Dedalus

Ritratto dell'artista da giovane

Voto medio di 1997
| 167 contributi totali di cui 160 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 19/10/16
Non il mio Joyce preferito, ma comunque irriverente, sovversivo, genialmente disordinato. L'ho portato con me durante un viaggio a Dublino, il terzo giorno, quando mi mancavano pochi capitoli alla fine, l'ho perso. Mai portare Joyce in Irlanda: ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 16/10/16
Intricato
Intricato. Non di facile lettura e comprensione. Contento però di averlo terminato (con fatica). L'ultimo capitolo è molto bello. Merita di essere letto per il semplice fatto che è una delle opere inaugurali della grande letteratura del Novecento.
  • Rispondi
Ha scritto il 24/09/16
lo stile cambia con il crescere
Ero spaventato dalla lettura di Dedalus dopo aver abbandonato l'Ulisse. Sono rimasto piacevolmente sorpreso nel trovare, nella prima parte, una narrazione fluida e comprensibile, molto piacevole e scritta benissimo. Quando il personaggio cresce, ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/05/16
Un flusso di coscienza dove Joyce racconta la formazione della personalità del giovane protagonista Stephen Dedalus, dalla base convenzionale religiosa alla ricerca di un identità intellettuale indipendente.La trasformazione del giovane Dedalus è ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il 22/11/15
Profondo, riflessivo e struggente.
Questo libro è l'emblema dei conflitti che possono colpire ogni uomo nel proprio sviluppo. Analizza rapporti fondamentali come quello con: la religione, la famiglia, gli amici, la scuola. Personalmente sono rimasto piacevolmente colpito dalla ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 23, 2015, 11:47
Nulla si muoveva nella sua anima, tranne una libidine fredda, crudele e senza amore. La sua infanzia era morta o perduta e, con essa, l'anima capace di semplici gioie, ed egli si lasciava trasportare attraverso la vita come il guscio sterile della ... Continua...
Pag. 123
  • Rispondi
Ha scritto il May 15, 2013, 15:24
Saliva in lui una vaga insoddisfazione mentre contemplava i moli, il fiume e quei bassi cieli, ma continuò a vagabondare qua e là, un giorno dopo l'altro, come se davvero avesse cercato qualcuno che gli si sottraeva.Voleva incontrare nel mondo ... Continua...
Pag. 62
  • Rispondi
Ha scritto il May 15, 2013, 15:21
Voleva peccare con una sua simile, costringere un altro essere a peccare con lui ed esultare nel peccato insieme alla compagna.
Pag. 94
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 27, 2012, 15:48
Dove si trovava ora la sua adolescenza? Dov’era l’anima ritrattasi dal proprio destino per meditare in solitudine sull’onta delle proprie ferite e per farla regina, quell’onta, nella propria dimora di squallore e di sotterfugi, addobbandola ... Continua...
Pag. 171
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 20, 2009, 17:48
”Quando nasce l'anima di un uomo in questo paese, le vengono gettate reti per impedirle di fuggire. Mi parli di nazionalità, di lingua, di religione. Io cercherò di sfuggire a quelle reti.” David scosse la cenere della pipa. ”E' troppo ... Continua...
Pag. 180
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi