Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Like Cyberpunk ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il cyberpunk è il fenomeno più innovativo emerso all'interno della fantascienza negli ultimi dieci anni, ma ormai ha travalicato i confini di un genere letterario, è diventato fenomeno multimediale, attraverso il cinema, la musica, le arti visive. Co Continue

Il cyberpunk è il fenomeno più innovativo emerso all'interno della fantascienza negli ultimi dieci anni, ma ormai ha travalicato i confini di un genere letterario, è diventato fenomeno multimediale, attraverso il cinema, la musica, le arti visive. Come tale è entrato nel vocabolario degli anni '90 per indicare un vasto e ramificato evento culturale che meglio di qualsiasi altro è in grado di interpretare il paesaggio globale, multiforme e tecnologizzato, nel quale vive l'umanità alle soglie del 2000, dall'intelligenza artificiale all'ingegneria genetica, dalle reti informatiche alla realtà virtuale. Se il fenomeno è esploso nell'opinione unanime di lettori e critici con "Neuromante" di William Gibson, il cyberpunk, nel decennio trascorso dalla pubblicazione di quel romanzo si è evoluto, propagato e trasformato, penetrando nella sensibilità di una ricchissima generazione di autori, spesso diversissimi tra loro, ma uniti dalla comune volontà creatriva di esplorare e interrogare il presente e il futuro con il linguaggio della fantascienza.

Questa raccolta di romanzi e racconti inediti è in assoluto la più ampia, articolata ed esauriente mai apparsa sulla nuova fantascienza. Non è solo uno sguardo su un movimento letterario, ma un affascinante viaggio narrativo che traccia una mappa delle frontiere dell'immaginario alla fine del secondo millennio.

8 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Antologia interessante. Soprattutto "Torcipelle" di P. Di Filippo; "Addio houston Street, addio" di R. Kadrey; "L'assistente del Dottor Luther" di P.J.McAuley; "Aracne" di L. Mason. "Spider Rose" di B. Sterling non m'ha proprio convinto e "La stanza ...(continue)

    Antologia interessante. Soprattutto "Torcipelle" di P. Di Filippo; "Addio houston Street, addio" di R. Kadrey; "L'assistente del Dottor Luther" di P.J.McAuley; "Aracne" di L. Mason. "Spider Rose" di B. Sterling non m'ha proprio convinto e "La stanza di Skinner" di Gibson non m'è piaciuto. "L'uovo del Grifone", novella di M. Swanwick merita e anche il racconto "Flatline" di M.J.Williams mi ha stuzzicato un po'.

    Is this helpful?

    Gongolo74 said on Apr 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    111

    - Ho una teoria sull'amore - disse lei [...] - Arriva a pacchetti. Come i dolci. Solo che non c'è etichetta, così, quando vai al negozio, non sai mai cosa stai prendendo. Lo fanno in un grosso magazzino sotto il mare. Impacchettato nell'oscurità. Dev ...(continue)

    - Ho una teoria sull'amore - disse lei [...] - Arriva a pacchetti. Come i dolci. Solo che non c'è etichetta, così, quando vai al negozio, non sai mai cosa stai prendendo. Lo fanno in un grosso magazzino sotto il mare. Impacchettato nell'oscurità. Deve esserci oscurità, perché la luce lo distrugge. La luce è come un raggio della morte per l'amore. Mi segui, Jukes?

    - Michael Blumlein, Drown Yourself

    Is this helpful?

    E said on Jan 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Manuale di gioco di ruolo - Cyberpunk

    Cyberpunk è un gioco di ruolo poco conosciuto, basato sull'utilizzo di dadi a 10 facce che daranno alla narrazione la 'casualità degli eventi'.
    Ambientazione Fantascientifica, dove il personaggio giocante interpreta un ruolo in un ipotetico futuro; ...(continue)

    Cyberpunk è un gioco di ruolo poco conosciuto, basato sull'utilizzo di dadi a 10 facce che daranno alla narrazione la 'casualità degli eventi'.
    Ambientazione Fantascientifica, dove il personaggio giocante interpreta un ruolo in un ipotetico futuro; cyborg, robot e strani congegni elettronici da potersi innestare nel corpo. Ma attenzione: più congegni compongono il tuo corpo, meno sarai umano!
    Il Manuale illustra come cimentarsi nella parte del Master onnisciente e nel ruolo di giocatore in una serie di regole e spunti narrativi.

    Is this helpful?

    Rinoa Leonheart said on Nov 23, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il cyberpunk è morto, viva il cyberpunk!
    Meno male che è morto, oserei dire... a mio parere il cyberpunk ha raggiunto il suo apice ancora prima di nascere come movimento, cioè con quel capolavoro visivo che è "Blade Runner" di Ridley Scott. In quel f ...(continue)

    Il cyberpunk è morto, viva il cyberpunk!
    Meno male che è morto, oserei dire... a mio parere il cyberpunk ha raggiunto il suo apice ancora prima di nascere come movimento, cioè con quel capolavoro visivo che è "Blade Runner" di Ridley Scott. In quel film possiamo trovare la maggior parte dei "topoi" che saranno il cardine del cyberpunk: innesti, androidi/cyborg intelligenti, etc. La stessa ambientazione del futuro cupo/disperato è molto comune alla letteratura cyberpunk.
    Detto ciò, questa corposa antologia datata 1994 offre quasi una trentina di racconti. Racconti che molto spesso sono una sorta di tecno-bla-bla-bla dove la storia è sottomessa ai dettagli tecnologici in uso dal personaggio.
    Quasi tutti i racconti peccano di una trama ben definita, non si sa da dove partano e dove vogliano andare a parare. Per carità, stiamo parlando di racconti e non di romanzi dove la trama ha lo spazio per essere dipanata con la dovuta tranquillità, ma qui sono presenti racconti che superano in un paio di occasioni le 50/60 pagine, al termine è quasi un sollievo averli terminati tanto risultavano noiosi! (penso a "Chi ti credi di essere?" di Pat Cadigan, ad esempio)
    Leggere William Gibson invece è sempre un piacere, la sua "Stanza di Skinner" è un piccolo gioiello.
    Sembra quasi che i migliori racconti che mostrano un po' di trama siano anche quelli in cui la componente tecnologica non è così spinta: mi riferisco ad esempio a "Vanilla Dunk", "Spider Rose" o "Affogarsi".
    "Mosquito", "Immacolata", "Morte della ragione", "Torcipelle" e altri sono invece esempi di trame-non-trame: finestre del futuro aperte per caso che a malapena hanno un barlume di inizio e di fine e che si dimenticano cinque minuti dopo essere state lette.
    Come antologia cyberpunk, questo "Cyberpunk" non è esattamente il massimo. "Mirrorshades" è molto più bello...

    Is this helpful?

    Mishita said on Mar 12, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un serie di racconti molto ben scelti e da non perdere. Seguono alcuni stralci:

    Greg Bear – Zero assoluto - pag.94
    Sentirsi estranei in mezzo agli altri significa sentirsi estranei anche a se stessi; è una legge che vale per tutti, a ogni livello ...(continue)

    Un serie di racconti molto ben scelti e da non perdere. Seguono alcuni stralci:

    Greg Bear – Zero assoluto - pag.94
    Sentirsi estranei in mezzo agli altri significa sentirsi estranei anche a se stessi; è una legge che vale per tutti, a ogni livello sociale. Far del male a un compagno o anche a un nemico vuol dire fare del male a se stessi, perché quel gesto ci porta via una parte della stima e dell’opinione che abbiamo di noi stessi. È così che ci si sente quando si combatte una guerra …

    Greg Egan – Assiomatico - pag.303
    … Si metteva quell’affarino nel programmatore, si provvedeva a “svegliarlo” comunicandogli per quanto tempo lo si voleva in attività. L’applicatore era una cosa da principianti, gli esperti tenevano l’innesto in equilibrio sulla punta del mignolo e se lo infilavano abilmente su per la narice.
    L’innesto si apriva la strada fino al cervello, spediva uno sciame di nano meccanismi ad esplorare e creare collegamenti con i principali sistemi neuronali, dopodiché si attivava per il tempo predeterminato, che poteva andare da un ora all’infinito, facendo quello per cui era stato progettato. Produrre orgasmi a catena dalla rotula sinistra. Dare al colore blu il gusto ormai perduto del latte materno ….
    … Forse è una questione di pigrizia, ma ho sempre preferito le opzioni che mi permettono di non trovarmi di fronte alla stessa sequenza di scelte; mi pare così inefficiente subire i medesimi tormenti di coscienza più di una volta. Non usare quell’innesto avrebbe significato dover riaffermare quella decisione, giorno dopo giorno, per il resto della mia vita …

    Howard Hendrix – Sciamano elettrico - pag.356
    … Nella transizione dalla vita selvaggia a quella civile, dal crudo al cotto, dal reale al virtuale, doveva essersi perso qualcosa, pensò Manny; anche se aveva conosciuto via modem dei tecnofili che affermavano che l’unica cosa che era andata perduta era l’ignoranza … che l’estinzione era solo la scomparsa di un tipo di informazione mentre se ne generava un altro …

    Is this helpful?

    Tullio Dainese said on Nov 23, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La mappa più ampia, esauriente e rappresentativa finora pubblicata del fenomeno cyberpunk, la scuola di avanguardia che, prendendo le mosse negli anni '80 da un romanzo decisivo come "Neuromante" di William Gibson, ha rivoluzionato la fantascienza pe ...(continue)

    La mappa più ampia, esauriente e rappresentativa finora pubblicata del fenomeno cyberpunk, la scuola di avanguardia che, prendendo le mosse negli anni '80 da un romanzo decisivo come "Neuromante" di William Gibson, ha rivoluzionato la fantascienza per diventare poi fenomeno multimediale. Nelle quasi 700 pagine di questa antologia, i lettori più esigenti troveranno due importanti critici ("Il deserto del reale" di Larry McCaffery e "Cyberpunk: una guida schematica" di Richard Kadrey e Larry McCaffery), quattro romanzi ("Zero assoluto" di Greg Bear, "Chi credi di essere?" di Pat Cadigan, "Morte della ragione" di Tony Daniel, "L'uovo di grifone" di Michael Swanwick) e 24 racconti (tra gli autori, nomi di spicco come Richard Calder, Paul Di Filippo, William Gibson, James Patrick Kelly, Lisa Mason, Rudy Rucker e Bruce Sterling). Tutto il materiale proposto dal curatore Piergiorgio Nicolazzini era finora inedito in Italia.

    Is this helpful?

    bartlebyloscrivano said on Jul 9, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (138)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Hardcover 693 Pages
  • ISBN-10: 8842907987
  • ISBN-13: 9788842907985
  • Publisher: Nord (Grandi Opere)
  • Publish date: 1994-11-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book