Da un'altra carne

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 270
| 79 contributi totali di cui 61 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Guido, uno dei figli della signora Traversari, rientra a casa un giorno con un bambino per mano. Salvino ha dieci anni e un passato segreto. Dei suoi genitori non si sa nulla, né Guido fornisce spiegazioni, anche se tra lui e il piccolo sembra esserc ...Continua
pippo.gota
Ha scritto il 07/05/17
Sono stata a lungo indecisa sul voto da assegnare a questo libro, oscilla tra le due e le tre stelline. Due se il limite è del libro che, pur scritto molto bene, rimane una storia senza senso dove ad ogni pagina mi sono chiesta "Ma perché? ". Tre se...Continua
*freckles*
Ha scritto il 22/07/16
Inquietante
Inquietante questo breve romanzo che si svolge su due piani: uno diciamo esterno che racconta degli eventi talvolta slegati tra loro e uno interiore che ti fa "sentire" quello che sono i pensieri le paure e i desideri talvolta senza esprimerli in mo...Continua
Vittoria F.
Ha scritto il 14/02/16
SPOILER ALERT

sono rimasta sconvolta quando Ester ha abbandonato Salvino sulle rocce, così, come fosse un cane, per fortuna Salvino è tornato però io non ho capito....De Silva mi piace anche se non ho capito, è pieno di dettagli e pensieri e sentimenti...

Pizia
Ha scritto il 15/07/15
" ("semplicemente": ma poi che vuol dire? Semplice è una lingua in cui si traduce, tutto qua. Ma prova a tradurre in semplice un groviglio che t'infelicita i giorni e ti sveglia di notte. Provaci.
Fallo diventare soggetto, predicato e complemento: è questa la declinazione del semplice. Otterrai un dolore senza dignità, mortificante nella sua pochezza. Meglio ingoiarlo, allora: meglio tacerlo, che tradirlo)" "Da un'altra carne" è del 2004; succ...Continua
Elfo
Ha scritto il 05/10/14
Lo stile di De Silva è incredibile: inizio a leggere poche righe e subito resto coinvolto e non riesco a staccarmi. Sa sempre dosare abilmente azione e riflessione, ma questa volta qualcosa non funziona a dovere; va bene l'originalita, il non detto,...Continua

Grillo Parlante
Ha scritto il Oct 27, 2012, 16:09
- Posso salire? - chiese. Lei disse sì, sapendo di far male. E fu contenta di vederlo, quando gli aprì la porta. Così inutilmente contenta.
Pag. 69
Grillo Parlante
Ha scritto il Oct 27, 2012, 16:06
Non cercarmi, aiutami nell'unica maniera che sappiamo tutti e due, resta dove potrei trovarti se solo volessi e fida che non lo farò perché è questo che tu vuoi, non commettiamo altri errori, ognuno nella sua solitudine cancelli ogni traccia di quel...Continua
Pag. 69
*Midori Kobayashi*
Ha scritto il Nov 28, 2011, 19:23
[...] quegli sbotti di scortesia, quelle voglie nervose di rendersi detestabili a cui capita di abbandonarsi con piacere, qualche volta [...]
Pag. 5
*Midori Kobayashi*
Ha scritto il Nov 28, 2011, 19:22
Si mise a sedere sulla panchina, poi inspirò profondamente ed espirò dal naso, con un sorriso interrotto a metà: la manovra d'accoglienza dei ricordi. Ancora oggi, le parole del nonno le risuonavano dentro con la stessa rotondità, la stessa capacità...Continua
Pag. 130
*Midori Kobayashi*
Ha scritto il Nov 28, 2011, 19:18
Ha detto tutto questo e io allora, te lo giuro, l'ho vista come se non fossi stato nella stessa stanza. Non so se ti è mai successo. Io parlavo, sentivo, però non c'ero. Ho parlato, ho detto tante cose. Ma non era vero niente. Non occorre credere a q...Continua
Pag. 121

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi