Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Da dove sto chiamando

Racconti

By Raymond Carver

(488)

| Paperback | 9788886568913

Like Da dove sto chiamando ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

116 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    non è senz'altro per colpa di Carver se ho interrotto la lettura di questa raccolta bensì perchè mi sono resa conta che non è a me confacente la struttura del racconto. resto lì, come in sospeso: non inquadro un prima ne un dopo e mi sento abbandonat ...(continue)

    non è senz'altro per colpa di Carver se ho interrotto la lettura di questa raccolta bensì perchè mi sono resa conta che non è a me confacente la struttura del racconto. resto lì, come in sospeso: non inquadro un prima ne un dopo e mi sento abbandonata. ritorno al romanzo.

    Is this helpful?

    Silkiara said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho fatto fatica a finirlo! Brevi storie i cui protagonisti sono comuni, falliti, depressi, alcolizzati. Quando la storia prende inizio, ci si aspetta un qualcosa che puntualmente non arriva. Ho letto che ha raccolto ed unito questi racconti dopo aver ...(continue)

    Ho fatto fatica a finirlo! Brevi storie i cui protagonisti sono comuni, falliti, depressi, alcolizzati. Quando la storia prende inizio, ci si aspetta un qualcosa che puntualmente non arriva. Ho letto che ha raccolto ed unito questi racconti dopo aver saputo della sua malattia e ciò certamente dà un senso a tutta la depressione che ne deriva. Peccato perché la prosa è ottima.

    Is this helpful?

    Claire said on Jul 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A pensarci bene esiste un tema comune tra questi racconti, tutti ruotano ossessivamente intorno ad una qualche dipendenza, non necessariamente da sostanze.
    e danno dipendenza.

    Is this helpful?

    Barbara Santolini said on Jun 16, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Che noia che barba

    Dopo 40 pagine abbiamo capito che il protagonista vuole solo farsi un adolescenziale onanismo.
    E sai che novità.
    E però 40 pagine di questa porcheria, per favore, anche no.

    Abbandonato e restituito sdegnata alla biblioteca.

    Is this helpful?

    Chris72 said on May 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Solo voti altissimi per Carver

    Che dire...Carver regala sempre delle emozioni molto forti nei suoi racconti, che vanno letti lentamente, senza fretta, perchè anche la punteggiatura oppure una singola frase possono essere molto significative. Il libro è una raccolta dei suoi miglio ...(continue)

    Che dire...Carver regala sempre delle emozioni molto forti nei suoi racconti, che vanno letti lentamente, senza fretta, perchè anche la punteggiatura oppure una singola frase possono essere molto significative. Il libro è una raccolta dei suoi migliori racconti, di cui gli ultimi sette sono stati gli ultimi ad esserestati pubblicati.
    Il suo mondo terribilmente normale nasconde tutte le paure e le incertezze della classe proletaria americana, quella che è al limite tra povertà e sussistenza. I suoi personaggi sono intrisi di dignità e vergogna, gente che prova risollevarsi e gente che non fa altro che cercare di rinviare l'inevitabile declino, il tutto con la qoutidianeità e la monotonia a scorrere in sottofondo, come una triste musica di accompagnamento.
    Alla fine dei racconti spesso ci si ritrova straniti, coem se fosse successo qualcosa si cui non ci siamo accorti o non si è capito fino in fondo. E poi all'improvviso arriva un'accellerazione del cuore e dei pensieri. Bene, vuol dire che Carver, ancora una volta ha raggiunto il suo scopo.

    Is this helpful?

    Speedyalex said on Mar 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Forse il libro più bello che abbia mai letto; sicuramente il migliore in fatto di racconti. Racconti che parlano del quotidiano, che superficialmente possono essere banali e superflui, ma Carver sa lasciare nel lettore immagini indelebili e significa ...(continue)

    Forse il libro più bello che abbia mai letto; sicuramente il migliore in fatto di racconti. Racconti che parlano del quotidiano, che superficialmente possono essere banali e superflui, ma Carver sa lasciare nel lettore immagini indelebili e significative. Non aspettatevi finali a sorpresa ma insegnamenti profondi, concedetevi un attimo di pausa dopo ogni storia per elaborare ciò che avete appena letto e a chiedervi perchè l'autore ha scelto di narrare quel preciso momento e non quello precedente o successivo alla vicenda. Ne gioverete. "Una cosa piccola ma buona" e "Cattedrali" penso che mi rimarranno sempre nel cuore.

    Is this helpful?

    Lasca said on Jan 21, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book