Cuore e acciaio

Estetica dell'animazione giapponese

Voto medio di 25
| 9 contributi totali di cui 6 recensioni , 3 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Il problema intorno a cui gravitano le riflessioni di questo saggio è quellorelativo alla possibilità di riconoscere la presenza di linguaggi specifici edi un pensiero che affonda le proprie radici nelle tradizioni e nei fondamentidella ...Continua
Hisoka 79
Ha scritto il 21/11/09

Interessante, sia nella spiegazione di alcune delle dinamiche più abusate degli anime, sia perché mi ha fatto scoprire serie che non conoscevo.

bunny chan
Ha scritto il 25/10/09
Come molti ragazzi della mia età avevano già capito, dietro l'animazione nipponica si nasconde un mondo e una cultura che, piano, piano, abbiamo assorbito anche noi, immedesimandoci con gli eroi dei nostri cartoni animati preferiti, e vivendo le loro...Continua
Friederike...
Ha scritto il 20/09/09

Un insolito approccio filosofico all'estetica degli anime.
Tende a diventare un po' troppo accademico, però..
Che non ci si dimentichi di divertirsi^^

yuusakugodai
Ha scritto il 05/05/09
Molto interessanti alcune tematiche trattate, specie quando dice che per capire un manga/anime bisogna innanzitutto cercare di conoscere ed immedesimarsi il più possibile nella cultura che l'ha prodotto. Solo così potremo superare i pregiudizi che ha...Continua
Matteo Cocco
Ha scritto il 05/01/08
Marcello Ghilardi ha la capacità di affrontare in modo assolutamente originale temi che la cultura dominante etichetta senza più mettersi in discussione.Questo saggio ne è un esempio evidente, dedicandosi ad un tema - circondato in Italia di pregiudi...Continua

seya
Ha scritto il Sep 13, 2009, 22:32
Chi è distratto è come se fosse già morto.
Pag. 72
seya
Ha scritto il Sep 13, 2009, 22:28
Sa qual'è il vero problema? È che noi diamo troppa importanza alle notazioni di tempo e di spazio. Sarebbe molto meglio considerare il tempo un prodotto della coscienza umana... In fondo gli orologi e i calendari sono un'invenzione dell'uomo, ma non...Continua
Pag. 70
seya
Ha scritto il Sep 13, 2009, 22:25
Il peccato di disattenzione che si compie quando non si è vigili, non del tutto svegli, è quello che porta a mancare il momento della vita: perchè l'essenza dell'arte dell'inazione che è azione (wu wei) è non smettere di essere vigili.
Pag. 67

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi