Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Così vicino, così lontano

La storia di Ian Curtis e dei Joy Division

Di

Editore: Giunti Editore

3.9
(329)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8809039513 | Isbn-13: 9788809039513 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Campo

Disponibile anche come: Altri

Genere: Biography , Musica

Ti piace Così vicino, così lontano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La biografia scritta dalla moglie di Ian Curtis. Tutti i testi dei Joy Division in originale e traduzione con numerose pagine inedite. La discografia completa, tutti i concerti. Questo libro può aiutarci a comprendere la natura dell'ossessione che continua ad attraversare la cultura rock: la nozione romantica dell'artista tormentato, troppo veloce per vivere, troppo giovane per morire. È il mito che trae origine da Thomas Chatteron e ancora oggi è in auge, via via incarnato da Rodolfo Valentino, James Dean, Sid Vicious, Ian Curtis e Kurt Cobain. "Così vicino, così lontano" mostra quale sia il costo umano di quel mito.
Ordina per
  • 0

    Per lungo tempo ho evitato di acquistarlo, nonostante Jan Curtis sia uno degli idoli della mia adolescenza: pensavo di sapere quello che mi aspettava. E infatti: mi è dispiaciuta la non obiettività . Il punto di vista è unilaterale, quello di una moglie dopo tanti anni incredibilmente livorosa. M ...continua

    Per lungo tempo ho evitato di acquistarlo, nonostante Jan Curtis sia uno degli idoli della mia adolescenza: pensavo di sapere quello che mi aspettava. E infatti: mi è dispiaciuta la non obiettività . Il punto di vista è unilaterale, quello di una moglie dopo tanti anni incredibilmente livorosa. Ma anche il tono sciatto. Una scrittura a due mani non avrebbe certo nociuto. Che sbaglio, leggerlo. Voglio che i miei "Idoli" rimangano sul piedistallo, quasi "non-umani"...

    ha scritto il 

  • 3

    Ho chiuso questo libro con un velo di malinconia, la storia mi stava prendendo ed anche il punto di vista della ex moglie di Ian Curtis sembrava dare un tocco di verosomiglianza ad un ritratto a tinte fosche di un personaggio altamente controverso. Il titolo tiene fede al racconto, nel senso che ...continua

    Ho chiuso questo libro con un velo di malinconia, la storia mi stava prendendo ed anche il punto di vista della ex moglie di Ian Curtis sembrava dare un tocco di verosomiglianza ad un ritratto a tinte fosche di un personaggio altamente controverso. Il titolo tiene fede al racconto, nel senso che non si riesce effettivamente ad entrare in maniera decisa nella psicologia del cantante, quindi neanche si riesce a dare un vero e proprio senso. Il limite è questo, per non parlare delle semplici 130 pagine ingigantite da altre 100 di testi per arrivare alla bellezza di 13 euro di spesa.

    ha scritto il 

  • 5

    That night I finally came to the realization that Ian was made of a different material, was just passing among us and did not belong to us. Neither did he belong to himself.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro crudo, ma estremamente realista, che descrive in modo ineccepibile l'animo tormentato di un grandissimo del rock, Ian Curtis. Il libro, scritto dalla moglie Deborah, ti coinvolge al punto di farti sentire dentro la storia...di essere una rockstar...sola e diperata!

    ha scritto il 

Ordina per