Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Crittografia pratica

Di ,

Editore: Apogeo

3.9
(12)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 318 | Formato: Altri

Isbn-10: 8850321686 | Isbn-13: 9788850321681 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Magliocco

Genere: Science & Nature

Ti piace Crittografia pratica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le tecniche crittografiche sono quelle a cui ci si affida principalmente pergarantire la sicurezza nel ciberspazio. Esistono però testi che ne presentanole basi matematiche, mentre curiosamente sono pressoché del tutto assentiquelli che spiegano come implementare la crittografia e incorporarlaconcretamente nei sistemi di uso quotidiano. Questo volume, scritto da due frai massimi esperti mondiali dell'argomento, ha l'obiettivo di gettare un pontefra la teoria e le applicazioni crittografiche concrete, fornendo le regoleper la scelta delle primitive crittografiche e per l'implementazione dialgoritmi e sistemi crittografici in modo efficace e sicuro sui computer dioggi.
Ordina per
  • 4

    assolutamente da leggere per chi si interessa di crittografia

    Questo trattato è piuttosto insolito, in quanto non presenta la crittografia solo come disciplina matematica di occultamento dei dati, ma anche come una professione reale che si svolge nel mondo reale.


    Il tema fondamentale non è tanto nascondere un segreto, quanto renderlo sicuro, veramen ...continua

    Questo trattato è piuttosto insolito, in quanto non presenta la crittografia solo come disciplina matematica di occultamento dei dati, ma anche come una professione reale che si svolge nel mondo reale.

    Il tema fondamentale non è tanto nascondere un segreto, quanto renderlo sicuro, veramente sicuro. E la sicurezza di un sistema di protezione è pari a quella della sua parte più debole. E dunque un sistema di protezione dei dati dev'essere sicuro in toto, in ogni sua parte. E' un concetto che viene ripetuto dall'inizio alla fine.
    Per realizzare questo principio non è possibile limitarsi alle sole considerazioni matematiche di questa disciplina, ma bisogna cautelarsi anche su tutto il fronte che circonda il software crittografico: dall'ambiente hardware ai processi seguiti dagli utenti per utilizzare il dato.

    Vengono forniti innumerevoli consigli e considerazioni riferiti all'esperienza professionale dei due autori, che vanno al di là delle semplici tecniche di cifratura che si incontrano in molti testi. Il lettore viene guidato attraverso una carrellata di valutazioni, metodologie e procedure volte a scongiurare ogni possibile attacco, al limite della paranoia (come gli stessi autori ammettono).

    Va detto che l'aspetto matematico dell'argomento, sebbene siano molti gli spunti offerti, non è molto approfondito. E' proprio una scelta, in questo caso si vede l'atto pratico del far crittografia: penso sia anche raro trovare un testo di questo tipo, che si discosta dal canone matematico della disciplina e che invece "si sporca le mani" toccando argomenti apparentemente periferici e meno nobili, che però sono direttamente coinvolti nella sicurezza di un sistema.

    In ogni caso, non dimentichiamo che per un crittografo la matematica è fondamentale: questo testo, sebbene dia un'ottima visione d'insieme del "vivere" da crittografo di professione, copre la parte meno tecnica di questa disciplina. Un vero crittoanalista deve costantemente tenersi aggiornato sullo stato dell'arte del calcolo numerico, e avere un bagaglio matematico di tutto rispetto; e per questo occorre passare anni a studiare. L'aspirante crittografo si senta avvisato: non ci si improvvisa esperti in questo campo dopo aver letto uno o due libri.

    A parte questa considerazione, il testo esemplifica ottimamente uno stile di progettazione di sistemi votato al buon senso e alla prudenza, non senza lungimiranza verso l'evoluzione delle tecniche di hacking e il naturale aumento di entropia dei sistemi realizzati dagli uomini. Una buona introduzione per chi vuole cominciare un cammino di preparazione lungo e certamente molto impegnativo, o per chi come me desidera solo poter giocare un po' colle cifrature, per provare una forma di enigmistica alternativa.

    ha scritto il