De vervloeking

By

Uitgever: Poema Pockets

3.7
(1923)

Language: Nederlands | Number of Pages: 253 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Spanish , Italian , French , German , Chi traditional , Swedish , Japanese , Turkish , Polish , Czech , Portuguese , Slovenian

Isbn-10: 9085160219 | Isbn-13: 9789085160212 | Publish date: 

Category: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Do you like De vervloeking ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Bill Halleck is een gezellige, gezette advocaat. Hij woont met vrouw en dochter in een klein plaatsje en heeft zijn zaakjes goed voor elkaar. Dan, in een ogenblik van onoplettendheid, rijdt hij een zigeunerin aan, die dodelijk verongelukt. Spoedig daarna begint Bill af te vallen. Angstaanjagend snel vliegen de kilo's eraf, hoeveel hij ook eet. De medische wereld staat voor een raadsel. Maar Bill, die zich voor de rechter beroept op overmacht en zo een gerechtelijke straf ontloopt, begint langzaam maar zeker de ongelofelijke, afgrijselijke waarheid te vermoeden: de oude zigeuner die hem na het ongeval even aanraakte en dat ene magische woord sprak, was uit op wraak... gerechtvaardigde wraak misschien... of wrekende gerechtigheid?
Sorting by
  • 3

    Voto: 6

    L'ultima opera di Bachman prima che la sua identità venisse smascherata, Thinner è un romanzo dalle premesse molto interessanti, forse fin troppo sottovalutato. Sarebbe stato una piccola gemma ...doorgaan

    Voto: 6

    L'ultima opera di Bachman prima che la sua identità venisse smascherata, Thinner è un romanzo dalle premesse molto interessanti, forse fin troppo sottovalutato. Sarebbe stato una piccola gemma se l'autore avesse spinto di più sull'ambiguità morale del protagonista e sulla sua obesità, e se certi punti fossero stati gestiti meglio (il lungo e fin troppo dettagliato racconto di Ginelli al campo rom).
    Interessante in ogni caso il topos degli zingari, inseribile nel più grande tema della paura dell'"altro" in campo gotico e horror.

    gezegd op 

  • 3

    Non tra i miei preferiti di King, ma comunque godibile. Come mi è successo per altri lavori di Bachmann, in alcuni periodi lo trovo simile allo stile di Palahniuk

    gezegd op 

  • 3

    Racconto un po' strano: l'inizio non è scritto benissimo e non si capisce bene dove si vada a parare...ma superato questo scoglio, la vicenda si fa davvero avvincente e la scrittura migliora parecchio ...doorgaan

    Racconto un po' strano: l'inizio non è scritto benissimo e non si capisce bene dove si vada a parare...ma superato questo scoglio, la vicenda si fa davvero avvincente e la scrittura migliora parecchio.
    Di sicuro non il migliore dei libri di King, ma è un libro che migliora notevolmente pagina dopo pagina.

    gezegd op 

  • 3

    Una historia sobre maldiciones gitanas que me recuerda muchísimo a la película "Arrástrame al infierno" pero con algunas diferencias.

    gezegd op 

  • 4

    Un tremendo sortilegio gitano incatena a una sorte da incubo Billy Halleck, noto e influente avvocato: dopo aver investito e ucciso con la sua auto una zingara, è stato infatti assolto da tribunale, m ...doorgaan

    Un tremendo sortilegio gitano incatena a una sorte da incubo Billy Halleck, noto e influente avvocato: dopo aver investito e ucciso con la sua auto una zingara, è stato infatti assolto da tribunale, ma non dal padre della vittima, che gli ha scagliato addosso un terribile anatema. A Billy resta solo un'ultima mossa per salvarsi: affrontare quel vecchio accecato dall'odio in una partita disperata dove ogni mossa è lecita, ma in cui un destino beffardo giocherà il ruolo di protagonista, riservando un'atroce sorpresa...

    gezegd op 

  • 4

    DIMAGRA!!!

    assolutamente splendida questa narrazione di stephen king (...la trama intrinseca di sentimenti del protagonista principale è tanto ben stesa quanto inquietante...in alcuni aspetti ricorda "Il ritratt ...doorgaan

    assolutamente splendida questa narrazione di stephen king (...la trama intrinseca di sentimenti del protagonista principale è tanto ben stesa quanto inquietante...in alcuni aspetti ricorda "Il ritratto di dorian grey" capolavoro assoluto di Oscar Wilde, come il personaggio che non riesce a evitare la maledizione di cui è vittima fino a non riuscirla più a sopportare...meraviglioso il finale...gran libro da leggere assolutamente io l'ho pratiucamente divorato

    gezegd op 

  • 2

    un King minore

    Discreto romanzo di King, sotto lo pseudonimo di Bachman, certo era ancora uno scrittore acerbo all'inizi della carriera, però si vedono i temi che verranno trattati maggiormente nei suoi più famosi l ...doorgaan

    Discreto romanzo di King, sotto lo pseudonimo di Bachman, certo era ancora uno scrittore acerbo all'inizi della carriera, però si vedono i temi che verranno trattati maggiormente nei suoi più famosi libri, la lotta tra il bene e il male, l'aspetto mistico delle maledizioni, la solita tranquilla vita di tutti i giorni cambiata per sempre.
    Il romanzo non offre colpi di scena, uno solo alla fine, anche se si lascia leggere in modo scorrevole, senza alti ne bassi,

    gezegd op 

Sorting by