Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Costruire mappe per rappresentare e organizzare il proprio pensiero

Strumenti fondamentali per professionisti, docenti e studenti

Di

Editore: Franco Angeli

3.7
(10)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8846496167 | Isbn-13: 9788846496164 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Professional & Technical , Social Science , Textbook

Ti piace Costruire mappe per rappresentare e organizzare il proprio pensiero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Costruire una mappa mentale significa rappresentare graficamente concetti e idee. Significa quindi riconoscere la struttura e l'organizzazione del proprio pensiero, studiare i fattori caratterizzanti e i collegamenti, valutare l'estensione e la possibilità di ulteriori sviluppi, avvicinare i dettagli oppure cogliere la visione d'insieme. Ogni mappa, quindi, porta con sé almeno due vantaggi: da un lato è un potente strumento di descrizione dall'altro consente di affinare i propri processi di astrazione mentale: aiuta infatti a formulare idee, a elaborare strategie, a valutare ipotesi, a pianificare attività e a dirigere le risorse verso i risultati desiderati. In questa ottica, nella prima parte del volume l'autore mostra come si possano supportare alcune tra le principali facoltà mentali, quali la percezione visuale, la memoria e lo sviluppo del pensiero facendo ricorso a strumenti grafici. Alla luce di queste considerazioni, nella seconda descrive in dettaglio tre tipologie di mappe: le mappe concettuali di Novak, che sono uno strumento particolarmente valido sul piano cognitivo ed espressivo; le mappe mentali di Buzan, che insistono sulla percezione visuale e sull'evocatività in chiave creativa; le solution map, che consentono di abbinare la versatilità delle mappe mentali, la rigorosità delle mappe concettuali e l'uso di strumenti informatici. Di ciascuna tecnica vengono fornite le linee guida generali.
Ordina per
  • 4

    Un' opera completa e sistematica sulle mappe del pensiero

    Ho letto diversi libri sulle mappe mentali, soprattutto quelli di Tony Buzan. Questo libro di Scocco e' l'opera piu' sistematica sull'argomento, sono trattati i diversi tipi di mappa, viene spiegato in dettaglio come realizzarle -anche a chi, come me, non ha mai imparato a disegnare, ma un giorno ...continua

    Ho letto diversi libri sulle mappe mentali, soprattutto quelli di Tony Buzan. Questo libro di Scocco e' l'opera piu' sistematica sull'argomento, sono trattati i diversi tipi di mappa, viene spiegato in dettaglio come realizzarle -anche a chi, come me, non ha mai imparato a disegnare, ma un giorno ci riusciro'- ed i diversi ambiti di applicazione. Strano solo che la mappa che l'autore utilizza per tutto il libro per riassumere i singoli paragrafi non sia spiegata, e' un tipo di mappa che ha caratteristiche sia delle mappe concettuali che di quelle mentali, senza essere pero' una solution map. A parte questa pecca, un libro senz' altro da consultare e possedere per chi s'interessa di memoria e apprendimento.

    ha scritto il 

  • 0

    Un ottimo strumento di lavoro

    Utilizzavo già sia le mappe mentali che le mappe concettuali, anche se in modo un pò artigianale.
    Delle solution map non avevo mai sentito parlare, pur utilizzando spesso il mindmanager.
    Finalmente un libro che mostra chiaramente la differenza tra queste forme di mapping, che non sta so ...continua

    Utilizzavo già sia le mappe mentali che le mappe concettuali, anche se in modo un pò artigianale.
    Delle solution map non avevo mai sentito parlare, pur utilizzando spesso il mindmanager.
    Finalmente un libro che mostra chiaramente la differenza tra queste forme di mapping, che non sta solo nella struttura ma anche negli utilizzi.

    ha scritto il