Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Del amor y otros demonios

By Gabriel García Márquez

(48)

| Hardcover | 9788422655862

Like Del amor y otros demonios ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

344 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Me gustó mucho, aunque, como en la mayoría de la literatura latinoamericana peca en describir muy superficialmente el amor de los protagonistas, por lo que me resulta difícil creerme su romance. Sin embargo la metáfora y sobre todo la creación de un ...(continue)

    Me gustó mucho, aunque, como en la mayoría de la literatura latinoamericana peca en describir muy superficialmente el amor de los protagonistas, por lo que me resulta difícil creerme su romance. Sin embargo la metáfora y sobre todo la creación de un mundo lleno de misticismo, religión y enfermedad son los aspectos más notorios de esta obra.

    En un mundo que está lleno de ignorancia, de amores egoístas o desafortunados, de mitos y supersticiones, las dos personas más inesperadas se unen y tejen una historia que no sólo los toca a ellos, sino a las personas que los rodean e incluso a la magia, un elemento que no deja de estar presente en las obras de García Márquez.

    Es un texto muy corto pero rico en detalles y que cuenta lo suficiente para que la historia sea interesante, pues aunque el decenlace se sabe desde la primera página, aun así hay un deseo de seguir leyendo. Eso sí, me pareció que el final fue abrupto, pero lo compensa la fluidez de la narración y la historia tan única. Lo recomiendo mucho.

    Is this helpful?

    Laurine said on Aug 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un racconto lungo, più che un romanzo, in cui si ritrovano tutti ma proprio tutti i tratti salienti del realismo magico: da una tomba di un antico convento, riemerge il corpo di una ragazzina di cui è rimasta una chioma rossa di ventidue metri. Màrqu ...(continue)

    Un racconto lungo, più che un romanzo, in cui si ritrovano tutti ma proprio tutti i tratti salienti del realismo magico: da una tomba di un antico convento, riemerge il corpo di una ragazzina di cui è rimasta una chioma rossa di ventidue metri. Màrquez ne spiega il mistero e la storia, condendola di spiriti e coincidenze e narrando col suo calore sudamericano di déi tribali, suore di clausura, schiavi africani e una chiesa cattolica primordiale, colta, eppure tribale.

    Is this helpful?

    Aguratrat said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho da poco finito "Dell'amore e di altri demoni" di Marquez, appena finito mi sono come bloccato per qualche minuto, ho ragionato quasi col vuoto nell'anima (ma in senso positivo questa volta).

    Questo libro (iniziato ieri) mi è venuto in mente legge ...(continue)

    Ho da poco finito "Dell'amore e di altri demoni" di Marquez, appena finito mi sono come bloccato per qualche minuto, ho ragionato quasi col vuoto nell'anima (ma in senso positivo questa volta).

    Questo libro (iniziato ieri) mi è venuto in mente leggendo l'articolo di Marcello pubblicato stamane, un libro che non è assolutamente solo svago, ma anche "spessore" e conoscenza. Una storia banalmente definibile come triste, deprimente, ma che in realtà non è racchiudibile in delle semplici parole. C'è il pregiudizio e l'ignoranza elevata a sommo metro e a conoscenza, l'ignoranza della Chiesa che porta alla prigionia, alla creazione di un amore insensato, alla fine di tutto per le persone coinvolte. Un linguaggio pesante e a tratti poco comprensibile, e questo mi fa ricordare l'altro libro dell'autore letto da me, che fu tra i più noiosi mai affrontati. Ma come "Cent'anni di solitudine" mi era incomprensibile fosse considerato un capolavoro questo sento quasi di considerarlo tale. In genere non mi capita di dare una seconda possibilità ad un autore che è così lontano da me. Mi era capitato di comprare questo libro con un quotidiano e l'avevo disperso in casa, salvo trovarmelo sotto gli occhi e senza neanche rinfrescarmi la storia...leggerlo. Si, perchè la storia è molto da me, è di una tipologia che facilmente mi coinvolge ma ieri quando l'ho preso non sapevo (non ricordavo) di cosa parlasse, non pensavo a seconde chance ma solo a leggere.

    Fino ad ora non ho accennato a questa storia, una "semplice" vicenda di una bambina creduta posseduta, o dei personaggi che in parte mi sembrano classici di questo tipo di storia. La bambina è il perno, è carisma concentrato in una massa immensa di capelli collegati ad un corpicino, l'esorcista nel suo essere umano e a tratti quasi razionale e il medico ateo ma così "fideista" sono elementi che attragono verso la lettura, nonostante la "famiglia" della piccola...distruttiva verso l'esterno e autodistruttiva verso l'interno.
    Un libro pesante, molto dentro la storia (persino nei termini), ma pesante nell'accezione migliore che si possa dare a tale termine.

    Is this helpful?

    Arturo Sandalphon De Luca [Scambio solo ebook] said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Dubbi

    E mi chiedo..devo commentare e ''dare un voto'' alla bellezza oggettiva del libro o a ciò che ha dato a me, a come l'ho percepito?
    Perchè oggettivamente, per essere bello, è bello. Preciso e pulito. Ma io GABRIELGARCIAMARQUEZMAIPIU'PERCORTESIA.

    Is this helpful?

    Ivano Mingotti said on Aug 11, 2014 | 8 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo libro...letto in pochissimo, non riuscivo a staccarmi fino a che sono arrivata all'ultima pagina!
    Emozionante, eccitante e a tratti triste ma a mio avviso scritto magistralmente da un geniale Marquez!

    Is this helpful?

    Xrochelle86x said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un mix irresistibile in bilico tra le atmosfere di cent'anni di solitudine e l'amore senza fine di l'amore ai tempi del colera

    Applausi infiniti al genio della scrittura, al genio di quest'uomo. A mio modesto parere uno dei suoi racconti più riusciti, si respira l'aria dei grandi romanzi che lo hanno reso celebre (e non a torto) e la dolcezza di una prosa che affascina sempr ...(continue)

    Applausi infiniti al genio della scrittura, al genio di quest'uomo. A mio modesto parere uno dei suoi racconti più riusciti, si respira l'aria dei grandi romanzi che lo hanno reso celebre (e non a torto) e la dolcezza di una prosa che affascina sempre e non stanca mai. In sotto fondo una nota di malinconia che pervade l'intera vicenda. Dell'amore e di altri demoni, titolo fuorviante che pare più un trattato vecchio stile che un racconto, è stato una piacevolissima scoperta. Storia toccante, a tratti molto triste, un finale amaro dove non c'è pace per nessuno, non si trova conforto. Siamo tutte anime preda dei nostri demoni interiori, demoni che non possono essere sconfitti neanche con la forza dell'amore. E' una storia di non amore, di amori che fioriscono tardivi riempiendo spazi prima colmati da altre ossessioni, si parla di amore come demone, di fuoco che consuma e tutto brucia. Nessuno dei protagonisti della storia ci parla di speranza invece tutto parla di disastro, rovina e sciagura. Davvero molto bello, molto poetico, molto onirico e molto triste.

    Is this helpful?

    Sele said on Aug 7, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection