Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Death: The High Cost of Living

By ,

Publisher: Titan Books Ltd

4.3
(415)

Language:English | Number of Pages: 104 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1852864982 | Isbn-13: 9781852864989 | Publish date: 

Illustrator or Penciler: Mark Buckingham ; Preface Tori Amos

Also available as: Hardcover , School & Library Binding

Category: Comics & Graphic Novels , Non-fiction , Science Fiction & Fantasy

Do you like Death: The High Cost of Living ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    Didi è Death, la Morte, che ogni cento anni scende sulla terra per provare cosa vuol dire essere umani, con tutti i pro e i contro.
    La fantasia di Neil Gaiman è come sempre un passo avanti. La Morte è simpatica, ha il senso dell'umorismo e sa apprezzare tutto ciò che la circonda. Si gode la vita, ...continue

    Didi è Death, la Morte, che ogni cento anni scende sulla terra per provare cosa vuol dire essere umani, con tutti i pro e i contro. La fantasia di Neil Gaiman è come sempre un passo avanti. La Morte è simpatica, ha il senso dell'umorismo e sa apprezzare tutto ciò che la circonda. Si gode la vita, finché dura. Anche se nel suo caso dura un solo giorno. Death è un personaggio secondario di Sandman, che ha riscosso così successo da meritare questa splendida storia da protagonista. Divertente l'appendice, con Didi che spiega come prevenire le malattie sessuali e che inizia con la battuta "La vita è una malattia sessualmente trasmissibile"

    said on 

  • 5

    Bellissimo questo volume che approfondisce la figura di Death, la personificazione della morte stessa, che si è fatta conoscere nella serie a fumetti Sandman.
    Fra i sette Eterni è lei, la sorellina di Sogno, ad affascinarmi di più, in ogni dettaglio...
    Qui troviamo Death che, per un giorno, diven ...continue

    Bellissimo questo volume che approfondisce la figura di Death, la personificazione della morte stessa, che si è fatta conoscere nella serie a fumetti Sandman. Fra i sette Eterni è lei, la sorellina di Sogno, ad affascinarmi di più, in ogni dettaglio... Qui troviamo Death che, per un giorno, diventa mortale assumendo le sembianze di una quantomai particolare ragazza, Didi. Tutte le persone da lei incontrate non saranno più le stesse...

    Molto simpatica anche l'introduzione di Tori Amos! Consigliato.

    said on 

  • 5

    Semplicemente meraviglioso. Non c'è che dire. Death è dolce, ma secca. E' piena di curiosità, piena di vita. Che ironia, la morte è piena di vita. Decisamente un fumetto senza paragone.

    said on 

  • 5

    Il primo dei due albi dedicati alla sorella di Sandman, Death, Morte. Niente teschi, mantelli neri o falci brandite: ad onta della sgradevolezza delle sue funzioni, Death è terribilmente carina e anche simpatica...

    said on 

  • 4

    Speranza

    Dal primo incontro con la sorella di Sogno(Dream Morfeo Sandman insomma) quello che speri è che Gaiman ci abbia visto giusto. Death è carina, dolce, intelligente e finire vedendo il suo sorriso non sarebbe così male.
    Questa prima saga non delude le attese dei lettori di The Sandman, Death ci invi ...continue

    Dal primo incontro con la sorella di Sogno(Dream Morfeo Sandman insomma) quello che speri è che Gaiman ci abbia visto giusto. Death è carina, dolce, intelligente e finire vedendo il suo sorriso non sarebbe così male. Questa prima saga non delude le attese dei lettori di The Sandman, Death ci invita a partecipare alla sua giornata da mortale, quella vacanza che ogni 100 anni si prende dal ineluttabile lavoro di famiglia, una passeggiata per le strade di NewYork a contatto con una realtà che forse solo con lo sguardo di Death ci può apparire del tutto nuovo.

    In appendice Death ci parla delle malattie a trasmissione sessuali sempre con una prospettiva del tutto inedita

    Un Bachalo in ottima forma, esalta la sempre innovativa verve creativa di Neil Gaiman. Da Leggere, Ri-Leggere, Far Leggere e Ri- Leggere ancora.

    said on 

  • 5

    Sad, poetic, ironic... Neil Gaiman's depiction of Death has nothing to do with the usual Grim Reaper: she is a funny, cute but unbelievably wise goth girl who really wants to understand people. A great read.

    said on 

  • 5

    Una volta ogni cento anni...

    Scrivo questa recensione a memoria, di getto, quindi scusate inesattezze e dimenticanze...
    Una volta ogni cento anni la Morte si prende un giorno di vacanza e lo passa come una comune mortale tra i mortali. La simpatica e "piena di vita" sorella di Morfeo ha un solo giorno a disposizione e lo viv ...continue

    Scrivo questa recensione a memoria, di getto, quindi scusate inesattezze e dimenticanze... Una volta ogni cento anni la Morte si prende un giorno di vacanza e lo passa come una comune mortale tra i mortali. La simpatica e "piena di vita" sorella di Morfeo ha un solo giorno a disposizione e lo vive appieno, forse anche meglio degli umani e gioisce per ogni respiro, per la presenza di persone, per una canzone, per una mela e per come scrocchia, per la più semplice delle cose o delle azioni. Questa volta la sua vita di 24 ore si intreccia con quella -per poco breve- di un adolescente che tenta il suicidio perchè...la vita è noiosa. Assieme a questa perfetta sconosciuta che non solo lo trae d'impaccio da un suicidio venuto male ma gli offre di cucirgli gli strappi ai pantaloni, XXX XXX segue questa simpatica dark (o goth anni '80) della quale nulla si sa a parte il fatto che è orfana e che vive da sola con due pesciolini. La segue attraverso una giornata tutto sommato normale, condita di incontri insoliti, tipo Hettie la matta che chiede a Death di ritrovarle il cuore, o un misterioso e cieco figuro ed il suo moccioso adepto che desiderano (il secondo senza molta convinzione) impossessarsi del potere occulto della Morte... Thanatos è gentile, simpatica e affabile, solare e forse è per questo che non paga mai ciò che vorrebbe acquistare...tranne una volta e paga senza fiatare per riavere con sè l'Ankh perduto, le restano solo due monete per l'ultimo viaggio quello in cui scopriremo come essa cammina tra i mortali una volta ogni cent'anni per 24 preziosissime, intense ore... Per quanto mi riguarda questa è una storia semplice e carina che si può leggere anche senza conoscere per bene tutta la saga del Signore dei Sogni, di cui questo è un piccolo adorabile gioiellino di spin-off.

    said on 

  • 4

    La Morte che parla dell'importanza della vita. Strano eh? Non saremmo in uno scritto di Neil Gaiman! La ragazza che vedete in copertina è proprio lei, Death, altro che signora oscura con falce e mantello nero. Death ha diritto ogni secolo a passare un giorno tra gli umani e questa volta lo farà i ...continue

    La Morte che parla dell'importanza della vita. Strano eh? Non saremmo in uno scritto di Neil Gaiman! La ragazza che vedete in copertina è proprio lei, Death, altro che signora oscura con falce e mantello nero. Death ha diritto ogni secolo a passare un giorno tra gli umani e questa volta lo farà in compagnia di Sexton, un ragazzo un bel po' depresso che nella vita non ci crede più di tanto e che vorrebbe farla finita...A fargli cambiare idea? ovviamente la nostra allegra e un pò svampita Death, che tra un hotdog e un giro in discoteca, ci mostrerà quanto è bella la vita nel nostro mondo...

    said on