Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Zoek Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

De eenzaamheid van de priemgetallen

By

Uitgever: Cargo

3.4
(26288)

Language:Nederlands | Number of Pages: 304 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English , Spanish , Portuguese , Catalan , French , Chi traditional , Finnish , German , Chi simplified , Polish

Isbn-10: 902343496X | Isbn-13: 9789023434962 | Publish date: 

Also available as: Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Do you like De eenzaamheid van de priemgetallen ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 2

    Giordano non è uno scrittore e questo si nota dal suo stile calcolato e quasi geometrico. Lessi questo romanzo la prima volta quando ero nel pieno dell'adolescenza e lo trovai bellissimo; rileggendolo ...doorgaan

    Giordano non è uno scrittore e questo si nota dal suo stile calcolato e quasi geometrico. Lessi questo romanzo la prima volta quando ero nel pieno dell'adolescenza e lo trovai bellissimo; rileggendolo un paio di anni dopo mi sono trovata, mio malgrado, a storcere il naso.
    Apprezzo il fatto che i disturbi di Mattia e Alice non vengano mai chiamati con il loro vero nome. Le parole "autolesionismo" e "anoressia" non sono mai state scritte, eppure tutti i lettori apprendono fin da subito quale siano entrambe le problematiche dei giovani protagonisti.
    Credo che questo, tuttavia, rimanga l'unico punto forte della storia.
    Il fatto che i due protagonisti si sentano due numeri primi, vicini ma non abbastanza, divisi da qualche potere che esula dalla loro volontà, non viene descritto con la poeticità adatta a parer mio- rimane solo una nozione matematica interessante che da uno spunto di riflessione al lettore, ma tutto qui, non svicola in altro.
    Anche l'incidente di Michela, la sorella gemella di Mattia, rimane troppo nascosto nella nebbia- anche quando verso il finale (adatto e perfetto ma scritto sempre con poco sentimento e troppa geometria) la questione rimane sospesa dal punto di vista emotivo.

    Un libro piacevole da leggere ma decisamente sopravvalutato.

    gezegd op 

  • 5

    Esperienza personale

    ho letto questo libro qualche tempo fa. Sono sempre alla ricerca delle risposte alle domande della mia vita. Questo romanzo mi ha molto scosso perché io sono Matteo e vorrei conoscere altre persone ch ...doorgaan

    ho letto questo libro qualche tempo fa. Sono sempre alla ricerca delle risposte alle domande della mia vita. Questo romanzo mi ha molto scosso perché io sono Matteo e vorrei conoscere altre persone che si riconoscono nei due protagonisti. La più bella frase che ho letto in una recensione e che vorrei fare mia è di LuciaD, in un altro sito, e dice: "Può' sembrare assurdo ma ci sono tantissime persone con una profonda solitudine interiore ed una razionalità da paura che non riescono a superare nemmeno davanti all'amore della loro vita" Forse le mie parole si disperderanno nel nulla

    gezegd op 

  • 3

    Questo libro è indubbiamente molto triste ma è da leggere. A tratti è pure angosciante perché la storia non lascia intravedere un minimo di speranza in un futuro migliore, infatti non c'è neanche il l ...doorgaan

    Questo libro è indubbiamente molto triste ma è da leggere. A tratti è pure angosciante perché la storia non lascia intravedere un minimo di speranza in un futuro migliore, infatti non c'è neanche il lieto fine. Tuttavia la storia dei due protagonisti è davvero molto toccante. Alice e Mattia si vogliono bene, si cercano continuamente, sono morbosamente attratti l'uno dall'altro ma non riusciranno mai ad interagire pienamente tra di loro a causa dei traumi della loro infanzia. Due "incidenti" paralleli per cui Alice resterà menomata fisicamente e Mattia ferito psicologicamente, ciò inevitabilmente li porta a rinchiudersi nella loro solitudine. L'autore scava a fondo in questa solitudine che accompagna Alice e Mattia dall'infanzia all'età adulta, entra nella psicologia dei due protagonisti facendo emergere i loro problemi: handicap, masochismo, anoressia, bullismo, famiglie essenti. E' un libro che fa riflettere molto e forse rende chi legge più consapevole del fatto che non si tratta solo di una "storia inventata" dall'autore bensì di una realtà attualissima, la realtà di tanti giovani di oggi.

    gezegd op 

  • 4

    La solitudine dei numeri primi

    Sorpresa perchè ne avevo sentito parlare molto ma anche molto male XD. Questo libro non fa ridere, fa da specchio ad una società moderna che racchiude il magico/disperato mondo degli adolescenti....ma ...doorgaan

    Sorpresa perchè ne avevo sentito parlare molto ma anche molto male XD. Questo libro non fa ridere, fa da specchio ad una società moderna che racchiude il magico/disperato mondo degli adolescenti....ma anche un mondo di grandi che ignorano completamente il loro habitat. Una scrittura leggera, pulita senza troppi ma e se. Molto soddisfatta.

    " Perchè lei e Mattia erano uniti da un filo elastico e invisibile, sepolto sotto un mucchio di cose di poca importanza, un filo che poteva esistere soltanto fra due come loro: due che avevano riconosciuto la propria solitudine l'uno nell'altra"

    gezegd op 

  • 2

    La delusione dei numeri primi

    Ho aspettato anni prima di mettermi a leggere il libro di cui TUTTI parlavano. E lo trovo davvero sopravvalutato e deludente. Un romanzo che scorre bene. Ma niente di più. Non mi ha trasmesso nessuna ...doorgaan

    Ho aspettato anni prima di mettermi a leggere il libro di cui TUTTI parlavano. E lo trovo davvero sopravvalutato e deludente. Un romanzo che scorre bene. Ma niente di più. Non mi ha trasmesso nessuna emozione, se non qualche pagina qua e là. Peccato

    gezegd op 

Sorting by