Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Dei delitti e delle pene - Consulte criminali

By Cesare Beccaria

(112)

| Mass Market Paperback | 9788811363408

Like Dei delitti e delle pene - Consulte criminali ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Introduzione e note di Giuseppe Armani

"Dei delitti e delle pene" è il testo da cui nasce la moderna criminalistica. Non è un trattato di giurisprudenza; è piuttosto un pamphlet, un libretto coraggioso, "liberissimo", in cui "in massa le idee tutt Continue

Introduzione e note di Giuseppe Armani

"Dei delitti e delle pene" è il testo da cui nasce la moderna criminalistica. Non è un trattato di giurisprudenza; è piuttosto un pamphlet, un libretto coraggioso, "liberissimo", in cui "in massa le idee tutte si aggirano, e cospirano in vari punti di vista, che formano (...) una grand'opera", come scrisse Alessandro Verri. Filoso, economista e letterato della seconda metà del Settecento, Beccaria spera che dalla battaglia durissima contre le istituzioni esistenti possa nascere un nuovo ordine, la cui affermazione è legata alla forte espressione delle esigenze del progresso.
Le "Consulte criminali" affrontano i temi della pena di morte, della prevenzione del crimine e delle condizioni di vita e di assistenza nelle carceri.

5 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Recensire questo libro è una mera fatica..come fatica è stato terminarlo...premettendo la mia passione per la psicologia,i luoghi chiusi (manicomi/carceri) quindi "le pene" era d'obbligo averlo nella mia libreria e leggerlo...le aspettative erano alt ...(continue)

    Recensire questo libro è una mera fatica..come fatica è stato terminarlo...premettendo la mia passione per la psicologia,i luoghi chiusi (manicomi/carceri) quindi "le pene" era d'obbligo averlo nella mia libreria e leggerlo...le aspettative erano alte e se ho dato 2 stelline è solo perchè rientra nel campo dei miei interessi...Beccaria?uomo debole e parassitario con la fortuna di aver incontrato i fratelli Verri e di aver fatto parte con loro dell'accademia dei pugni...Il libro infatti è stato scritto da lui ma molti sono stati i suggerimenti di alessandro verri...diviso in 3 parti..e se leggi la prima leggi la parafrasi di una lunga poesia della serie che poi non hai bisogno di andare oltre..nella seconda parte si entra nel vivo e i capitoli corti e scritti da un linguaggio noioso e a tratti incomprensibile...da ricordare solo "dolcezza delle pene"e la "pena di morte" che si accoda alla certezza della pena...il testo resta importante perchè parliamo del 1790 è costituisce il primo codice penale anche se confuso come ogni prima invenzione...anche se di codici ne esistevano altri due quello austrico e quello toscano...nella terza parte "consulte criminali" credevo di sognare...inizia uno sproloquio lombardo con lettere indirizzate a non si capisce a chi dove quello che resta è solo l'importanza della introduzione del corpo di polizia,la pena alternativa alla pena di morte quindi l'ergastolo,l'incentivo per i carcerati che svolgono mansioni all'interno del penitenziario e l'aggiustamento di una regola già in vigore cioè il detenuto incatenato con catena lunga 4cm la si porta a 10cm in modo da potergli permettere di camminare,si introduce l'infermeria e viene curata di più l'alimentazione....per il resto:il nulla...ma sono tenace e anche se un libro non mi piace (indipendentemente se poi me lo tengo o lo scambio/vendo devo portarlo a termine)

    Is this helpful?

    SCAMBIO LIBRI ..solo cartacei said on Sep 13, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Dal punto di vista di una liceale, se si ha la pazienza di andare oltre il linguaggio dell'epoca (che può essere difficile da comprendere), è veramente "illuminante". Trovo incredibile come Cesare Beccaria sia stato in grado di andare oltre la mental ...(continue)

    Dal punto di vista di una liceale, se si ha la pazienza di andare oltre il linguaggio dell'epoca (che può essere difficile da comprendere), è veramente "illuminante". Trovo incredibile come Cesare Beccaria sia stato in grado di andare oltre la mentalità del tempo e tentare di fare luce su ciò si ciò gli altri non avevano il coraggio di proferire parola; o peggio, che trovavano giusto.

    Is this helpful?

    TheyCallMeElf said on Sep 8, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Grande conoscitore dell'animo umano, innovatore (ancora oggi i sui sistemi sono portati ad esempio di grande spirito d'avanguardia). Immancabile.

    Is this helpful?

    Marco Federzoni said on Aug 6, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    All'epoca (1766) il libro venne incluso tra i i libri proibiti in quanto distingueva tra reato (un danno per la società) e peccato,che non essendolo, poteva essere giudicato e condannato solo da Dio. ....

    Is this helpful?

    Elisir said on Feb 21, 2008 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Letteratura italiana. Trattato.

    Un breve saggio d'ambiente illuminista contro l'applicazione di pene eccessivamente severe (tra le quali tortura e pena di morte) ai tempi del dominio austriaco nel Lombardo-Veneto.

    Is this helpful?

    Grianne said on Jul 20, 2007 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (112)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Mass Market Paperback 146 Pages
  • ISBN-10: 8811363403
  • ISBN-13: 9788811363408
  • Publisher: Garzanti
  • Publish date: 1987-03-01
Improve_data of this book