Il "Decameron" di Giovanni Boccaccio è un'architettura di storie fabbricata con le cento novelle che nel 1348 dieci giovani si raccontano per dieci giorni in una villa di campagna mentre fuori, nella città di Firenze, la peste semina morte. Amori ... Continua
Ha scritto il 11/07/17
Letto tutto ad alta voce, prima di dormire, al mio compagno negli ultimi otto mesi. Un periodare che è puro piacere, una lingua duttilissima, un'altezza quasi impossibile per una lingua che ancora, in prosa almeno, non aveva espresso nulla di ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 18/01/16
All'inizio risulta di difficile lettura ,visto che è scritto in volgare,poi andando avanti ti ci abitui e trovi il Decameron molto divertente
  • Rispondi
Ha scritto il 10/01/16
volendo si possono recensire i capolavori,ma Boccaccio sembra rifiutare proprio il termine "recensione",perchè la parola si porta dietro un significato di "rassegna e censimento" che lascerebbe intendere una possibilità di raffronto o paragone, e ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 30/11/15
Molto bello, un classico senza tempo,vale la pena perderci un mese di lettura
  • Rispondi
Ha scritto il 26/11/15
Base della letteratura e cultura italiana. Non studiato molto nelle scuole: molto erotismo, ambiguita' e critica contro i chierici. A tratti una specie di divertente manuale d'amore. Non perde originalita', ma e' pesante verso la fine.
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 03, 2011, 16:22
biblioteca
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 04, 2010, 10:33
II GIORNATA - 8 Novella E cosi detto, a una ora messesi le mani ne' capelli e rabuffatigli e stracciatigli tutti e appresso nel petto squarciandosi i vestimenti, cominciò a gridar forte: " Aiuto! aiuto! chè 'l conte d'Anguersa mi vuol far forza " ... Continua...
Pag. 180
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 03, 2010, 16:27
II GIORNATA - 7 Novella

122 - "Bocca basciata non perde ventura, anzi rinnuova come fa la luna"
Pag. 175
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 02, 2010, 21:23
II GIORNATA - 2 Novella
22 - sentì il pianto e 'l tremitio che Rinaldo faceva, il quale pareva diventato una cicogna.
Pag. 99
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 26, 2010, 10:40
Coll. 853.1 BOC
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 27, 2016, 15:55
853.1
BOC 11138
Letteratura Italiana
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 14, 2016, 10:49
Collocazione : NOV 55 (2 copie)
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 13, 2016, 12:52
Collocazione : NOV 36 (2 copie)
  • Rispondi
Ha scritto il Dec 09, 2015, 08:02
Collocazione : NR 23
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi