Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dalla nascita del linguaggio alla babele delle lingue

Di

Editore: Longanesi

3.9
(21)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8830414921 | Isbn-13: 9788830414921 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Libero Sosio

Genere: History , Non-fiction , Science & Nature

Ti piace Dalla nascita del linguaggio alla babele delle lingue?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Perché fra tutti i primati soltanto l'uomo parla? Secondo l'autore tutto nasce dal fatto che l'essere umano ha compreso come questa attività sia la più economica in assoluto, in termini di tempo e di fatica, per creare e mantenerei rapporti con i propri simili. Il linguaggio quindi è il mezzo migliore per sentirsi all'interno della società e, nella forma del pettegolezzo, assume la funzione importantissima di scambio comunicativo sul "chi fa che cosa con chi", sugli individui e sulla loro esistenza.
Ordina per
  • 4

    Dunbar è uno psicologo che ha studiato l'evoluzione del linguaggio, dallo spulciamento nelle scimmie fino ad oggi. Dice che nessun uomo può "tenere a mente" relazioni con più di 150 persone. Infatti le massime unità militari che possono essere comandate da un solo uomo, senza gerarchia, non super ...continua

    Dunbar è uno psicologo che ha studiato l'evoluzione del linguaggio, dallo spulciamento nelle scimmie fino ad oggi. Dice che nessun uomo può "tenere a mente" relazioni con più di 150 persone. Infatti le massime unità militari che possono essere comandate da un solo uomo, senza gerarchia, non superano mai questo numero, idem nelle aziende. Interessante e di facilissima lettura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    per gli amanti delle lingue

    uno dei modi per cercare l'inizio dell'uomo è cercare quando ha iniziato a parlare. Questo tema che si perde nelle radici della nostra specie viene affrontato in un modo originale e particolare, con una teoria che lo vede nascere da abitudini sociali dei primati. Può essere un'interessante lettur ...continua

    uno dei modi per cercare l'inizio dell'uomo è cercare quando ha iniziato a parlare. Questo tema che si perde nelle radici della nostra specie viene affrontato in un modo originale e particolare, con una teoria che lo vede nascere da abitudini sociali dei primati. Può essere un'interessante lettura per chiunque sia appassionato di lingue straniere, per andare a curiosare sulle possibili origini del nostro linguaggio. Fermo restando di non trascurare l'imperdibile "L'origine delle lingue" di Merrit Ruhlen.

    ha scritto il