Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Dampyr vol.129

Il tempio sull'Himalaya

Di ,

Editore: Sergio Bonelli Editore

3.6
(25)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 98 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Illustrazione di copertina: Enea Riboldi

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Dampyr vol.129?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Godwin Brumowski accarezza un sogno. Ha scoperto che un suo antico compagno d’armi è ancora vivo. Potrebbe essere un vampiro, ma, incredibilmente, sopporta la luce del sole. Il segreto della “guarigione” dal vampirismo si cela in un antico tempio nascosto sulle vette dell’Himalaya, dove abita uno sconosciuto, benevolo, Maestro delle Tenebre... Anche Harlan, Tesla e Kurjak decidono di andarlo a conoscere...
Ordina per
  • 2

    Tirare per i capelli una buona storia

    Discreta avventura perfettamente inserita nella continuity e ben disegnata, ma con alcune imprescindibili pecche: lunghe scene di guerra non indispensabili a discapito del finale, tirato via e del tutto privo di suspense. Magari qualche pagina in meno di duelli aerei (peraltro resi in maniera mag ...continua

    Discreta avventura perfettamente inserita nella continuity e ben disegnata, ma con alcune imprescindibili pecche: lunghe scene di guerra non indispensabili a discapito del finale, tirato via e del tutto privo di suspense. Magari qualche pagina in meno di duelli aerei (peraltro resi in maniera magistrale dal pennino di Alessandro Bocci) avrebbe giovato a una storia interessante ma che si conclude troppo repentinamente e senza le necessarie spiegazioni.

    ha scritto il 

  • 5

    L'ASSO DEGLI ASSI E LE PEDINE

    Album molto bello: bella la storia, l'ambientazione, la suspense, le sorprese, il fatto che ci sono tutti e tre i nostri eroi, e altri amici non sempre così amici.

    ha scritto il