Crepuscolo

Trilogia della pianura - Vol. 2

di | Editore: NNE
Voto medio di 889
| 156 contributi totali di cui 151 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Secondo volume della Trilogia della Pianura di Kent Haruf, pluripremiato autore americano che dopo Canto della pianura e prima di Benedizione torna nella città di Holt, Colorado, con un romanzo magistrale. “Si sente il ritmo di Hemingway, l’epica di ...Continua
Ric
Ha scritto il 15/02/18
Ho appena finito questo libro, di un autore scomparso di recente, Kent Haruf. La sua prosa è veramente lucida, lo segui bene nei suoi racconti, lui ti parla e tu lo ascolti, la situazione ottimale. E mi son messo a pensare al concetto di morte applic...Continua
ao
Ha scritto il 06/02/18

Riassumerei così: passioni delicate e gentilezza, toni pacati anche nei momenti brutali e sano realismo. Tra tutti, mi sono affezionata al personaggio di Raymond, temendo per lui quasi fosse una persona reale.

Lorenzo Balzaretti
Ha scritto il 02/01/18
Leggendo Haruf é completamente cambiata la mia visione d'insieme del romanzo; amo i suoi dialoghi spicci ma delicati, il suo modo di raccontare storie sempre più vicino alla realtà quotidiana di una qualsiasi famiglia nel mondo avvicinandoci alla vit...Continua
Fabrizio P
Ha scritto il 27/12/17
Crepuscolo. Eppure in contrasto con il titolo trovo splendide storie d' amore, il fratello Raymond Mc Pheron, voglia di vita e amore dei diversi ragazzi del romanzo (DJ e Dena) o di Victoria con la figlioletta ed il suo compagno. Storie di aiuti uman...Continua
Marie Nozière
Ha scritto il 26/12/17

Davvero di una bellezza e di una delicatezza fuori dal comune, che emozionano dal profondo. Umanità è la parola che più mi viene in mente quando penso a questo libro, ai suoi personaggi. Per fortuna che ho scoperto Haruf.


Annie
Ha scritto il Apr 04, 2017, 09:27
Se ho imparato qualcosa nella vita, è che bisogna credere in se stessi anche se nessun altro lo fa. Sentivo di avere una fiammella di talento, non un grande talento, ma una fiammella che dovevo alimentare regolarmente, come una specie di monaco, per...Continua
Alibi
Ha scritto il Mar 12, 2017, 15:01
E gli avevano incrociato le mani sul petto, come se suo fratello dovesse essere ricordato per sempre in quella posa volitiva, ma soltanto gli spessi calli visibil sui lati delle mani sembravano reali. Soltanto i calli apparivano familiari e credibili...Continua
Pag. 123
Alibi
Ha scritto il Mar 12, 2017, 14:57
Da fuori la casa di legno grezzo appariva ancora più desolata ala bagliore azzurro del lampione fissato sull'angolo del garage. Così fragile e insignificante che il vento avrebbe potuto attraversarla senza incontrare resistenza.
Pag. 97
LadyRock
Ha scritto il Mar 07, 2017, 09:22
Non credo che smetterò mai di sentire la sua mancanza, concluse Raymond. Ci sono cose che non si superano mai. E questa è una di quelle cose.
pops
Ha scritto il Jul 22, 2016, 04:18
Bello come se non più degli altri due. Vorrei vivere ad holt ed incontrare i personaggi di haruk. Sono talmente reali..

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi