Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cuore di tenebra

By Joseph Conrad

(168)

| Softcover

Like Cuore di tenebra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

746 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Recensione su http://bookshelf54.blogspot.it/2014/04/joseph-conrad-cuore-di-tenebra.html

    Is this helpful?

    Hella said on Sep 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    San Pietroburgo scopava con il suo nuovo ragazzo ma per qualche motivo questo nuovo ragazzo non lo eccitava, anzi gli faceva venire da ridere e col tempo scoparci gli è diventato impossibile e allora a letto ha cominciato a inventare scuse, a spetteg ...(continue)

    San Pietroburgo scopava con il suo nuovo ragazzo ma per qualche motivo questo nuovo ragazzo non lo eccitava, anzi gli faceva venire da ridere e col tempo scoparci gli è diventato impossibile e allora a letto ha cominciato a inventare scuse, a spettegolare, a commentare notizie lette e talvolta anche inventate. L'ultima notizia riguarda Steve Jobs. Sono state ritrovate carte e diari su cui è scritto che Steve Jobs vietava ai propri figli di usare iPad e iPhone. Ora che sono passati mesi sono state ritrovate anche alcune carte di Roma e con grande sorpresa si è scoperto che Roma ultimamente aveva sviluppato una certa curiosità per la performance e per la competenza, ma non è specificato in quale ambito. Roma non aveva alcun interesse, oziava giorno e notte, si preoccupava solo di cagare bene e si imbarcava di frequente in storie che naufragavano velocemente, ho pensato io. Possibile che parlasse di scopare?, se Krakovia fosse sveglia la penserebbe così, ho pensato ancora. Poi ho dovuto smettere di pensare ultimamente mi gira la testa faccio fatica a stare in piedi mi hanno drogato ora sto in astinenza. Elvira mi ha prelevato il sangue dice che è molto interessata al tipo di droga che mi hanno somministrato, è convinta comunque che nel sangue non la troverà, e allora perché cerchi proprio nel sangue?, ho detto io, perché se ho ragione meno 1, mi ha detto lei, e poi si è grattata la tempia. È la prima volta che la vedo grattarsi la tempia. Che c'è che non va?, ho detto io. Niente, ha detto lei, e per la prima volta ho capito che mentiva veramente. Brava, stai imparando a dire le bugie, ho detto io. Ole, ha detto lei, con l'accento sulla O.

    Is this helpful?

    (skate) said on Sep 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho davvero faticato a terminare questa lettura, sebbene sia un libro molto breve, ma sinceramente non mi ha preso per nulla. Noioso, troppo descrittivo in alcune parti, e costruito su questo fatidico incontro con il misterioso Kurtz che poi viene ris ...(continue)

    Ho davvero faticato a terminare questa lettura, sebbene sia un libro molto breve, ma sinceramente non mi ha preso per nulla. Noioso, troppo descrittivo in alcune parti, e costruito su questo fatidico incontro con il misterioso Kurtz che poi viene risolto in poche righe e superficialmente.

    Is this helpful?

    NovemberRain said on Sep 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tre stelline e mezzo

    Nonostante sia stata una lettura universitaria, ho letto questo libro con molto entusiasmo: la "trama" e i protagonisti sono indubbiamente interessanti ed è stata un'occasione per accostarmi a J.Conrad. Lo stile è molto buono, calmo, ogni dettaglio è ...(continue)

    Nonostante sia stata una lettura universitaria, ho letto questo libro con molto entusiasmo: la "trama" e i protagonisti sono indubbiamente interessanti ed è stata un'occasione per accostarmi a J.Conrad. Lo stile è molto buono, calmo, ogni dettaglio è ben descritto, nonostante il libro sia relativamente breve; forse è proprio questo uno dei difetti dell'opera inserire troppi particolari in una storia breve, dove ci sarebbe bisogno di dare più spazio alla psicologia dei protagonisti che viene fuori solo in parte e ciò ha reso la lettura un po' pesante. Peccato, perchè diversi punti, come l'apertura o il dialogo tra Marlow e la fidanzata di Kurtz, sono stati molto d'impatto. Nel complesso, un buon lavoro ma poteva venire meglio.

    Is this helpful?

    VaMu said on Sep 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il valore della scrittura non si discute ma non ho retto il colonialismo imperante espresso in ogni pagina. Magari Conrad voleva denunciare questa situazione, non accondiscenderla, ma visto l'epoca in cui il libro è nato propendo per la connivenza.

    Is this helpful?

    mavi said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    trama newton&compton editori

    «L’orrore, l’orrore»: questo il grido e al tempo stesso l’invocazione del capitano Kurtz. Bastano poche parole per sentire tutta la forza del romanzo breve di Conrad, forse il suo capolavoro.
    Su un’imbarcazione ancorata ...(continue)

    trama newton&compton editori

    «L’orrore, l’orrore»: questo il grido e al tempo stesso l’invocazione del capitano Kurtz. Bastano poche parole per sentire tutta la forza del romanzo breve di Conrad, forse il suo capolavoro.
    Su un’imbarcazione ancorata fra le nebbie fitte che la sera avvolgono il Tamigi, il capitano Marlow e altri marinai attendono l’alta marea per prendere il largo. Marlow comincia a raccontare di un viaggio fatto da giovane lungo un altro fiume, in un’Africa carica di fascino come di pericoli. Risalendo il fiume, si erano lasciati alle spalle anche gli ultimi residui di “civiltà”, per venire risucchiati in un percorso oscuro che diventa anche mentale, onirico, e si addentra nell’essenza stessa dell’uomo. Marlow-Conrad narra di un cuore di tenebra ancora da esplorare. Da questo romanzo Francis Ford Coppola trasse ispirazione per il suo Apocalypse Now.

    Is this helpful?

    Tizzy D. said on Sep 1, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book