Damiano

Fantacollana 70

Di

Editore: Nord

2.9
(22)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 238 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842905127 | Isbn-13: 9788842905127 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Gianluigi Zuddas ; Illustrazione di copertina: Tiziano Cremonini

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Damiano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
NB: codice ISBN retroattivo.
* * *
Damiano Delstrego è tutt'altro che una figura insolita nel panorama del “Piemonte rinascimentale": maghi ed alchimisti in quel tempo erano di casa. Certo però che non tutti hanno per compagno un cane parlante di rara saggezza e per maestro di liuto addirittura un arcangelo! Forse è per questo che i suoi concittadini lo temono. Damiano però non li biasima per questo, tanto che, quando la guerra minaccia la sopravvivenza stessa della sua gente, egli si mette in viaggio, alla ricerca di una maga molto più potente di lui, che possa aiutarlo a salvarla. Ma il cammino che lo attende è pieno di imprevisti e, quando arriverà, Damiano sarà una persona molto diversa.
Ordina per
  • 4

    Un fantasy anni '80 che racconta le avventure di un alchimista piemontese del '300, del suo maestro di musica (l'arcangelo Raffaele) e della sua assistente, un cane parlante. Niente di trascendentale, ...continua

    Un fantasy anni '80 che racconta le avventure di un alchimista piemontese del '300, del suo maestro di musica (l'arcangelo Raffaele) e della sua assistente, un cane parlante. Niente di trascendentale, a meno che non siate particolarmente interessati agli angeli, ai cani o alla musica, argomenti che qui sono trattati con una sensibilità, una profondità e una grazia da farne un piccolo capolavoro.

    ha scritto il 

  • 2

    fantasy tranquillo, che lascia il tempo che trova (come si dice da me). Non è un libro da abbandono per noia, ma neppure entusiasmante e ricco di suspance. Un po' di enfasi arriva nel finale, eppure c ...continua

    fantasy tranquillo, che lascia il tempo che trova (come si dice da me). Non è un libro da abbandono per noia, ma neppure entusiasmante e ricco di suspance. Un po' di enfasi arriva nel finale, eppure ciò che ho faticato a comprendere (non a capire,perchè questo è chiaro dall'inizio) è il perchè della ricerca. ho faticato molto a capire l'attaccamento viscerale di Damiano per la sua città(forse sono troppo cittadina del mondo ed arrendevole al proprio destino..)Questo vorrebbe forse essere un libro di formazione, ma gli manca qualcosa. é scritto però in modo fluido e semplice, scorrevole, eppure arrivata in fondo ho avuto l'impressione che in certi punti l'autrice non sapesse dove andare e neppure come farlo finire...peccato.

    ha scritto il 

  • 2

    ...carino...si, insomma...l'idea di un fantasy ambientato in un paesino settentrionale dell'Italia medioevale non è malvagia, purtroppo il ritmo risulta lento, spesso noioso...peccato perchè poteva es ...continua

    ...carino...si, insomma...l'idea di un fantasy ambientato in un paesino settentrionale dell'Italia medioevale non è malvagia, purtroppo il ritmo risulta lento, spesso noioso...peccato perchè poteva essere un'idea più sfruttabile!

    ha scritto il 

  • 4

    una storia di magia e ambizione nel piemonte del cinquecento, fra soldati di ventura, arcangeli, alchimisti e bestie parlanti.
    all'autrice non italiana sarà sembrato molto esotico, a me ha divertito im ...continua

    una storia di magia e ambizione nel piemonte del cinquecento, fra soldati di ventura, arcangeli, alchimisti e bestie parlanti.
    all'autrice non italiana sarà sembrato molto esotico, a me ha divertito immaginare la storia nei miei luoghi.
    funziona.

    ha scritto il