Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero

Voto medio di 439
| 320 contributi totali di cui 87 recensioni , 233 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"'Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero' è praticamente un libro fotografico senza fotografie. Di cieli che arrivano al soffitto, dei trecentosessanta chilometri che ci dividono, dei trenta euro di treno. Parla di traslocare e di altre cose. ...Continua
Ha scritto il 23/09/17
la lunga estate
"gli sbagli son sempre stati nell'asfaltare i prati e non i preti"
[p.9]

II.
dal mio barbiere, l'altro giorno, due dicevano che è importante avere
delle pause nel lavoro ma pause vere due tre giorni di vacanza

e non ques
...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/07/15
"Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero è praticamente un libro fotografico senza fotografie."
Ed è vero, è così. Mi risulta difficile dare un voto a questo libro non libro, a questa serie di immagini. Molti penseranno che Vasco Brondi scriva cose senza senso, e può anche essere che sia così, in realtà. Io, nonostante tutto, riesco a dare un s ...Continua
Ha scritto il 12/04/15
Perché l'ho fatto, perché.
Ha scritto il 17/03/15
Io non so perchè Vasco Brondi mi faccia questo effetto. Nelle sue parole io ci vedo il mondo. E mi mette voglia di scrivere e anche un po' di vivere a mille, per poterlo scrivere poi.
Ormai è tutta una citazione. Ma mi piace il modo in cui mette
...Continua
Ha scritto il 17/12/14
IO LO AMO
Non so voi, ma io amo Vasco Brondi come cantautore e come scrittore. Lui è fuori dagli schemi è se stesso in modo eccentrico, emozionale e per alcuni incomprensibile. Che poi lo dice anche lui che questo libro è un libro fotografico senza fotografie. ...Continua

Ha scritto il May 24, 2013, 14:24
sotterrando tra colpi di tosse e conversazioni la nostalgia, il nostro reparto di artiglieria, il nostro reparto di cardiologia.
Pag. 87
Ha scritto il May 24, 2013, 14:24
e mi distraggo mentre mi parli delle tue giornate perché non compaio più tra i titoli di coda.
Pag. 85
Ha scritto il May 24, 2013, 14:24
e poi le tue lacrime che fanno tracimare i fiumi. Ma lasciateci sciogliere in questa pioggia, con le stelle inchiodate ai soffitti. Lasciati decifrare lasciami bruciare i giornali. schivare all'ultimo momento i gatti, i ricci, i cattolici, i gabbiani ...Continua
Pag. 82
Ha scritto il May 24, 2013, 14:21
E quanto costano le cose che ci diciamo, le nostre camere separate, le tue paranoie che ti alitano i bambini sugli occhi e ci vedi male.
Pag. 71
Ha scritto il May 24, 2013, 14:19
Scriverti sulla fronte torno subito, e poi non tornare mai.
Pag. 62

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi