De qué hablo cuando hablo de correr

By

Publisher: Tusquets Editores

3.9
(4557)

Language: Español | Number of Pages: 232 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , English , German , Chi traditional , Chi simplified , Galego , French , Italian , Dutch , Catalan , Portuguese , Swedish , Czech , Polish

Isbn-10: 6074211736 | Isbn-13: 9786074211733 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Francisco Barberán

Also available as: Softcover and Stapled , Hardcover , Paperback , Others

Category: Biography , Health, Mind & Body , Sports, Outdoors & Adventure

Do you like De qué hablo cuando hablo de correr ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
En 1982, tras dejar el local de jazz que regentaba y decidir que, en adelante, se dedicaría exclusivamente a escribir, Haruki Murakami comenzó también a correr. Al año siguiente correría en solitario el trayecto que separa Atenas de Maratón, su bautizo en esta carrera clásica. Ahora, ya con numerosos libros publicados con gran éxito en todo el mundo, y después de participar en muchas carreras de larga distancia en diferentes ciudades y parajes, Murakami reflexiona sobre la influencia que este deporte ha ejercido en su vida y en su obra. Mientras habla de sus duros entrenamientos diarios y su afán de superación, de su pasión por la música o de los lugares a los que viaja, va dibujándose la idea de que, para Murakami, escribir y correr se han convertido en una actitud vital. Reflexivo y divertido, filosófico y lleno de anécdotas, este volumen nos adentra plenamente en el universo de un autor que ha deslumbrado a la crítica más exigente y hechizado a miles de lectores.
Sorting by
  • 4

    Libro incredibilmente rilassante e pieno di ottimi spunti e riflessioni.

    Recensione completa: https://crostina.wordpress.com/2016/02/07/larte-di-correre/

    said on 

  • 3

    Run baby,run!

    Dalle diverse recensioni e discussioni, mi aspettavo un libro completamente diverso. Non è corretto dire che mi aspettassi di più, né che non mi sia piaciuto o che mi abbia deluso in qualche modo. Per ...continue

    Dalle diverse recensioni e discussioni, mi aspettavo un libro completamente diverso. Non è corretto dire che mi aspettassi di più, né che non mi sia piaciuto o che mi abbia deluso in qualche modo. Però me lo aspettavo diverso, questo si. Molto interessante la nota biografica che accompagna tutto il libro, di come Murakami abbia iniziato a scrivere, di quella che era la sua vita precedentemente e di come l'abbia vissuta nel tempo... di quanto abbia influito su di lui la corsa. Però non ho percepito quell'impulso a correre di cui molti parlavano, sia metaforicamente sia fisicamente.
    Resta in ogni caso un libro per cui non mi sono pentita di averlo letto.

    said on 

  • 3

    Si lascia leggere

    Comprato perché incuriosito dal titolo per me che sono un runner l'ho trovato scorrevole e leggero. Le riflessioni sulla corsa potrebbero sembrare banali per chi non pratica la corsa ma per uno che co ...continue

    Comprato perché incuriosito dal titolo per me che sono un runner l'ho trovato scorrevole e leggero. Le riflessioni sulla corsa potrebbero sembrare banali per chi non pratica la corsa ma per uno che corre hanno un significato particolare. Non un capolavoro. Onesto libro

    said on 

  • 4

    Non di sola corsa

    Un bel libro che ti fa riflettere, una biografia di Murakami in cui la corsa diventa parte essenziale.
    Correre è meditazione, ma non nel tradizionale approccio orientale, piuttosto in un empirico ed o ...continue

    Un bel libro che ti fa riflettere, una biografia di Murakami in cui la corsa diventa parte essenziale.
    Correre è meditazione, ma non nel tradizionale approccio orientale, piuttosto in un empirico ed occidentalissimo senso pratico.
    Bello e consigliato a tutti (un must per chi corre)

    said on 

  • 4

    Diretto, come al solito, ma molto più sia dei racconti che dei romanzi (sì, è una cosa molto ovvia.) Troppi numeri e troppi dati, altrimenti sarebbe stato davvero un capolavoro. Ma ci si accontenta. ...continue

    Diretto, come al solito, ma molto più sia dei racconti che dei romanzi (sì, è una cosa molto ovvia.) Troppi numeri e troppi dati, altrimenti sarebbe stato davvero un capolavoro. Ma ci si accontenta.

    said on 

  • 4

    Un libro onesto, semplice e diretto. Ho apprezzato, come sempre nei suoi libri, la scrittura molto stimolante e al tempo stesso concreta. Nel raccontarsi Murakami adotta un grado di umiltà perfetto pe ...continue

    Un libro onesto, semplice e diretto. Ho apprezzato, come sempre nei suoi libri, la scrittura molto stimolante e al tempo stesso concreta. Nel raccontarsi Murakami adotta un grado di umiltà perfetto per il tema affrontato. Non uno dei suoi libri migliori, ma sicuramente vale la pena di esser letto se si vuole conoscere l'autore più profondamente e scoprire cosa c'è dietro ai suoi romanzi.

    said on 

  • 0

    ottimo libro per chi corre, di fatto é un diario con una serie di riflessioni. Non é il capolavoro che vogliono far credere e che mi aspettavo, ma la lettura risulta piacevole

    said on 

  • 4

    Piacevole lettura, che a partire dalla corsa approfondisce anche agli aspetti dell'uomo e dello scrittore Murakami. Affascinanti i parallelismi che l'autore delinea tra il suo modo d'essere, di scrive ...continue

    Piacevole lettura, che a partire dalla corsa approfondisce anche agli aspetti dell'uomo e dello scrittore Murakami. Affascinanti i parallelismi che l'autore delinea tra il suo modo d'essere, di scrivere e di correre. Il suo stile, semplice e naturale, è nelle mie corde.

    said on 

Sorting by