Cosa devo guardare

Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni

Di ,

Editore: Postcart

3.7
(3)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 148 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8886795793 | Isbn-13: 9788886795791 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Prefazione: Sandro Bernardi ; Postfazione: Simcha Shirman

Genere: Arte, Architettura & Fotografia

Ti piace Cosa devo guardare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Cosa esprime veramente un paesaggio? Quali valori contenutistici, estetici e formali comunica al fruitore? E come si colloca questo elemento nell’ambito dell’evoluzione delle arti figurative e visive tra XIX e XX secolo?

Queste sono le domande da cui è scaturita l’idea centrale alla base del volume e alle quali Maurizio G. De Bonis e Orith Youdovich, grazie a uno studio critico e a un lavoro fotografico collegati tra loro, hanno provato a dare una risposta utilizzando come punto di riferimento creativo la fondamentale figura di Michelangelo Antonioni, cineasta che ha elaborato un concetto espressivo di paesaggio personale e innovativo, connesso a un’impostazione artistica di stampo filosofico.

I paesaggi di Antonioni si sono naturalmente collocati all’interno di un percorso, tra pittura, fotografia e cinema che, grazie al lavoro di altri autori visuali, ha trasformato la riproduzione descrittiva del mondo in contenitore metaforico di innumerevoli istanze poetiche.

INDICE

Prefazione di Sandro Bernardi / Introduzione / Paesaggio e figura umana. Un percorso tra cinema e arti visive / Michelangelo Antonioni. Paesaggio, spazio urbano e figura umana / Il grido. Il nuovo sguardo sulla realtà di Michelangelo Antonioni / Come devo vivere. Dialoghi visivi con il cinema di Michelangelo Antonioni. Fotografie di Orith Youdovich / Nascita ed evoluzione di un dialogo visuale con Michelangelo Antonioni / Postfazione di Simcha Shirman/ Filmografia di Michelangelo Antonioni / Altri film citati / Bibliografia / Ringraziamenti