Credo in un solo oblio

Voto medio di 67
| 20 contributi totali di cui 20 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In una realtà indefinita, eppure così simile alla nostra, Antonio è fermo, immobile, paralizzato da un pensiero ossessivo che lo incatena al suo inferno interiore. Costretto a vivere con sé, ma con la vaga idea che senza sé vivrebbe meglio, ... Continua
Ha scritto il 19/09/14
Una sosta dal fotografo è lo spunto iniziale per dare il via ad una discesa negli inferi della mente, dove gli incubi, i sogni e i deliri si spargono come sangue sotto gli occhi del lettore. Il lettore stesso, a fine lettura, non potrà non ...Continua
Ha scritto il 05/03/13
Sull'autore: Antonio Rezza è.Il libro è dedicato a tutti coloro e finisce con una bestemmia. "E la vera meschinità è che non possiamo amare mentre amiamo. Siamo troppo presi ad amare da dimenticar che amiamo."Antonio Rezza si piace e si ...Continua
Ha scritto il 30/08/12
Inizia molto bene, onirico e cattivo come mi aspettavo, ma poi degrada troppo nell'autocompiacimento di se stesso/ sua dialettica.
Ha scritto il 19/02/12
Spettacolare. Non credevo che Antonio Rezza scrivesse in maniera così... pirotecnica!
Ha scritto il 21/12/11
Le sue parole mi piacciono molto, l'odissea allucinata che racconta non la capisco del tutto. Umilmente lo consiglio agli amanti del surreale. Invidiandoli.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi