Cronache precarie

di | Editore: Aìsara
Voto medio di 8
| 1 contributo totale di cui 1 recensione , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Strepitìo, grida, sussurri ed immagini. La scrittura alterna verso libero e prosa poetica con cinismo e rabbia, carne e cuore. Una scrittura al femminile indelicata ed estrema.

"Mi fai vedere i seni?" le chiede.Lei si gira e alza la maglietta

"Mi fai vedere i seni?" le chiede.Lei si gira e alza la maglietta di lui. Lui guarda a lungo senza dire niente. Lei si preme il ventre e sente un dolore insufficiente. O così lei crede. ...Continua

Ha scritto il 27/05/09
Recensione da L'Unità Sarda

È lo straniamento la cifra stilistica peculiare della raccolta poetica “Cronache precarie” con cui ha esordito la ventisettenne piemontese Greta Rosso, presso l’editore cagliaritano Aìsara (pp. 90, euro 10). ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi