Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dalla parte delle bambine

L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita

Di

Editore: Feltrinelli

4.2
(1155)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 193 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8807809613 | Isbn-13: 9788807809613 | Data di pubblicazione:  | Edizione 25

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Education & Teaching , Family, Sex & Relationships , Social Science

Ti piace Dalla parte delle bambine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La tradizionale differenza di carattere tra maschio e femmina non è dovuta a fattori 'innati', bensì ai 'condizionamenti culturali' che l'individuo subisce nel corso del suo sviluppo. Questa la tesi appoggiata da Elena Gianini Belotti e confermata dalla sua lunga esperienza educativa con genitori e bambini in età prescolare.Ma perché solo "dalla parte delle bambine"? Perché questa situazione è tutta 'a sfavore del sesso femminile'. La cultura alla quale apparteniamo - come ogni altra cultura - si serve di tutti i mezzi a sua disposizione per ottenere dagli individui dei due sessi il comportamento più adeguato ai valori che le preme conservare e trasmettere: fra questi anche il 'mito' della "naturale" superiorità maschile contrapposta alla "naturale" inferiorità femminile.In realtà non esistono qualità "maschili" e qualità "femminili", ma solo "qualità umane". L'operazione da compiere dunque "non è di formare le bambine a immagine e somiglianza dei maschi, ma di restituire a ogni individuo che nasce la possibilità di svilupparsi nel modo che gli è più congeniale, indipendentemente dal sesso cui appartiene".
Ordina per
  • 4

    da leggere!

    Da leggere! Cos'altro aggiungere?! Massì, sconta il fatto di avere più di quarant'anni forse, ma la maggior parte delle cose sono ancora così tristemente vere che l'unico modo per venirne fuori sarebb ...continua

    Da leggere! Cos'altro aggiungere?! Massì, sconta il fatto di avere più di quarant'anni forse, ma la maggior parte delle cose sono ancora così tristemente vere che l'unico modo per venirne fuori sarebbe quello di farlo leggere innanzitutto a tutte le maestre e i maestri, e poi ai genitori, ai nonni, ... a tutti insomma. Tutti coloro i quali hanno a cuore il futuro, ma anche il presente, delle giovanissime generazioni dovrebbero assolutamente leggerlo!

    ha scritto il 

  • 5

    Non sono in grado di giudicarne l'attualità scientifica, non me ne intendo. Ma testo di una straordinaria valenza politica. Ci sono molte zone in cui questo messaggio deve ancora passare. "Può darsi c ...continua

    Non sono in grado di giudicarne l'attualità scientifica, non me ne intendo. Ma testo di una straordinaria valenza politica. Ci sono molte zone in cui questo messaggio deve ancora passare. "Può darsi che la biologia c'entri, ma non potremo saperlo se non quando i condizionamenti secondo il sesso saranno scomparsi."

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante

    Alcune cose vanno "prese con le pinze" poiché si tratta di un saggio degli anni 70 e alcuni riferimenti risultano un po' datati! Ad ogni modo il concetto di base sulle differenziazioni sulla base del ...continua

    Alcune cose vanno "prese con le pinze" poiché si tratta di un saggio degli anni 70 e alcuni riferimenti risultano un po' datati! Ad ogni modo il concetto di base sulle differenziazioni sulla base del genere sessuale e sui condizionamenti imposti dalla società sin dalla tenerà età, a scapito, ma non solo, delle "femminucce", sono ancora (purtroppo) quanto mai attuali!!
    Sicuramente fa riflettere...

    ha scritto il 

  • 5

    Dalle parte di chi dovrebbe essere libero di crescere come vuole

    Libro interessante ed attuale sotto molti punti di vista, sotto altri, per fortuna, superato.
    I condizionamenti culturali permeano l'educazione che tramettiamo, volontariamente o meno, ai bambini. Anc ...continua

    Libro interessante ed attuale sotto molti punti di vista, sotto altri, per fortuna, superato.
    I condizionamenti culturali permeano l'educazione che tramettiamo, volontariamente o meno, ai bambini. Ancora oggi se un bambino gioca con le bambole qualcuno si stupirà e avrà qualche timore verso il suo orientamento sessuale; allo stesso modo le bambine, a cui tutt'oggi si affibia il rosa e da cui ci aspettano dolcezza, sensibilità e disponibilità. Molti ruoli di potere sono ancora preclusi alle donne, anche se pian piano qualche passo avanti è stato fatto.
    Questo libro va letto non con l'ottica di difesa delle femmine ma di tutela dell'educazione libera e priva di stereotipi, aspettative, condizionamenti sociali e culturali.
    Sono curiosa di leggere la "versione moderna".

    ha scritto il 

  • 4

    Mia madre mi ha dato questo libro da leggere una sera che, guardando una pubblicità in televisione, mi stavo ponendo degli interrogativi sull'assegnazione dei colori rosa e azzurro alle femmine e ai m ...continua

    Mia madre mi ha dato questo libro da leggere una sera che, guardando una pubblicità in televisione, mi stavo ponendo degli interrogativi sull'assegnazione dei colori rosa e azzurro alle femmine e ai maschi, visto che l'argomento viene toccato. E' stata una lettura estremamente interessante, attualissima sotto moltissimi aspetti anche se altri sono per fortuna ormai almeno in parte superati, mentre su altri ancora ci andrei un attimo con i piedi di piombo con le valutazioni. Il tema, comunque, è sempre tristemente all'ordine del giorno: quanto certi comportamenti ed elementi sono assolutamente sottovalutati negli effetti che vanno poi ad avere nella formazione, delle femmine, ma anche dei maschi.

    ha scritto il 

  • 4

    Era un'altra edizione... era un'altra epoca. Ma questo volumetto è stata una bibbia per le "ragazze'" della mia generazione. Per alcune di noi, forse, è stato pubblicato già troppo tardi (i guasti era ...continua

    Era un'altra edizione... era un'altra epoca. Ma questo volumetto è stata una bibbia per le "ragazze'" della mia generazione. Per alcune di noi, forse, è stato pubblicato già troppo tardi (i guasti erano ormai irreversibili), ma per le nostre figlie è stata una panacea (almeno lo spero).

    ha scritto il 

Ordina per