David Copperfield (vol. 1)

La nostra biblioteca classica in cento volumi (90)

Voto medio di 102
| 12 contributi totali di cui 8 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 06/08/15
Ho riletto con piacere,(anche se con un poco di fatica per le 854 pagine e i caratteri della scrittura piccolissimi..) "Davide Copperfield" che Charles Dickens confessò, un anno prima di morire, di amare sopra tutti gli altri suoi libri.
Penso ch
...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 04/09/12
Harold Bloom include Dickens tra i "romanzieri visionari del grottesco".
È un piacere leggere una saga così profonda che si dipana lungo tutta la vita del protagonista tenendo presente che il libro viene pubblicato alla metà dell'800.
È noto
...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 04/10/10
ce l'ho fatta!
uffa, se solo lo avessi sfogliato prima! preso in un mercatino, è un edizione con dei caratteri piccoli, piccoli che mi hanno stancato e a volte scoraggiato ma, la particolare caratterizzazione dei personaggi che ruotano intorno a David fin da neonat ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 15/07/10
la recensione quando avrò finito anche il secondo volume...
Ha scritto il 06/04/10
ah questi fantastici vecchi mattonazzi! quest'aria ottocentesca! questa edizione ha il vanto di aver subito una traduzione di tipo "fascista": è messo TUTTO "all'italiana", fino a giungere ad effetti quasi comici.

Ha scritto il Jan 26, 2010, 19:27
E' vano, Trot, ricordare il passato, a meno che non eserciti un qualche influsso sul presente.
Pag. 302
Ha scritto il Jan 26, 2010, 19:26
Ero tanto conscio d'aver vissuto episodi dei quali essi non potevano avere alcuna nozione e l'avere acquisio esperienze non proprie della mia età, aspetto e condizione, pur così simili a ognuno di loro, che quasi pensai che fosse un'impostura venire ...Continua
Pag. 205
Ha scritto il Jan 26, 2010, 19:22
[...] mentre io, seduto sul mio letto, leggo come se fosse per mia salvezza.
Pag. 62
Ha scritto il Jan 26, 2010, 19:20
[...] e la luce sulla finestra della nostra camera splendeva fuori sulla mèta terrena di tutti gli analoghi viaggiatori e sul tumolo sopra le ceneri e la polvere che una volta erano lui, senza il quale io non sarei mai esistito.
Pag. 26

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi