Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

De ratones y hombres

By

Publisher: Aims Intl Books Corp

4.2
(5048)

Language:Español | Number of Pages: | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , German , French , Italian , Swedish , Dutch , Portuguese , Turkish , Catalan , Danish

Isbn-10: 8435016137 | Isbn-13: 9788435016131 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Social Science

Do you like De ratones y hombres ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
"De ratones y hombres" narra la historia de Lennie, un deficiente mental, y su compañero y ángel de la guarda George, dos braceros al borde de la indigencia. Contratados en una granja regentada por un ex boxeador, la insatisfecha esposa del patrón pone en serios aprietos a Lennie, que la mata accidentalmente y huye al bosque.Un conmovedor canto a la amistad y sobre todo una novela intensa con unos diálogos ejemplares y perfectamente construida, de la que ningún lecto podrá olvidar su desenlace.
Sorting by
  • 5

    "Se non mi vuoi più, posso andare sulla collina a cercarmi una grotta. Posso andare quando vuoi." "No, senti. Io scherzavo solamente, Lennie. Perché io voglio che tu stia con me."

    L'amore che diventa misericordia.

    said on 

  • 4

    Lennie e George

    Romanzo ad alto contenuto drammatico, solo apparentemente venato di cinismo, rappresenta in realtà un'umanità comunque soccombente sotto il peso del lavoro, del destino, della sua ottusità, dei sogni, ...continue

    Romanzo ad alto contenuto drammatico, solo apparentemente venato di cinismo, rappresenta in realtà un'umanità comunque soccombente sotto il peso del lavoro, del destino, della sua ottusità, dei sogni, delle illusioni. Steinbeck realizza una tramatura narrativa che somiglia moltissimo a una messa in scena teatrale, con ambienti definiti come scenari e personaggi che sembrano muoversi nell'azione come su un palcoscenico... dove si consuma una tragedia annunciata. Si coglie fin dalle prime battute, infatti, il segno di un destino avverso e incombente sui due protagonisti, Lennie e George. E, con esso, il senso dell'inevitabilità di quanto accadrà nel corso del racconto. Straordinario è Steinbeck nel tagliare le frasi addosso ai personaggi, come abiti sartoriali (ma di bigello). La polvere, il sudore, gli odori forti di un ranch, della sua terra e delle sue stalle ne fanno un romanzo fortemente sensoriale e dalle sensazioni forti). L'unico amore che vi traspare è quello del vecchio Candy per il suo cane e quello (quasi fraterno) di George per Lennie. Ma qui mi fermo per non fare "spoiler"!
    Romanzo breve da leggere d'un fiato, malgrado la traduzione preziosa ma un po' datata di Cesare Pavese.

    said on 

  • 4

    IL SOGNO DI UNA VITA.

    Ogni essere umano ha, nei propri sogni, e nei ripetuti tentativi di concretizzarli, uno dei motivi trainanti della propria esistenza.
    Così è anche per Lennie Small, il personaggio che catalizza tutte ...continue

    Ogni essere umano ha, nei propri sogni, e nei ripetuti tentativi di concretizzarli, uno dei motivi trainanti della propria esistenza.
    Così è anche per Lennie Small, il personaggio che catalizza tutte le vicende fondamentali di questo bellissimo romanzo breve di Steinbeck, il quale è affetto da un rilevante ritardo mentale ma è anche dotato, al tempo stesso, di una stazza possente e di un altrettanto rilevante forza fisica. Questi suoi tratti, però, fanno di Lennie una persona che, in modo del tutto involontario, come se fosse un bambino, può arrecare del male ai soggetti che gli stanno accanto.
    Proprio nell’intento di proteggerlo, più da se stesso che dagli altri, l’amico George Milton lo porta con se, nel suo peregrinare tra i ranches della provincia americana, dei primi decenni del XX secolo. In questo modo, Lennie può avere anche l’occasione di poter impiegare la sua grande forza fisica in un’attività lavorativa che gli consenta, così, di racimolare quella quantità di denaro, necessaria sia a lui che a George, per poter realizzare il sogno americano di un pezzo di terra tutto per sé.
    Molto bello e commovente.

    said on 

  • 4

    Je n'ai découvert Steinbeck que récemment, grâce à la recommandation d'un ami et c'est un vrai trésor de la littérature !
    Je me suis attachée assez rapidement aux 2 personnages principaux : George et ...continue

    Je n'ai découvert Steinbeck que récemment, grâce à la recommandation d'un ami et c'est un vrai trésor de la littérature !
    Je me suis attachée assez rapidement aux 2 personnages principaux : George et Lennie. Comment expliquer cette amitié improbable ? Pourquoi est-ce que George continue à protéger Lennie ? Cette amitié m'a séduite de par sa pureté apparente. A la fin j'ai compris qu'en grande partie, la peur de la solitude les avait réunis, mais cette amitié reste belle et grande. Et leur rêve de posséder leur propre ranch interpelle également car c'est un sentiment universel qui nous parle à tous.
    Toute l'histoire est cadencé sur quelques jours d'existence (un peu comme 'Le vieil homme et la mer' d'Ernest Hemingway) et c'est vraiment bien joué. Ces 2 hommes vivent dans des milieux et contextes qui nous sont inconnus pour la plupart, mais Steinbeck réussit à nous captiver en créant des sentiments universels et humains tels que l'amitié et l'espoir d'une vie meilleure.

    said on 

  • 5

    Il vero quotidiano

    Un romanzo, concepito per bambini, che però potrebbe essere una storia di tutti i giorni, una vicenda quotidiana che non può fare altro che toccarci nel vivo dei nostri sentimenti, soprattutto immagin ...continue

    Un romanzo, concepito per bambini, che però potrebbe essere una storia di tutti i giorni, una vicenda quotidiana che non può fare altro che toccarci nel vivo dei nostri sentimenti, soprattutto immaginandosi una situazione così truce dell'essere umano, in un periodo storico nemmeno troppo lontano da noi.

    said on 

  • 5

    Uomini, amici, fratelli, compagni e tutti gli altri

    La traduzione, come molti altri hanno segnalato, avrebbe bisogno di essere rivista, su questo non si discute. Il Fascismo ci ha privati di molte cose ma perchè ancora oggi seguitare a privare l'Italia ...continue

    La traduzione, come molti altri hanno segnalato, avrebbe bisogno di essere rivista, su questo non si discute. Il Fascismo ci ha privati di molte cose ma perchè ancora oggi seguitare a privare l'Italia di nomi come Steinbeck?
    George e Lennie sono il concetto di amore, lealtà e sogno più alto che si possa avere in letteratura; compagni nella vita e nei sogni, quelli che gli Americani del tempo non vedevano più e che la loro nazione non dava. L'America di Steinbeck è quella più pura e disinllusa che possiamo avere, una nazione con i suoi conflitti, con le sue bellezze e con i suoi americani; la nazione da costruire ma che per qualcuno era soltanto la nazione che non dava abbastanza per mangiare e vivere. Leggere quest'uomo è come fare un viaggio con la macchina del tempo e arrivare fino a questi due splendidi personaggi che hanno in se stessi la voglia di combattere e nelle tasche il sogno americano...la vita però è tutt'altro!

    said on 

  • 4

    Uomini e topi.. di Cesare Pavese!

    Non si può certo dire che la versione tradotta in lingua italiana sia riferibile direttamente a Steinbeck.

    Benché tradotta da uno dei più illustri scrittori italiani, la censura fascista ha parzialmen ...continue

    Non si può certo dire che la versione tradotta in lingua italiana sia riferibile direttamente a Steinbeck.

    Benché tradotta da uno dei più illustri scrittori italiani, la censura fascista ha parzialmente stravolto il senso della storia, eliminando riferimenti sessuali, parolacce e volgarità che invece sono alla base del "verismo" che si ripropone l'autore. Molti termini usati per facilitare la lettura da parte del pubblico italiano del 1940 rendono al contrario difficile la lettura al giorno d'oggi: ci ho messo un po' per capire cosa fosse la "giacca di tela azzurrina"!!!
    Lo stile di Pavese è fortemente riconoscibile, tanto che in più punti mi sembrava di leggere "la luna e i falò".

    Non capisco perché la traduzione non venga aggiornata. Forse per non mettere in secondo piano un nome illustre come Pavese (il quale, credo, approverebbe dal posto in cui si trova ora)? eppure altri romanzi dello stesso autore sono stati aggiornati.
    In ogni caso la traduzione di Pavese riveste, secondo me, un ruolo fondamentale per la traduzione in se, indice della censura fascista, del gusto e della mentalità di quel tempo (curioso come si sia passati da un rifiuto totale degli anglicismi, ad un uso barbaro ed eccessivo di essi.. vero??).

    Detto ciò nulla da ridire sul romanzo che, in pochissime pagine, riesce a trasmettere quanto un vero romanzo-mattone sa fare. I suoi personaggi ti restano dentro, le loro gioie e le loro sofferenze.

    Mi ripropongo di rileggerlo in lingua originale quanto prima ma, per chiunque non avesse ne voglia ne tempo di farlo, vale assolutamente la pena di leggere la versione di Pavese!!!

    said on 

  • 0

    Incipit

    Poche miglia a sud di Soledad, il salinas càpita sotto le falde dei colli, dove scorre verde e profondo.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/u/uomini-e-topi-john-steinbeck/ ...continue

    Poche miglia a sud di Soledad, il salinas càpita sotto le falde dei colli, dove scorre verde e profondo.....

    http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/u/uomini-e-topi-john-steinbeck/

    said on 

Sorting by
Sorting by