DESDE MI CIELO

By

Publisher: Debolsillo

4.0
(9385)

Language: Español | Number of Pages: 336 | Format: Others | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , French , German , Italian , Catalan , Portuguese , Dutch , Swedish , Russian , Czech , Chi simplified

Isbn-10: 8483467585 | Isbn-13: 9788483467589 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like DESDE MI CIELO ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Cuando conocemos a Susie Salmon, sabemos que ya está en el cielo, en su nuevo hogar. Desde allí nos va a relatar, con la inconfundible voz de una adolescente de catorce años, una historia tan inquietante como alentadora: la de su propio asesinato a manos de un vecino y el proceso de recuperación por el que van a tener que pasar sus seres queridos.
Tras su muerte, Susie contempla cómo la vida continúa sin ella; sus compañeros de colegio rumorean sobre su desaparición, su familia mantiene la ilusión de encontrarla con vida y el asesino se esfuerza en borrar las huellas del crimen.
Los acontecimientos se suceden al tiempo que Susie se va adaptando a ese lugar llamado cielo, un refugio mágico donde encuentra consejeros que le ayudan a entender la muerte y amigos con los que convivir, un nuevo hogar donde halla todo lo que desea excepto lo más importante: reencontrarse con las personas a las que ama y viven en la Tierra.
Desde mi cielo es una historia asombrosa y de extraordinaria ternura que parte de una de las pruebas más dolorosas a las que, desgraciadamente, a veces tenemos que enfrentarnos: la pérdida de un ser querido. Pero es, también, un relato lleno de esperanza que nos habla del poder curativo del amor.
Sorting by
  • 0

    avevo visto il film anni fa e mi aveva commosso. Ho voluto leggere anche il libro per saperne di piu'.....un testo delicato, commovente, nonostante l'argomento trattato sia cosi' difficile e doloroso. ...continue

    avevo visto il film anni fa e mi aveva commosso. Ho voluto leggere anche il libro per saperne di piu'.....un testo delicato, commovente, nonostante l'argomento trattato sia cosi' difficile e doloroso....originalissimo il punto di vista della narrazione e davvero bella e delicata l'idea di una dimensione ultraterrena che lega la vittima ai vivi, distaccata da ogni religione, delicata e commovente. Da leggere.

    said on 

  • 0

    Ingredienti: un delitto crudele in un paese tranquillo, l’anima dell'uccisa che osserva e descrive gli eventi, un serial-killer in continua fuga, famiglia e amici della vittima a comporre un fitto mos ...continue

    Ingredienti: un delitto crudele in un paese tranquillo, l’anima dell'uccisa che osserva e descrive gli eventi, un serial-killer in continua fuga, famiglia e amici della vittima a comporre un fitto mosaico di eventi e relazioni.
    Consigliato: a chi cerca storie narrate da una prospettiva insolita, a chi vuole un giallo dalle tinte delicate e dalle sfumature rosa.

    said on 

  • 5

    Un libro famoso, soprattutto da quando ne è stato tratto il film, ma alla fine non mi sono mai decisa a leggerlo fino ad ora, non so bene perché.
    Appena ho iniziato a leggere, sono rimasta subito supe ...continue

    Un libro famoso, soprattutto da quando ne è stato tratto il film, ma alla fine non mi sono mai decisa a leggerlo fino ad ora, non so bene perché.
    Appena ho iniziato a leggere, sono rimasta subito super affascinata e non ho più saputo smettere!
    Susie è una ragazzina di quattordici anni che, poco lontano da casa, viene stuprata e assassinata.
    Pensate si tratti di un giallo? E invece no.
    E' infatti Susie stessa a raccontare della propria morte, e dal suo Cielo ci racconterà del passato attraverso dei flashback, di quello che sta succedendo dove si trova ora ma soprattutto di come la sua famiglia affronta il lutto e cerca di rimettere insieme i cocci dopo la tragedia.
    Un libro che mi ha incantato moltissimo, sia per com'è scritto che per ciò che narra, con alcuni personaggi davvero apprezzabili: ho adorato Lindsay, la sorella minore, e nonna Lynn!
    Unica pecca, ho avuto l'impressione che il finale sia stato un po' tirato via.
    Nonostante ciò, non sono riuscita a non dare il voto massimo perché, davvero, mi è piaciuto tantissimo!

    said on 

  • 4

    “E allora cominciai a vedere le cose in un modo che mi lasciava concepire il mondo anche senza di me.”

    Mi aspettavo una cosa e ne ho trovata un’altra, ma dopo lo smarrimento iniziale devo dire che tutto è proseguito nel migliore dei modi.
    Non è una storia incentrata su chi muore, ma su chi resta.
    In qu ...continue

    Mi aspettavo una cosa e ne ho trovata un’altra, ma dopo lo smarrimento iniziale devo dire che tutto è proseguito nel migliore dei modi.
    Non è una storia incentrata su chi muore, ma su chi resta.
    In questo caso chi muore è una bambina, e lo fa nel peggiore dei modi, ma nel romanzo viene dato poco spazio sia al modo in cui è morta sia alle indagini che dovrebbero identificare l’assassino e ritrovare il suo corpo.
    Questa volta, pur sottolineando l’atrocità della sua morte, l’obiettivo si sposta sulle infinite rovine che lascia dietro di se un avvenimento del genere nelle persone della cerchia familiare, aggravato dal fatto che si tratta di una bambina di cui non si troverà più nemmeno il corpo.
    È così che nel romanzo la voce narrante della bambina, situata per l’occasione in una sorta di limbo con terrazza sulla terra, oltre che tenere d’occhio il killer e relative indagini, accompagna gli altri componenti della famiglia in un durissimo percorso che dovrà servire a superare il grandissimo disagio della sua scomparsa.
    Dicono che il peggio sia sempre per chi muore, saggezza popolare, credo però che il messaggio principale di questa storia , anche se con qualche eccesso in alcune parti, sia giusto, fatti del genere sconvolgono la vita e quello che rappresentava una certezza fino a qualche ora prima non lo è più dopo, ciò che rimane è solo devastazione senza fine ed è molto più facile mandare tutto in pezzi piuttosto che cercare di superare questi momenti aiutandosi in tutti i modi possibili.
    Susie accompagnerà la sua famiglia in questo doloroso tragitto di accettazione fatto di angoscia e profonda disperazione, lasciandoli solo quando sarà ormai certa che, pur nel suo continuo ricordo, abbiano ricominciato a vivere…

    said on 

  • 4

    Bello e dolente, pieno di molte cose, compresa la poesia. Ma non è un giallo ne un noir; forse il modo migliore per apprezzarlo è leggerlo senza aspettative e lasciarsi sorprendere

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    0

    All'inizio il libro si beve in poco tempo, il mistero ti prende e invoglia a leggere il finale. Ma una scena finale che ritengo da libro di fantascienza mi ha rovinato l'intera lettura.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    UN'AMABILE DELUSIONE

    Il romanzo parte bene ma poi ci sono dei buchi di trama e delle cose a mio parere allucinanti verso la fine; il libro non si sa che direzione vuole prendere , al inizio ti fa pensare delle cose ma poi ...continue

    Il romanzo parte bene ma poi ci sono dei buchi di trama e delle cose a mio parere allucinanti verso la fine; il libro non si sa che direzione vuole prendere , al inizio ti fa pensare delle cose ma poi alla fine si perde nei soliti cliché presenti quando si tratta la tematica dell'aldilà.
    E' la storia di Susie che viene brutalmente violentata e uccisa a 14 anni da un tizio che abita nel suo quartiere; non si sa che fine a fatto , viene ritrovato solo un cappello con la quale è stata strangolata.
    ma cosa non mi ha convinto tanto da dargli una stella ?
    -il poliziotto che indaga su questa vicenda è un grandissimo incompetente non capisco come in qualsiasi romanzo , serie tv ecc..la polizia deve fare sempre la figura di cacca ; ci sono indagini in corso che poi si perdono nel aere ; potevo capire se lei era scomparsa nel nulla ma se tu hai un indizio devi arrivare alla fonte della vicenda e non abbandonare il tutto trovando poi la soluzione anni e anni dopo quando ormai l'assassino ciao proprio.. tra l'altro pensa solamente a copulare con la madre della vittima ..mah io non mi aspettavo che l'assassino andava in galera e condannato alla pena di morte ma cavolo almeno far bene delle indagini , impegnarsi a trovare il corpo ..no ; tra l'altro la cosa più assurda è che loro non fanno interrogatori e scoprono chi è il colpevole grazie ad un disegno trovato dalla sorella della vittima (WTF?!) .Passano gli anni il poliziotto si fa vedere e dice "non l'abbiamo trovato" e grazie! a questo punto cosa dovrei dire ? Bravi ? Complimenti ottimo lavoro!? SE c'era il detective Conan risolveva il caso in poco tempo .
    - I FAMIGLIARI alla notizia della scomparsa della ragazza i famigliari sono shock ma sembra che poi nel giro di poche pagine tutto passi ; il padre che preso dalla disperazione tenta di far capire alla polizia che QUELLO E' il colpevole ma niente ma il personaggio della madre è quello più odioso.. egoista , menefreghista ..mai incontrata una madre così.
    Invece di tenere unita la famiglia dopo la tragedia cosa fa ? Pensa ai fattacci suoi e se ne va abbandonando mariti e figli e ritornerà successivamente quando il marito avrà un infarto cosa che non doveva neanche presentarsi perché ti sei fatta gli affari tuoi e adesso torni ? ma ti attacchi al tram!! Ma poi fanno una celebrazione dove c'è stato il ritrovamento del cappello per la memoria di tua figlia e tu ..niente , non t'interessa della cosa ?! Ma scherziamo?! Si comporta come una ragazzina si bacia col poliziotto , chiede alla madre la casa ..ma hai 15 anni in calore o sei una madre di famiglia?? Ma la cosa bella è che non s'interessa hai figli , si qualche cartolina e tanti saluti , ma poi ? ma caspita c'hai anche un figlio piccolo!!!
    La sorella anche lei non sono riuscito a capirla, continua con la sua vita e tanti saluti , cosa legittima ma cavolo non l'ho mai vista piangere , l'unico personaggio che mi è piaciuto è la nonna che capisce che la figlia ha una relazione extraconiugale e le dice di rinsavire.
    -L'ASSASSINO . Si sa molto poco di questo individuo , killer seriale che ha già ucciso , anche qui , uccide in parecchi stati ma nessuno si è preso la briga d'indagare ? Nessuno si è preso la briga di cercare questa persona .no pare che scompaia nel nulla ..ma cambia identità ? Cambia stato dopo il delitto , quindi non ha tempo la polizia d'indagare ? non si sa .. cose che potevano essere approfondite visto che Susie dal suo "cielo" vede il tutto . Non mi aspettavo che andasse in galera ma neanche che faceva una fine così idiota in meno di mezza pagina ..cade dal burrone e ciao [???] giustizia divina ? Casualità ? non è dato saperlo. La polizia arriva con eoni di ritardo a scoprire che è lui .
    Da metà libro in poi sembra di leggere un altro romanzo , i protagonisti vanno avanti con la loro vita e tanti saluti come se si fossero rasseganti a tutto , ma se non c'è un corpo se non c'è un cadavere , una tomba dove poter piangere , come fa a rassegnarti? Il padre avrebbe potuto insistere , o almeno cercarlo per conto suo ma non arrendersi così ; è morta tua figlia ,non ti è morto il criceto ...Comunque si continua con la propria vita ogni tanto ci sono dei rimandi a lei ,ma niente di che , la sorella poi finirà per sposarsi e tante cose belle ..perché scadere in queste cose ?
    Ma non contenta l'autrice ha voluto metterci anche un accenno di Ghost Whisperer ..la nostra cara Susie torna per poco tempo sulla terra dentro il corpo dell'amica che non si sa che fine ha fatto ?? E' caduta per terra ma la sua anima non si sa dove va ?? Mah... lei ritorna e i due fanno all'amore per tutti i luoghi , i mari , i laghi ecc.. e il tizio quando lei le dice che è Susie ..non ha nessuna reazione .. ah be si tutto normale certo..
    Ora perché scadere in queste cose banali ? In queste cavolate alla Ghost ?
    Il romanzo poteva prendere una piega molto interessante , si poteva cercare di dare giustizia a questa ragazza che non solo è dimenticata dai famigliari ma anche dalla polizia è questo secondo me è più grave dello stupro e dell'assassinio ; non dico che il padre doveva uccidere l'assassinio ma neanche arrendersi così , gettare così la spugna e sarebbe stato una spetto interessante senza scadere in queste banalità che poi ok torni ma al posto di scopare come non ci fosse un domani poteva andare dai suoi famigliari salutarli per l'ultima volta.
    Enorme delusione . Sono molto sensibile alla tematica in quanto in TV spesso si sentono di giovani donne uccise , violentate ecc..ma non accetto che un libro scada così nel banale .Mi dispiace

    said on 

Sorting by
Sorting by