Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cuore di cane

Di

Editore: Newton Compton

4.0
(4658)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 98 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Russo , Chi tradizionale , Tedesco

Isbn-10: A000009089 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Cuore di cane?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    L'ignobile dell'uomo e la trasformazione...

    Con Bulgakov ci si diverte sempre e si riflette, mentre lo scrittore ci trascina in un mondo alternativo dal sapore favolistico ma sempre con un'amara ironia sulla realtà del suo paese..
    Cuore di cane è la storia di un cane abbandonato, randagio, affamato che infine trova conforto nella gen ...continua

    Con Bulgakov ci si diverte sempre e si riflette, mentre lo scrittore ci trascina in un mondo alternativo dal sapore favolistico ma sempre con un'amara ironia sulla realtà del suo paese..
    Cuore di cane è la storia di un cane abbandonato, randagio, affamato che infine trova conforto nella generosità di un uomo che dopo averlo raccolto, sfamato e curato, lo toglie dalla sua condizione di fame e miseria..
    Ahimè, il povero cane non sa di essere finito nelle mani di un fantasioso scienziato russo che compie esperimenti per il ringiovanimento umano...ma che vuole usarlo...per trasformarlo in un uomo...
    L'esperimento apparentemente riesce, senonchè l'essere scaturito dal connubio del cervello canino e il corpo defunto di un uomo, crea un autentico mostro con gli istinti canini che si rivela ingestibile, non educabile...e pericoloso per i rapporti civili fra il fantasioso scienziato e i suoi simili..
    E' l'uomo ad aver regredito a livello animale o l'animale ad aver assorbito le caratteristiche umane più abiette?
    Il libro si chiude con un'amarissima soluzione...e lasciandoci con questo dilemma...
    Mentre con lo stile di Bulgakov il possibile si fonde con l'impossibile e l'elemento grottesco finisce infine per farci sorridere...mi son chiesta...
    Ma davvero è più facile la gestione di un cane rispetto a quella di un uomo?
    Forse si, nei casi in cui l'uomo non è in grado di assorbire la civile convivenza con i suoi simili.
    Consiglio questa lettura a tutti coloro che amano le letture insolite.
    A me questo autore piace particolarmente, anche per il suo stile inusuale e originalissimo.
    Saluti.
    Ginseng666

    ha scritto il 

  • 3

    Finito di leggere il libro, e confermo l'idea che mi ero fatta di Bulgakov già ai tempi in cui lessi Il Maestro e Margherita. Questo autore non mi esalta un granché, né mi sembra di capire a pieno i suoi libri.
    Ad esempio, Cuore di cane è un libro che palesemente è scri ...continua

    Finito di leggere il libro, e confermo l'idea che mi ero fatta di Bulgakov già ai tempi in cui lessi Il Maestro e Margherita. Questo autore non mi esalta un granché, né mi sembra di capire a pieno i suoi libri.
    Ad esempio, Cuore di cane è un libro che palesemente è scritto come critica alla società in cui l'autore viveva, ed è chiaramente un'intera e grande metafora. Però, ammetterò la mia ignoranza, l'opinione politica di Bulgakov non la conoscevo, e tutt'ora ne ho solo una nebulosa idea. Capisco che invece, per apprezzare appieno questo piccolo romanzo, certe cose siano fondamentali da sapere.
    Io sono dell'opinione che un libro, prima di essere un'intelligente critica, debba vivere di vita propria anche senza sovrastruttura, senza che qualcuno sappia quali profondi pensieri nasconda dentro. E Cuore di cane, devo dire, non passa il test. Non solo ha vita breve, ma anche poco significativa. Così com'è, è un romanzo poco coinvolgente, dallo svolgimento banale e lento. E con tratti in cui la narrazione non era nemmeno chiara.
    Forse parlo da sacrilega, ma un libro deve sorreggersi con le proprie gambe in ogni contesto.
    Quindi: ho dato tre stelle al romanzo, arrotondando per eccesso, perché il mio sarebbe di più un due e mezzo.
    A tratti era noiosetto, alcune parti erano un po' confuse; anche se, una volta capita la metafora, è qualcosa di già più convincente. Ma solo dopo, è questo il problema.

    ha scritto il 

  • 4

    A volte mi comporto in modo stupido, mica poi troppo raramente, a dire il vero. Così, avendo amato, letto e riletto "Il maestro e Margherita" mi ero sempre rifiutata di approcciarmi ad altri testi di Bulgakov, convinta di restarne delusa. Mi scoccia molto ammetterlo ma, ovviamente, ho scoperto d ...continua

    A volte mi comporto in modo stupido, mica poi troppo raramente, a dire il vero. Così, avendo amato, letto e riletto "Il maestro e Margherita" mi ero sempre rifiutata di approcciarmi ad altri testi di Bulgakov, convinta di restarne delusa. Mi scoccia molto ammetterlo ma, ovviamente, ho scoperto di essermi sbagliata. Come al solito la storia non ve la racconterò ma preparatevi ad un racconto ironico, spesso esilarante, ad una critica sociale travestita di fantasia, ad una trama immaginifica ed a tratti onirica estremamente intelligente, ad uno stile narrativo affascinante. Con dissacrante leggerezza Bulgakov, usando la parodia e la satira, condanna e sbeffeggia la società nata dopo la rivoluzione sovietica e critica gli eccessi della scienza quando si spinge oltre i confini dell'utile. Certo, nulla può eguagliare il mio amore incondizionato per "Il Maestro e Margherita", ciononostante la comicità ed il grottesco che prevalgono trionfalmente sulla tragedia in questo libro mi hanno convinto lasciandomi il dubbio che sia un testo ancora molto attuale...
    Il mondo ormai cammina al contrario, evidentemente i classici non li legge più nessuno e potete scaricarvi questo ebook tradotto in modo eccellente per 0.99 euro, quindi, perché non provare a scoprirlo?

    ha scritto il 

  • 3

    Mi è piaciuto molto lo stile di scrittura dell'autore (è la sua prima opera che leggo); non mi ha entusiasmato troppo la trama, anche se c'è da cogliere il messaggio che si cela dietro ad essa.

    ha scritto il 

  • 3

    Lo ammetto quando ho letto nella trama "Sotto il bisturi di uno scienziato un cane viene trasformato in un uomo." non pensavo intendesse in modo letterale. E' stato terribile assistere a quella barbarie! Io amo gli animali e fare esperimenti su di loro lo trovo davvero disumano. Povero Pallino no ...continua

    Lo ammetto quando ho letto nella trama "Sotto il bisturi di uno scienziato un cane viene trasformato in un uomo." non pensavo intendesse in modo letterale. E' stato terribile assistere a quella barbarie! Io amo gli animali e fare esperimenti su di loro lo trovo davvero disumano. Povero Pallino non aveva fatto niente di male.

    ha scritto il 

  • 5

    Pirandello Russo

    Avevo appena terminato "il fu Mattia Pascal"di Pirandello, che mi ritrovo a leggere dopo anni casualmente"cuore di Cane"di Bulgakov, sarà casualità, o affinità divina dei due scrittori?


    Forse casualità, ma certamente le analogie tra i due contemporanei certamente esistono , ed in queste du ...continua

    Avevo appena terminato "il fu Mattia Pascal"di Pirandello, che mi ritrovo a leggere dopo anni casualmente"cuore di Cane"di Bulgakov, sarà casualità, o affinità divina dei due scrittori?

    Forse casualità, ma certamente le analogie tra i due contemporanei certamente esistono , ed in queste due opere si evince in maniera palese. L'immaginativa di creare storie all'apparenza grottesche, ma che altro non sono che la parodia spassionata della società in cui essi vivevano. L'ironia, il fine sarcasmo come arma bianca e inviolabile per incidere e penetrare le coscienze dei lettori. L'attitudine al teatro, come istinto alla sollecitazione del fruitore dell'opera. Insomma basterebbe capire Pirandello per comprendere Bulgakov, o viceversa . Rendiamo merito però allo scrittore russo che con quest'opera, superficialmente inquadrabile come grottesca, mise in atto una delle più feroci satire ad uno dei dei sistemi più repressivi della storia dell'umanità, egli che visse e prosperò in seno ad esso. Un sistema di denuncia inattaccabile, come lo può essere il riso, che inconsapevolmente una volta sciolto, lascia nel profondo dell'animo la grigia consapevolezza del messaggio. Una società che fa di compagni cani, che fa di un numero di tessera una competenza, in cui la scalata sociale non si effetua tramite dellequalità, ma solo attraverso gli ingranaggi della burocrazia, l'appartenenza ad un gruppo, ad un branco, o un partito. Morì giovane Bulgakov, il sistema che denunciò in modo tanto violento gli sopravvisse per quasi mezzo secolo, ma resta il suo messaggio, che a prescindere dai regimi, è tutt'ora attuale. Questo breve racconto va letto per riflettere, ma anche solo per ridere, in entrambi i casi, lo sforzo è premiato.

    ha scritto il 

  • 4

    如果一隻狗變成了一個人, "他"會是怎樣的一個"人"?

    本書即是在敘述一隻變成了人的狗的故事. 我覺得有趣的地方在於, 作者並不是天馬行空地寫出這個"狗人"變成了怎樣的人, 說些甚麼話, 做些甚麼事. 狗人的故事其實有濃厚的政治批判意味, 因此才會在1925年當時被禁止出版. 作者一生無法以作家身分大放異彩, 直到死後多年, 才在遺孀奔走下於1987年得以出版此書.

    譯者在譯者序中提到他翻譯本書時故意"不使用任何一句成語", 要這麼作說難好像不難, 仔細一想似乎也沒那麼簡單. 翻譯真的是一門很大的學問~

    ha scritto il 

  • 5

    Ostracizzato come " nemico del Popolo" e "neo-borghese", "vecchio cane rincitrullito" e "spazzino della letteratura" Bulgakov conduceva un'esistenza piuttosto precaria quando scrisse e pubblicò clandestinamente "Cuore di cane" (parte delle Trilogia Satirica,insieme a "Diavoleide" e "Le uova Fatal ...continua

    Ostracizzato come " nemico del Popolo" e "neo-borghese", "vecchio cane rincitrullito" e "spazzino della letteratura" Bulgakov conduceva un'esistenza piuttosto precaria quando scrisse e pubblicò clandestinamente "Cuore di cane" (parte delle Trilogia Satirica,insieme a "Diavoleide" e "Le uova Fatali").
    Vicino, per situazione storica e per finezza di stile alla satira utopistica di Majakovskij, anticipa tematiche che diverranno fondamentali nella letteratura pre-fantascientifica.
    I critici hanno sentenziato che, questo racconto, può essere letto come un commento di Bulgakov alla situazione storico-politica sovietica degli anni '20. Si tratta di un'allegoria che mette in guardia dai pericoli del "processo rivoluzionario" . Cioè, che proprio come il cambiamento forzato in natura (figurato nella trasformazione del cane in uomo) crea il caos naturale e domestico, così la forzata accelerazione del cambiamento di ordine politico rischia di creare disordine sociale in Russia. Dunque," cuore di cane" è un "racconto di trasformazione andato storto." L'esperimento dell'uomo sul cane viene interpretato come un'allegoria del "grande esperimento sociale della creazione di una nuova specie di essere umano perfetto : L' " homo sovieticus". Fu per questo motivo che ne fu impedita la pubblicazione attraverso canali ufficiali.
    Un libro straordinario e imprevedibilmente inventivo dove si rivela tutto il genio di Bulgakov e la sua forza di narratore satirico che dà vita ad una mordente critica sociale attraverso l'incrociarsi della squallida realtà con il dirompere esilarante del surreale.

    ha scritto il 

Ordina per