Crepuscolo

Trilogia della pianura - Vol. 2

di | Editore: NNE
Voto medio di 995
| 167 contributi totali di cui 162 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Secondo volume della Trilogia della Pianura di Kent Haruf, pluripremiato autore americano che dopo Canto della pianura e prima di Benedizione torna nella città di Holt, Colorado, con un romanzo magistrale. “Si sente il ritmo di Hemingway, l’epica di ...Continua
Ubik
Ha scritto il 30/08/18
America in bianco e nero
A distanza di oltre dieci anni dalla lettura di “Canto della pianura” che trovai semisconosciuto in una vecchia edizione Rizzoli, mi ritrovo nella contea di Holt divenuta, rispetto ad allora, molto più nota ed apprezzata dal grande pubblico, ora che...Continua
La verde Monica
Ha scritto il 27/08/18

Anche questo secondo volume della trilogia di Haruf non ti lascia indifferente. Colpisce ed emoziona. Assolutamente da leggere.

Fabrizio Emanuele
Ha scritto il 29/07/18
E' sempre un piacere farsi trasportare dalle pagine di Haruf. Qui si incontrano nuovamente alcuni personaggi di "canto della pianura", in un nuovo intreccio di vite con protagonisti inediti. Conferma del mio amore per lo scrittore, seppur ho preferit...Continua
ChiaraD
Ha scritto il 22/07/18
Ho iniziato dall’ultimo romanzo, ho proseguito quasi a ritroso, leggendo il terzo della trilogia della pianura poi il primo ed in fine il secondo, ed è stata una fortuna. Ho trovato Le nostre anime di notte un capolavoro mentre non son certa avrei co...Continua
Natalia
Ha scritto il 20/07/18
Un pugno e una carezza. A tratti vera poesia.
Subito dopo il "Canto della pianura", eccomi qui di nuovo a Holt a divorare le pagine del secondo capitolo della trilogia, in ordine cronologico. E mi è piaciuto tanto anche questo! Non voglio soffermarmi molto sul significato dell'intero romanzo per...Continua

Annie
Ha scritto il Apr 04, 2017, 09:27
Se ho imparato qualcosa nella vita, è che bisogna credere in se stessi anche se nessun altro lo fa. Sentivo di avere una fiammella di talento, non un grande talento, ma una fiammella che dovevo alimentare regolarmente, come una specie di monaco, per...Continua
Alibi
Ha scritto il Mar 12, 2017, 15:01
E gli avevano incrociato le mani sul petto, come se suo fratello dovesse essere ricordato per sempre in quella posa volitiva, ma soltanto gli spessi calli visibil sui lati delle mani sembravano reali. Soltanto i calli apparivano familiari e credibili...Continua
Pag. 123
Alibi
Ha scritto il Mar 12, 2017, 14:57
Da fuori la casa di legno grezzo appariva ancora più desolata ala bagliore azzurro del lampione fissato sull'angolo del garage. Così fragile e insignificante che il vento avrebbe potuto attraversarla senza incontrare resistenza.
Pag. 97
LadyRock
Ha scritto il Mar 07, 2017, 09:22
Non credo che smetterò mai di sentire la sua mancanza, concluse Raymond. Ci sono cose che non si superano mai. E questa è una di quelle cose.
pops
Ha scritto il Jul 22, 2016, 04:18
Bello come se non più degli altri due. Vorrei vivere ad holt ed incontrare i personaggi di haruk. Sono talmente reali..

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi