e prolisso, in una misura che esce dalla mia concezione di piacere, coinvolgimento e interesse.
    Ho iniziato la lett ...(continue)

    Con il suo stile e il suo contenuto così fuori dal tempo, per me non è stata una lettura semplice. Tutto appare distante, intangibile, e prolisso, in una misura che esce dalla mia concezione di piacere, coinvolgimento e interesse.
    Ho iniziato la lettura di questa preziosa opera a più riprese, determinata a non abbandonarla a metà, proprio perché già conoscitrice della filosofia nietzschiana, e consapevole dalla sua importanza. Volevo toccare con mano il suo pensiero, estrapolarlo senza filtri se non quelli della sua parola, dialogare con lui attraverso la lettura della sua opera prima, conoscere di persona l’antico profeta persiano Zarathustra e lasciarmi raccontare la sua storia. Ma la noia ha preso il sopravvento ed ogni tentativo di lettura è stato un gioco al massacro per la mia (dis)attenzione.
    Impossibile poi non notare le similitudini, quantomeno strutturali, con “Il profeta” di Kahlil Gibran, il quale, quest’ultimo, ha tratto dichiaratamente ispirazione da Nietzsche nella stesura di quello che per me, a suo tempo, fu un vero e proprio Vangelo di vita.

    Is this helpful?

    Pensierofelice said on Feb 4, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Collection with this book

Margin notes of this book