De qué hablamos cuando hablamos de amor

By

Publisher: Anagrama

4.1
(2129)

Language: Español | Number of Pages: 157 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Japanese , Italian , German , Chi simplified

Isbn-10: 8433920669 | Isbn-13: 9788433920669 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Jesús Zulaika

Also available as: Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Philosophy

Do you like De qué hablamos cuando hablamos de amor ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Los deslumbrados lectores de Catedral, primer libro publicado en España de Carver, reencontrarán en De qué hablamos cuando hablamos de amor la atmósfera y los personajes de un autor que domina indiscutiblemente el panorama literario norteamericano de esta década. Parejas que se despedazan, compañeros que parten desesperadamente a la aventura, hijos que intentan comunicarse con sus padres, un universo injusto, violento, tenso, a veces irrisorio.
Sorting by
  • 0

    愛情是什麼呢?是轟轟烈烈?還是粗茶淡飯?白開水喝多了,不夠濃烈....酒喝多了,卻也不容易醒....日復一日,年復一年...卻還是始終如一............想是最開始的悸動吧!!!

    said on 

  • 3

    di cosa parliamo quando parliamo d'amore???

    racconti su rapporti insensati e malati sull'amore.
    che cos'è l' amore?! Per me di certo non è quello che ha descritto Carver in questo libro e presumo che fosse il suo obbiettivo.
    Vale la pena legger ...continue

    racconti su rapporti insensati e malati sull'amore.
    che cos'è l' amore?! Per me di certo non è quello che ha descritto Carver in questo libro e presumo che fosse il suo obbiettivo.
    Vale la pena leggerselo in modo tale da non osannare tutti i rapporti duraturi, la lunghezza di un rapporto non equivale alla sanità di esso

    said on 

  • 5

    Carver è un genio. Ma...

    Leggete qua: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1999/04/27/uomo-che-riscriveva-carver.html

    said on 

  • 2

    Asciutto, sintetico...anche troppo.

    - "Duane?", fa lei. "Holly?".
    Il mio cuore ha rallentato i battiti. Aspetto. Holly era il mio unico vero amore.

    - C'era questa strana sensazione che tutto potesse succedere ora che capivamo che tutto ...continue

    - "Duane?", fa lei. "Holly?".
    Il mio cuore ha rallentato i battiti. Aspetto. Holly era il mio unico vero amore.

    - C'era questa strana sensazione che tutto potesse succedere ora che capivamo che tutto era successo.

    - "Quei vecchi devono essere morti adesso", fa lei, "uno accanto all'altro in qualche cimitero. Ricordi che ci hanno invitati a mangiare un dolce? E dopo ci hanno fatto fare un giro intorno alla casa? E sul retro c'era questo gazebo? Giù in fondo, sotto gli alberi? [...] Pensavo che saremmo stati così anche noi da vecchi. Dignitosi. In un posto nostro. È la gente avrebbe bussato alla nostra porta".

    - la ragazza e la bambina continuarono a dormire. Dopo un po' il ragazzo andò in cucina e cominciò a friggere della pancetta.
    Arrivò la ragazza in vestaglia e lo abbracciò.
    Ehi disse il ragazzo.
    Mi dispiace, disse la ragazza.
    Non importa, disse il ragazzo.
    Non intendevo scattare in quel modo.
    È stata colpa mia, disse lui.
    Ora siediti, disse la ragazza. Che ne diresti di una frittella con la pancetta?
    Ottima idea, disse il ragazzo.
    La ragazza tolse la pancetta dalla padella e preparò la pastella. Lui stava seduto al tavolo a guardarla trafficare in cucina.

    - Le cose cambiano, dice lui. Non so come, ma succede senza che tu te ne accorga o lo desideri.

    - "Che cosa ne sappiamo noi veramente dell'amore?", disse Mel. "A me sembra che siamo soltanto dei principianti in amore. [...]

    - Sentivo il cuore che mi batteva. Sentivo il battito del cuore di ognuno. Sentivo il rumore umano che facevamo tutti, li seduti, senza muoverci, nemmeno quando la stanza diventò tutta buia.

    said on 

  • 2

    DELUSA MOLTO

    L'avevo iniziato poi interrotto perchè non divento matta per i racconti in generale. Posso dire che non mi è piaciuto. Mi piace il suo modo di dire e non dire per permettere al lettore di immaginare. ...continue

    L'avevo iniziato poi interrotto perchè non divento matta per i racconti in generale. Posso dire che non mi è piaciuto. Mi piace il suo modo di dire e non dire per permettere al lettore di immaginare. Però NON mi piacciono i suoi "DISSE" continui e il suo modo di scrivere schematico

    said on 

  • 5

    Ogni racconto, ogni stralcio di vita, è una scossa nell'anima. Di cosa si parla quando si parla d'amore? Si parla di ciascun racconto...ma anche di più...
    ...certi racconti lasciano un senso di disagi ...continue

    Ogni racconto, ogni stralcio di vita, è una scossa nell'anima. Di cosa si parla quando si parla d'amore? Si parla di ciascun racconto...ma anche di più...
    ...certi racconti lasciano un senso di disagio non da poco...

    said on 

  • 4

    "Sentivo il cuore che mi batteva. Sentivo il battito del cuore di ognuno. Sentivo il rumore umano che producevamo tutti, lì seduti, senza muoverci, nemmeno quando la stanza diventò tutto buia".

    Una sc ...continue

    "Sentivo il cuore che mi batteva. Sentivo il battito del cuore di ognuno. Sentivo il rumore umano che producevamo tutti, lì seduti, senza muoverci, nemmeno quando la stanza diventò tutto buia".

    Una scrittura minimal, asciutta, essenziale, forse anche più di un Hemingway. Il rischio delle raccolte di racconti è la qualità altalenante, cosa che succede anche qui: da momenti bellissimi ad altri inconsistenti. Eppure, il libro ha la stoffa del classico (già lo è), mantenendosi sempre su livelli medio-alti. Merita di essere letto anche solo per il racconto che dà il titolo alla raccolta, capolavoro. E anche per i bellissimi "Perché Non Ballate?" e "La Calma".

    "Oggi stavo ripensando alla calma che m'aveva invaso quando avevo chiuso gli occhi e avevo lasciato che le dita del barbiere mi passassero tra i capelli, al tocco delicato di quelle dita, ai capelli che già stavano cominciando a ricrescere."

    said on 

Sorting by