Un circo misterioso terrorizza il pubblico con una performance straordinaria prima di svanire nella notte, portando con sé uno spettatore... Due anni dopo American Gods, Shadow va a visitare una vecchia villa scozzese e si trova intrappolato in un gi ...Continua
Angiemela
Ha scritto il 28/03/18
Questi racconti mi hanno conquistata! Quelli della prima metà sono nettamente superiori agli ultimi, ma comunque si tratta di quel tipo di racconti tra il misterioso e l'assurdo che su di me fanno sempre presa. Credevo che Gaiman non sapesse più come...Continua
Noloter
Ha scritto il 22/12/17
Come tutte le raccolte ha alti e bassi, alcuni racconti sono buoni mentre altri scorrono via senza lasciare traccia, e altri ancora (quei due o tre) spiccano sopra tutti in modo impressionante. In ogni caso per chi è un amante del genere fantastico a...Continua
Marco (ora su...
Ha scritto il 04/02/17
La versatilità e lo splendido humor di Gaiman qui escono a piene mani. Alcuni racconti molto belli, alcuni solo belli. Per ora la parte piu' debole la occupano le poesie, ma sono errori di gioventu'. Forse lo preferisco nei racconti che non nei roman...Continua
Fra Rocc
Ha scritto il 22/08/16
è qui dentro, l'ho usata un paio di volte.
That day, the saucers landed. Hundreds of them, golden, Silent, coming down from the sky like great snowflakes, And the people of Earth stood and stared as they descended, Waiting, dry-mouthed to find what waited inside for us And none of us know...Continua
Pucci58
Ha scritto il 16/07/16
Deludente. Lo presentavano come il seguito di "American Gods" e invece Shadow, il protagonista di American Gods è solo il personaggio di uno dei 30 racconti che, guarda caso, è anche l'unico che mi è piaciuto. Ho capito che il suo genere "gotico" non...Continua

Pucci58
Ha scritto il Jul 16, 2016, 13:13
"Ci sono così tante cose fragili dopotutto. Le persone si spezzano così facilmente e così i sogni e i cuori".
Pucci58
Ha scritto il Jul 16, 2016, 13:12
Troviamo il modo di andare avanti andando avanti. Non è così?
Pag. 265
Pucci58
Ha scritto il Jul 16, 2016, 13:11
Oggi ho parlato con una donna che un tempo amavo. "Pensavo di essere io la tua destinazione" mi ha detto "E invece pare che fossi soltanto una fermata lungo il percorso".
Pag. 264
Fe
Ha scritto il Dec 28, 2014, 15:49
Mi piacciono le cose a forma di racconto. La realtà, comunque, non è a forma di racconto, e neanche le irruzioni del bizzarro nella nostra vita sono a forma di racconto. Non finiscono mai in modo del tutto soddisfacente.
Pag. 90
Fe
Ha scritto il Dec 27, 2014, 20:49
Dopotutto, di cose fragili ce ne sono talmente tante. Le persone si rompono così facilmente, e anche i sogni, e i cuori.
Pag. 8

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi