Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cos'è un designer

Things/Places/Messages

Di

Editore: Codice

3.3
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 194 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8875781540 | Isbn-13: 9788875781545 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: S. Orrao ; Curatore: M. Rainò

Genere: Art, Architecture & Photography , Professional & Technical

Ti piace Cos'è un designer?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Testo di riferimento per più generazioni,”Cos’è un designer” si rivolge agli “studenti di ogni età” che si avvicinano alla progettazione e al design con l’intento di comprenderne le ragioni più profonde e le implicazioni, soprattutto sociali, più urgenti. Pubblicato per la prima volta nel 1969 e subito consacrato come un classico, è un esempio eccellente di testo in grado di “auto-rinnovarsi”: rivisto dall’autore nel 1980 e nel 1989 e poi riproposto nel 2002, dopo la sua scomparsa, è costituito da tre parti: la prima dedicata all’esposizione dei principi che costituiscono il nucleo degli insegnamenti; la seconda alla risoluzione di problemi specifici; la terza costituita da appendici che stimolano al pensiero e all’azione. L’opera costituisce un ineludibile caposaldo per chiunque sia interessato a comprendere l’evoluzione della figura del designer. Potter, artigiano, insegnante, progettista e critico acuto, attraverso una scrittura chiara e lineare, definisce l’essenza del “buon design” come processo utile a migliorare la qualità della vita degli individui, introducendo per primo l’accezione ad ampio spettro di design, disciplina inclusiva in grado di connettere distinti ambiti del sapere e favorire relazioni realmente collaborative tra soggetti autonomi. Norman Potter (1923-95) inizia la sua attività come designer autodidatta, attraverso la prassi da ebanista. Gli anni Sessanta lo vedono docente presso il Royal College of Art di Londra e poi tra i fondatori della sperimentale Construction School alla West of England School of Art and Design di Bristol. La fede intellettuale nel pensiero anarchico e l’attivismo politico sono tra i tratti importanti della sua personalità.
Ordina per
  • 3

    Datato nonostante i "rimaneggiamenti" delle varie edizioni.
    Alcuni capitoli sono semplicemente noiosi e/o superflui.
    Altri a metà strada tra la lista della spesa e i suggerimenti per dummies (mai potuti sopportare).
    Più interessanti i cenni autobiografici e gli scorci sociali e culturali degli an ...continua

    Datato nonostante i "rimaneggiamenti" delle varie edizioni. Alcuni capitoli sono semplicemente noiosi e/o superflui. Altri a metà strada tra la lista della spesa e i suggerimenti per dummies (mai potuti sopportare). Più interessanti i cenni autobiografici e gli scorci sociali e culturali degli anni '60 che si intravedono tra le righe.

    ha scritto il