Come già accadeva in "La casa degli spiriti", questo romanzo di Isabel Allende usa come sfondo l'inquieto scenario della società cilena, ma la storia che ci narra acquista subito un tono originale e diverso da quello che caratterizzava il romanzo pre ...Continua
Daniela
Ha scritto il 09/08/18
E' isabel Allende, che c'é da aggiungere?

“Tendete solo al presente. Non sciupate energia piangendo sul passato o sognando il domani. La nostalgia consuma e annienta, è il vizio degli esiliati.

francesca lucchi
Ha scritto il 16/05/18

Iniziato e abbandonato diverse volte durante la mia adolescenza, mi ritrovo tra le mani questo volume e sento che è arrivato il momento giusto, e così è stato, una bella sorpresa, appassionante e forte.
Consigliato

Micky Di Nino
Ha scritto il 11/08/17
Un libro inquietante,terrificante,coraggioso. L'amore sullo sfondo di una dittatura celata al popolo,un popolo cieco che fa finta di non vedere,che non vuole credere a ciò che sta accadendo,piuttosto cerca e trova assurde giustificazioni alle numeros...Continua
Tutadino
Ha scritto il 07/08/17
Primo libro dell'autrice che leggo, bella scrittura, alcuni passaggi molto belli, trama importante socialmente e politicamente, il libro scorre sempre bene e in pratica c'è tutto quello che ci si aspetterebbe da una scrittrice con quel cognome da una...Continua
Tosca
Ha scritto il 29/07/17
da leggere
Un libro meraviglioso, che narra di un mondo che sembra quasi inverosimile ma che purtroppo é reale. Ispirato ad una storia vera, la Allende ci racconta di due giovani vissuti sotto la dittatura di Pinochet che, cercando di riportare una ragazza a ca...Continua

Fiom
Ha scritto il Apr 11, 2015, 11:41
perchè l'essere cortesi non toglie nulla all'essere rivoluzionari
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 28, 2013, 17:56
Si sentivano piccoli, soli, vulnerabili, due naviganti persi in un mare di cime e di nuvole, in un silenzio lunare; ma sentivano pure che il loro amore aveva acquisito una nuova e formidabile dimensione che sarebbe stato l'unica fonte di forza nell'e...Continua
Pag. 243
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 28, 2013, 17:55
Pensava alla vastità della sua perdita. Non avrebbe più percorso le strade dell'infanzia, né sentito il dolce accento della lingua creola; non avrebbe visto il profilo dei suoi monti alla sera, non l'avrebbe ninnata il canto dei fiumi, non avrebbe as...Continua
Pag. 242
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 28, 2013, 17:52
Il panico è più forte dell'amore e dell'odio.
Pag. 240
Giulia Covino
Ha scritto il Mar 28, 2013, 17:51
Tutto aveva un aspetto pulito, ordinato, tranquillo, la gente era presa dalle incombenze quotidiane in un clima di pace. Per un momento dubitarono della loro paura. Forse erano vittime di un delirio, di un'atroce fantasia e in realtà nessun pericolo...Continua
Pag. 239

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 01, 2016, 08:17
Donazione Mazzei
♥ Valen ♥
Ha scritto il Oct 02, 2015, 08:17
Scena d'amore "cult"

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi